Volley, Valentina Diouf ritornerà con l’Italia? Dopo l’esclusione di Tokyo, caccia all’azzurro per le Olimpiadi

valentina-diouf.jpg

Valentina Diouf potrà tornare a giocare per l’Italia? La rumorosa esclusione dalla Nazionale di volley femminile, alla vigilia del torneo preolimpico di Tokyo 2016, ha creato parecchio scalpore.

È rimasta a casa un’atleta di primissimo piano, dotata di importanti mezzi tecnici, spesso sotto i riflettori e molto nota anche al di fuori dei campi di pallavolo. Nelle ultime due stagioni, dai Mondiali casalinghi del 2014, era diventato un punto di riferimento per l’intero gruppo e l’opposto titolare.

La 23enne era reduce da una stagione altalenante in cui ha alternato grandissime prestazione ad alcuni passaggi a vuoto che, misti a uno stato di forma evidentemente non superlativo, hanno convinto Bonitta a non inserirla nella lista delle 14 ragazze che in Giappone hanno conquistato la qualificazione alle Olimpiadi 2016.

 

Un taglio tutt’altro che definitivo, stando alle parole del CT, ma la milanese deve risalire la china e convincere che la sua presenza è imprescindibile per questa Italia. Un’altezza vertiginosa di 202cm, un braccio potentissimo: doti che andrebbero sfruttate al meglio e che sarebbero utilissime alla nostra squadra. Dovrà rimettersi in carreggiata attraverso i tre weekend del Grand Prix (più l’eventuale Final Six) in programma a giugno, partite che serviranno per capire quali potranno essere le 12 ragazze che voleranno a Rio de Janeiro.

Il fatto che Paola Egonu sia stata schierata da opposto a Tokyo può complicare la sua rincorsa? Può essere, ma la 17enne ha giocato da schiacciatrice fino alla scorsa settimana e potrebbe dunque essere una doppia carta. La Nadia Centoni vista nelle ultime uscite non è all’altezza e questo potrebbe assolutamente agevolare la Diouf. Solo il tempo, il campo e le prestazioni ci potranno dare il verdetto finale.

 

 

Lascia un commento

Top