Tania Cagnotto: Londra esorcizzata, adesso Rio

Tania-Cagnotto-tuffi-foto-ufficio-stampa-Arena-Lapresse.jpg

Due indizi potrebbero già fare una prova. Ma se non dovessero bastare, attendiamo il sincro di domani con Francesca Dallapè, in cui Tania Cagnotto andrà a caccia dell’ottavo oro consecutivo nella specialità e del 20° titolo personale della carriera continentale proprio nel giorno in cui spegnerà 31 candeline. La maledizione di Londra è ormai esorcizzata.

Numeri da capogiro per l’atleta più forte della storia d’Italia e d’Europa. La fuoriclasse bolzanina si è confermata anche nell’individuale da 3 metri vinto, anzi dominato, facendo quasi un altro sport. Senza cinesi, canadesi, varie ed eventuali, si sa, difficilmente perde. Eppure l’oro dal trampolino olimpico lo aveva conquistato solo una volta prima di Rostock 2015, a Torino 2009, perdendo poi sempre a causa di banali errori. Il perché l’ha spiegato anche Oscar Bertone in telecronaca su RaiSport: essere una garista ha i suoi vantaggi, chiedere a Jennifer Abel, ma quando la tensione viene meno si rischia di prendere tutto (troppo) alla leggera. Negli ultimi due anni, comunque, non è mai successo. E Tania Cagnotto ha recitato in solitaria raggiungendo all’Acquatics Center quota 360.60 punti.

Doppietta 1-3 metri, dunque, e ancora il sincro da disputare. Più l’argento, non dimentichiamo, nel misto di mercoledì con Maicol Verzotto. L’altoatesina va per l’en plein di medaglie per continuare il suo avvicinamento sereno e silenzioso alle Olimpiadi brasiliane. Silenzioso per lei, ovviamente, perché da fuori non si parla d’altro. Com’è giusto che sia, del resto. Un talento del genere merita, quasi necessita, la consacrazione a cinque cerchi. Nell’individuale ci sono due cinesi ed è complicato farsi strada per il bronzo. Nel sincro potrebbe esserci più spazio. Ma c’è ancora tempo per i pronostici. Intanto, questa sera, si celebra per l’ennesima volta una campionessa senza età che non smette mai di stupire. Tra poco tutto questo finirà, e sarà tristissimo.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo dei tuffi azzurri

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: LaPresse/ufficio stampa Arena Italia

Lascia un commento

Top