Tennis, Internazionali d’Italia Roma 2016: tutti contro il duopolio Djokovic/Nadal

pagina-fb-novak-djokovic.jpg

Dal 2005 gli Internazionali d’Italia sono un affare per due soli giocatori. Infatti è ormai da 11 edizioni che il titolo viene assegnato o a Novak Djokovic (quattro successi) o a Rafa Nadal (sette vittorie). I due tennisti sono stati anche protagonisti insieme della finale in quattro circostanze, sinonimo di un dominio impressionante sulla terra rossa del Foro Italico.

Anche quest’anno a Roma il duello sarà tutto tra il serbo numero uno del mondo e vincitore nelle ultime due edizioni e tra lo spagnolo, unico tennista capace di vincere gli Internazionali per tre volte consecutivamente (dal 2005 al 2007). Entrambi sono nei quarti di finale a Madrid e la sensazione è quella che entrambi arriveranno all’ultimo atto del torneo spagnolo. Djokovic ha recuperato pienamente le energie dopo il brusco stop a Montecarlo, mentre Nadal è ancora imbattuto sulla terra rossa da quando si è tornati a giocare in Europa.

Come sempre i primi due avversari al duopolio Djokovic/Nadal sono Andy Murray e Roger Federer, ma entrambi con il torneo romano non hanno troppo fortuna. Il britannico non ha mai raggiunto la finale al Foro Italico, mentre gli Internazionali d’Italia sono ancora uno dei pochissimi tornei che mancano nella bacheca dello svizzero (ko in finale nel 2003, 2006, 2013 e 2015). Se comunque Murray è in ottima condizione, per Federer non si puó dire la stessa cosa, visto che il campione di Basilea ha dovuto rinunciare al torneo di Madrid e tornare proprio a Roma.

Non mancano gli outsider di lusso come Stan Wawrinka, finalista nel 2008 e sconfitto al terzo set da Djokovic. Il numero quattro del mondo peró non è in grandissima forma e deve riscattare l’uscita prematura da Madrid. Dalla capitale spagnola arrivano in ottime condizioni e con almeno i quarti di finale in tasca (oggi le quattro sfide) sia Kei Nishikori sia Tomas Berdych, entrambi pronti a sfruttare qualche passo falo dei big sopra citati.

Da valutare la continua conferma sul rosso anche per due amanti del veloce come Milos Raonic e Nick Kyrgios, ma non c’è da sottovalutare un veterano come David Ferrer, avversario sempre molto tignoso su questa superficie. Poi c’è il gruppo francese con tanti possibili protagonisti e alla fine anche il nostro Fabio Fognini, che spera in un tabellone favorevole per provare a fare più strada possibile in un torneo che l’Italia non vince addirittura dal 1976 con Adriano Panatta, che è stato nel 1978 anche l’ultimo finalista azzurro.
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

andrea.ziglio@oasport.it

Foto pagina FB di Rafa Nadal Fans Page

Lascia un commento

Top