Volley, SuperLega – Finale Scudetto: le pagelle di gara2. Vettori stellare, Ngapeth bomber, Perugia crolla alla lunga

Vettori-Modena-Pier-Colombo.jpg

Ieri si è disputata la gara2 della Finale Scudetto di volley maschile (clicca qui per la cronaca). Modena ha espugnato Perugia e intravede il tricolore ma i biancorossi non vogliono mollare la presa. Di seguito le consuete pagelle degli migliori in campo e di chi ha brillato di meno.

 

LUCA VETTORI: 9. Strepitoso e risolutore. Si incendia nel secondo parziale, firma l’ace che consegna il quarto set ai canarini, suo il mani out che vale il successo. L’opposto chiuderà da top scorer (22 punti, 50% in fase offensiva), con una strepitosa difesa nel tie-break che suggella il suo match a tutto tondo.

EARVIN NGAPETH: 9. Premiato come MVP, il francese non molla mai l’osso, si fa trovare sempre pronto quando viene chiamato in causa. Lo schiacciatore francese risulta determinante per creare lo strappo in avvio di quarto parziale, firma il punto che vale il cambio campo nel tie-break. Andrà a referto con 20 punti e inizia a pregustare lo scudetto.

LUCAS SAATKAMP: 8. Le sue mani annichiliscono Kaliberda, Russell e poi anche Atanasijevic. Incantevole a muro (4 stampatone), onnipresente per stoppare gli avversari, sempre sul pezzo quando deve mettere la propria mano in fase offensiva (chiuderà con 17 punti).

MIKOS NIKIC: 7,5. Sostituisce Nemanja Petric nel corso del quarto set, gioca il tie-break da titolare e risulterà decisivo con il suo uno-due che darà il là allo strappo vincente di Modena.

 

ALEKSANDAR ATANASIJEVIC e AARON RUSSELL: 5. Si sono spenti proprio nel momento più importante quando invece gli uomini di riferimento di Perugia avrebbero dovuto tirare fuori gli artigli. L’opposto viene annullato nel quarto parziale e nel momento clou del tie-break viene a mancare; lo schiacciatore va in difficoltà. Un vero peccato perché i Block Devils erano schizzati sul 2-1 proprio grazie al loro lavoro.

DENYS KALIBERDA: 4. Percentuali ingenerose in ricezione e in attacco per lo schiacciatore tedesco da cui ci si aspetta un contributo più importante.

 

Lascia un commento

Top