Volley, Francesca Piccinini out dalla Nazionale: scelta giusta o era utile all’Italia? Frantumato il sogno Olimpiadi

Francesca-Piccinini-volley.jpg

Francesca Piccinini meritava ancora un posto in Nazionale? Era giusto che un’icona del volley italiano fosse lasciata fuori dal listone delle 18 convocate per il Grand Prix, rimanendo irrimediabilmente fuori dalla corsa per le Olimpiadi 2016?

Le ultime prestazioni esibite a Tokyo suggeriscono che la scelta di Marco Bonitta sia stata ponderata e corretta. La 37enne non ha condiviso la scelta del CT, anche se ha accettato la decisione come ha scritto nel suo post pubblicato sui social network.

Nel torneo preolimpico ha avuto due occasioni importanti, partendo da titolare contro Corea del Sud e Thailandia ma non è stata la Picci dei giorni migliori. Addio sogni di gloria, addio quinta Olimpiade in carriera. Non era la stessa giocatrice che neanche due mesi prima era stata premiata come MVP della Champions League.

Francesca ha un’esperienza infinita, tecnicamente è ancora al top e nonostante qualche passaggio a vuoto può ancora risolvere alcuni incontri, inutile negarlo. A Rio avrebbe potuto dire ancora la sua e invece così non sarà. In giornata di grazia può risolvere ancora degli incontri.

Un saluto definitivo dopo 503 presenze in azzurro. Giusta l’esclusione? L’atleta ha fatto bene a lasciare in questo modo repentino?

 

Lascia un commento

Top