Volley, Qualificazione Olimpiadi 2016 – L’Olanda di Guidetti e la Corea volano a Rio! Italia, serve il tie-break contro il Giappone

Olanda-preolimpico-volley.jpg

La Corea del Sud e l’Olanda si sono qualificate alle Olimpiadi 2016. Sono questi i primi verdetti che arrivano da Tokyo dove si sta disputando il torneo preolimpico di volley femminile. Mancano ancora due pass da assegnare e l’ultimo verdetto potrebbe già arrivare nel primo pomeriggio, subito dopo il big match tra Italia e Giappone che inizierà alle 12.10.

Le oranjes, vicecampionesse d’Europa in carica tornano ai Giochi dopo addirittura 20 anni di assenza (furono presenti a Barcellona 1992 e a Los Angeles 1996): Guidetti ha compiuto una nuova grande impresa grazie alla qualità di giocatrici come Sloetjes, Bujs, Plak, Dijkema, Belin. La Corea non delude e festeggia per l’ennesima volta, trascinata dalla solita stellare Kim Yeon-Koung, già MVP a Londra 2012.

 

L’Italia, per chiudere oggi i discorsi senza trascinarsi a domani dove comunque non avrà problemi a sbarazzarsi del Kazakhstan, dovrà o sconfiggere le padrone di casa (con qualsiasi risultato) o perdere al tie-break. Le stesse combinazioni valgono anche per il Giappone.

Anche la Thailandia rimane in corsa per Rio ma, dopo aver sconfitto la Corea del Sud, ha davvero bisogno di un miracolo per volare a Rio: deve sperare che il Giappone non faccia punti contro Italia e Olanda e loro stesse devono battere il Perù per 3-0. Sembra quasi fantavolley.

Ricordiamo tutte le squadre già qualificate a Rio 2016: Brasile, Cina, Serbia, Russia, USA, Argentina, Camerun, Corea del Sud, Paesi Bassi.

 

THAILANDIA vs COREA DEL SUD       3-2 (19-25; 22-25; 29-27; 26-24; 15-12)

La Corea del Sud si qualifica alle Olimpiadi 2016, la Thailandia rimane ancora viva e spera nel miracolo. Dopo il furto subito nel tie-break contro il Giappone, Tomkom e compagne mettono alle corde le sudcoreane in un match da vincere a tutti i costi.

La Corea del Sud vola sul 2-0 e strappa matematicamente il pass per Rio, si avvicina alla chiusura per 3-0 (che avrebbe delineato matematicamente il quadro delle qualificate ai Giochi), ma la Thailandia ci crede, vince terzo e quarto set ai vantaggi e poi prevale.

Non sono bastati i 34 punti di un’eccezionale Kim Yeon-Koung (3 muri, 1 aces), le 20 marcature di Kim Hee-Jin (3 muri, 1 aces), in doppia cifra anche Yang Hyo-Jin e Park Jeong-Ah (10). Per la Thailandia fanno la differenza i 22 punti di Sittirak e i 21 di Kanthong, oltre ai 4 muri a testa di Nuekjang e Thinkaow.

 

PAESI BASSI vs PERÙ         3-0 (25-16; 25-14; 25-17)

Tutto facile per le vicecampionesse d’Europa che strappano matematicamente il pass per Rio, tornando ai Giochi dopo 20 anni di assenza! L’impresa arriva sotto Guidetti, CT che ha realizzato un nuovo grande numero. Sugli scudi la solita Sloetjes che ha giganteggiato in questo torneo preolimpico (16 punti), bene anche Buijs (13) e una scatenata Steenbergen (10). In un set e mezzo la Plak ha realizzato 7 punti.

Finisce qui la corsa di un bel Perù, sorpresa del torneo, capace di sconfiggere Dominicana e Kazakhstan. Abbiamo scoperto la piccola stella di Angela Leyva (oggi 12 punti): potrebbe diventare una giocatrice molto interessante.

 

REPUBBLICA DOMINICANA vs KAZAKHSTAN         3-1 (25-20; 22-25; 25-12; 25-20)

La grande delusione Dominicana, sbarcata a Tokyo con velleità di pass olimpico ma poi letteralmente naufragata, conquista la sua prima vittoria nel torneo preolimpico contro la Cenerentola Kazakhstan ancora a secco. Da annotare le 19 marcature di Martinez e i 4 muri di Meja.

 

Lascia un commento

Top