Tennis, Wta Premier Madrid 2016: senza Williams c’è incertezza. Vinci ed Errani preoccupano in vista di Roma

Roberta-Vinci-supertennis-FB.jpg

Subito una grandissima sorpresa nella prima vera giornata del Wta Premier di Madrid con la clamorosa eliminazione da parte di Angelique Kerber, testa di serie numero due e fresca vincitrice dello scorso Premier di Stoccarda. Un ko davvero inaspettato da parte della tedesca, che si è arresa in due set alla ceca Barbara Strycova, bravissima ad imporsi 6-4 6-2 sulla vincitrice degli ultimi Australian Open.

Senza dunque la sua regina, Serena Williams, il circuito femminile continua a vivere nell’assoluta incertezza di trovare la rivale all’americana. Williams sta attraversando un momento non felice in questa prima parte dell’anno e questa settimana ci si è messa di mezzo anche la febbre che l’ha obbligata a ritirarsi dal torneo spagnolo. Non esiste una giocatrice capace di dominare il circuito come ha fatto Serena in questi anni e probabilmente è molto più bello così ed appassionante: senza la numero uno sono almeno in cinque/sei che possono giocarsi ogni volta la vittoria e almeno si mette fine alla solita monotonia.

Delude purtroppo in chiave azzurra Roberta Vinci. La pugliese non riesce mai ad entrare in partita contro la giovane montenegrina Kovinic, che ha superato la nostra portacolori per 6-4 6-2. L’approccio sulla terra rossa non è stato dei più felice per Roberta: in Federation Cup sono arrivate due brutte sconfitte con Suarez Navarro e Muguruza, mentre a Stoccarda si è fatta sorprendere ai quarti dalla tedesca Siegemund.

Un ko che spaventa soprattutto in vista degli Internazionali d’Italia dove le due migliori tenniste italiane non arrivano al massimo della loro forma. Sia Vinci che Errani sono state subito eliminate, mentre nonostante le numerose critiche delle ultime settimane chi sta attraversando un buon momento è “l’esclusa” Camila Giorgi. La marchigiana, che domani affronterà la russa Pavlyuchenkova, ha un’ottima chance per qualificarsi per gli ottavi di finale su una superficie come la terra rossa che comunque non è la sua preferita. Una vittoria non può certamente portare a grandi esaltazioni, ma la sensazione è quella che Camila va assolutamente “recuperata” in chiave azzurra, perchè nonostante tutto rappresenta il futuro del tennis italiano.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

andrea.ziglio@oasport.it

Foto pagina FB di SuperTennis

Lascia un commento

Top