Volley, Qualificazione Olimpiadi 2016 – Italia, la prova di maturità: stanotte il Perù per prendersi Rio

Italia-volley-Dominicana-preolimpico-1.jpg

Può essere la notte in cui l’Italia chiamerà definitivamente l’agenzia viaggi e inizierà a prenotare i biglietti per Rio de Janeiro. Questa notte (ore 03.00 italiane, diretta tv su RaiSport e diretta scritta su OASport) la nostra Nazionale di volley femminile scenderà in campo per affrontare il Perù nel quarto incontro del torneo di qualificazione alle Olimpiadi 2016.

Dopo le tre bellissime vittorie dei giorni scorsi contro Corea del Sud, Thailandia e Repubblica Dominicana, le azzurre hanno messo una seria ipoteca sulla conquista del pass a cinque cerchi e che potrà diventare un macigno in caso di un nuovo successo sulle sudamericane. A quel punto, infatti, mancherà solo la certezza matematica per poter festeggiare la quinta partecipazione consecutiva ai Giochi Olimpici.

 

Sulla carta doveva essere uno dei due incontri più facili dell’intero preolimpico ma a Tokyo il Perù ha letteralmente sbalordito tutti, demolendo la Dominicana e sconfiggendo anche il Kazakhstan. Due vittorie consecutive che hanno messo le ragazze del brasiliano Mauro Marasciulo in posizione interessante per poter ancora lottare per le Olimpiadi, rilanciando le loro ambizioni e la convinzione nei loro mezzi.

Non più una Cenerentola (anche se il netto ko contro il Giappone dimostra in maniera evidente il loro livello tecnico) ma una promessa che spera di concretizzarsi. L’Italia, però, parte con tutti i favori del pronostico e non vuole fermarsi dopo questa partenza sprint: il poker è assolutamente alla portata di Antonella Del Core che affronteranno una formazione capace di giocare una buona pallavolo, con un gioco fluido capace di produrre soluzioni interessante.

Non c’è paragone tecnico tra le due formazioni ma l’Italia non deve sottovalutare l’avversario: sulla carta questa è una partita complicata sotto il profilo mentale perché c’è il rischio di dare per scontate sia la vittoria in questo incontro che la qualificazione alle Olimpiadi 2016. Bisogna mantenere alta la concentrazione e proseguire sul proprio cammino.

 

Sta giocando molto bene la bomber Angela Leyva, autentica trascinatrice in fase offensiva. È lei la giocatrice di punta del Perù, quella da monitorare con più attenzione. Buone anche Rueda, Uribe e Yllescas. Attenzione anche al loro servizio.

L’Italia ha saputo adattarsi al gioco delle avversarie, è stata camaleontica nel proprio sistema e ha cambiato più volte il sestetto. Ormai però Bonitta sembra aver trovato la quadratura del cerchio: Alessia Orro in cabina di regia, Serena Ortolani l’opposto, capitan Antonella Del Core di banda affiancata da Miriam Sylla, Cristina Chirichella e Martina Guiggi le centrali, Monica De Gennaro il libero. Anna Danesi pronta per poter subentrare, la soluzione Paola Egonu è assolutamente applicabile e staremo a vedere se avrà l’occasione di tornare in campo dopo essere rimasta in panchina contro la Repubblica Dominicana.

 

(foto FIVB)

Lascia un commento

Top