Vela, Coppa del mondo Hyeres 2016: i big non tradiscono, Tita-Zucchetti a Rio?

Bissaro-Sicouri-vela-foto-pagina-fb.jpg

La nazionale italiana esce bene dalla Hyeres. Nel tempio della vela transalpina i pezzi da novanta della nazionale non hanno tradito, sopratutto Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri, nuovamente sul podio nei Nacra 17.

Gli ingegneri volanti non hanno nascosto la gioia dopo aver vinto l’argento: “Questa medaglia d’argento ci fa particolarmente piacere perché arriva grazie a dei dettagli su cui abbiamo lavorato molto quest’inverno come le partenze – afferma Vittorioin questa settimana abbiamo sempre fatto partenze solide e vincenti che ci hanno permesso di fare regate davanti fin da subito. Abbiamo trovato condizioni particolari in ogni prova, da vento molto forte a oscillante e bucato, nelle quali ci divertiamo particolarmente  e il risultato l’ha dimostrato. Un ringraziamento importante va quindi alla Federazione Italiana Vela per il continuo supporto nel lavoro di avvicinamento ai Giochi”.

Dello stesso avviso pure Silvia che si sofferma sulla continuità mostrata: “È stata una settimana in cui sicuramente ha pagato la consistenza; nelle ultime due giornate abbiamo avuto piazzamenti solo nei primi 6 e alla fine questo ci ha premiati. Siamo entrati in una medal race in cui tre barche si giocavano l’oro e chi fosse arrivato davanti agli altri l’avrebbe vinto: questo ha sicuramente portato molta adrenalina. In partenza metà flotta è partita in anticipo ed è dovuta rientrare, noi abbiamo avuto la lucidità di rimanere dentro e fino all’ultima bolina abbiamo incrociato con Fernando e Tara (gli spagnoli), non riuscendo però a superarli. Siamo comunque contenti perché ci siamo resi conto di aver regatato con intelligenza, aggressivi ma sempre con un occhio di riguardo per chi era intorno a noi”.

La continuità in Costa Azzurra è lo specchio del gran lavoro svolto in questi anni dalla coppia delle Fiamme Azzurre. Sempre al vertice con quattro piazzamenti nei dieci ai Mondiali (compreso un bronzo), tre vittorie in Coppa del mondo e un argento e un bronzo europei, gli azzurri sono nella storia della vela olimpica italiana, sullo stesso piano dei fratelli Sibello e del 49er FX di Giulia Conti e Francesca Clapcich.

CHI VA A RIO? Rinviando il discorso sui Finn, per i quali saranno decisivi i Mondiali di GaetaHyeres era invece l’ultimo test per decidere chi rappresenterà l’Italia nel 49er a Rio. La sfida in Francia ha visto Ruggero Tita-Pietro Zucchetti prevalere di un soffio su Stefano Cherin-Andrea Tesei. A questo punto i favoriti sembrano proprio Tita-Zucchetti, equipaggio che si è formato più tardi rispetto ai connazionali ma che ha saputo raccogliere risultati migliori all’Europeo (concluso in decima piazza), al Trofeo Princesa Sofia e agli ultimi Mondiali. Il problema con l’iscrizione e la mancata partecipazione alla gara di Hyeres sembrano invece aver escluso dalla lotta per Rio Jacopo Plazzi e Umberto Molineris, altra coppia in netta crescita negli ultimi mesi.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@oasport.it

 

Lascia un commento

Top