Tennis, Roland Garros 2016: Bolelli ed Errani escono subito di scena a Parigi

tennis-sara-errani-wta-miami-fb-sara-errani.jpg

Non giungono buone notizie dalla terra rossa di Parigi per i colori azzurri del tennis. Simone Bolelli e Sara Errani sono stati, infatti, sconfitti rispettivamente da Kei Nishikori, numero 6 del mondo, con il punteggio di 6-1 7-5 6-3 e da Tsvetana Pironkova 6-3 6-2. Due risultati negativi, dunque, e se lo score di Bolelli era atteso, in un match protrattosi dopo l’interruzione di ieri per pioggia, vista la differenza di ranking ed un Simone reduce da tanti problemi fisici, l’uscita di scena di Sarita lascia assai perplessi per quella che è la storia dell’azzurra in questo torneo. La Errani finalista nel 2012 e semifinalista nel 2013 è lontana parente di quella che abbiamo visto nell’ultimo periodo ed oggi e gli spunti di riflessione non mancano.

CRONACA BOLELLI – Per quanto concerne l’incontro tra l’azzurro ed il nipponico, fin dal primo set, si è messa subito in evidenza la differente intensità di gioco tra i due. Un confronto impietoso per Bolelli quello con Nishikori, tra i migliori nel circuito negli spostamenti e quasi sempre col timing giusto sulla palla. Un dominio assoluto quello del giapponese nel primo parziale dove Simone riesce a conquistare la miseria di 4 punti sul servizio di Kei, concedendo ben tre break al numero 6 del ranking. Un 6-1 in 27′ che non ammette repliche.

Nella seconda frazione, dopo aver perso nuovamente il proprio turno in battuta nel secondo gioco, Bolelli lascia andare il suo braccio, ricco di talento, riuscendo finalmente a strappare il servizio al rivale e pareggiando le sorti dell’incontro. E’ il miglior momento per il giocatore nostrano che soprattutto lungo la diagonale di diritto mette in difficoltà il nipponico, quasi sorpreso da questa improvvisa reazione dell’azzurro. Nel decimo gioco, Nishikori prova a far valere il peso maggiore della sua palla, insistendo particolarmente sul rovescio di Simone e costruendosi due palle break (set-point) che però l’italiano è abile ad annullare. L’appuntamento però per la chiosa del set è solo rimandato per Kei che sul 6-5 alza nuovamente il livello del suo tennis, conquistando il dodicesimo game e la frazione 7-5.

Il terzo parziale è vissuto in due “manche” per via dell’interruzione per pioggia ma questo non cambia più di tanto le carte in tavola. E’ sempre il nipponico ad avere il pallino del gioco in mano, gestendo lo scambio a proprio piacimento mettendo spesso con le spalle al muro Bolelli negli spostamenti laterali. Tuttavia Simone tiene botta fino al settimo gioco quando ha addirittura una chance per breakare l’avversario senza però capitalizzarla. Ironia della sorte, nel gioco successivo è Nishikori a fare lo strappo decisivo, portandosi avanti 5-3 e chiudendo la sfida 6-3.

CRONACA ERRANI – Pronti, via e Sarita e subito sotto 2-0. Le solite deficienza in battuta dell’azzurra si rivelano un handicap troppo importante già dai primi scambi favorendo la Pironkova nella sua risposta. Dopo il break iniziale le giocatrici riescono a gestire i propri turni al servizio senza concedere più alcuna possibilità all’avversaria e questo sopratutto per la Errani è letale. L’incisività della risposta della romagnola si scorge solo nel nono game quando sotto 40-0 riesce a portare ai vantaggi l’avversaria senza però impedire alla 28enne bulgare la vittoria del parziale 6-3.

Il secondo set è quello all’insegna dei break con entrambe le giocatrici in difficoltà nella gestione della battuta. Nei primi 4 game ben 4 break dove però è sempre l’azzurra a dover recuperare nello score. Un inseguimento che però si interrompe dal 2-2 quando l’italiana mantenendo una scarsissima efficienza al servizio, non riuscirà ad essere sufficientemente incisiva neanche nello scambio da fondo. Un fattore determinante che consegna le chiavi dell’incontro alla Pironkova, con altri due break conquistati nel quinto e settimo gioco, ed una chiusura 6-2 che fa davvero male al morale di Sarita.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: pagina FB Sara Errani

Lascia un commento

Top