Atletica, Campionati Assoluti: le quattrocentiste illuminano la prima giornata

Benedicta-Chigbolu.jpg

Benedicta Chigbolu


Una giornata caldissima ha accolto gli atleti per la prima giornata dei Campionati Assoluti, in corso a Rieti; gli oltre 30 gradi non hanno tuttavia condizionato i primi risultati, anche perché relativi a batterie e qualificazioni. Ricordiamo che, come l’anno passato, in molte gare i big entreranno in scena solo nelle finali.

Partendo dalla velocità, nei 100 hs femminili Giulia Tessaro è stata la migliore con un probante 13”55, dimostrando le sue ambizioni nel provare il bis dell’anno passato; più tranquille Sara Balduchelli e Giulia Pennella.

Più significativa la prova dei 400, dove Libania Grenot si è limitata al compitino in 53”85, mentre Elena Bonfanti, Marta Milani e Benedicta Chigbolu hanno spinto già in batteria, con quest’ultima a guidare le finaliste con un ottimo 52”98. Da rilevare anche il 53”35 di Rebecca Borga, seconda junior di sempre in Italia dopo Ayomide Folorunso.

Nell’omologa gara maschile il più veloce è stato Michele Tricca con 47”10, 5 centesimi meglio di Giuseppe Leonardi, mentre Davide Re non si è qualificato alla finale.

Nessuna sorpresa negli 800 metri, con gare tattiche in tutte le eliminatorie.

Per ciò che attiene all’alto donne, nessun problema alla misura di 1,71 di qualificazione, con Alessia Trost e Desirèe Rossitche saranno impegnate direttamente domani in finale, mentre nell’asta uomini il “vecchio” Giorgio Piantella è stato il primo a varcare 4,90.

Lungo femminile molto atteso a Rieti, con Laura Strati a guidare la classifica con 6,17, davanti a Carol Zangobbo, unica altra atleta oltre i 6 metri.

Nei lanci, settore in grosse difficoltà nel nostro paese, il disco donne ha visto emergere Giada Andreutti con 52,97, laddove nel martello Francesca Massobrio ha piazzato un discreto 62,41 al secondo lancio di qualifica.

In campo maschile, il giavellotto scagliato più lontano è stato opera di Giovanni Bellini con la modesta misura di 67,50.

Chi ha invece dovuto dare il massimo sono stati gli specialisti delle prove multiple, che hanno vissuto la prima giornata di competizione. Nel decathlon guida Michele Calvi con 2453 punti, seguito da Simone Cairoli con 2434, mentre nell’eptathlon al comando vi è Federica Palumbo a quota 2267, che precede Sara Elena Bianchi Bazzi a 2178. Domani si assegneranno i titoli in entrambi i casi.

QUI TUTTI I RISULTATI

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.pessoni@oasport.it

Lascia un commento

Top