Taekwondo, Europei 2016: Mourad Laachraoui medaglia d’oro, è fratello del kamikaze di Bruxelles

13231045_10206782670629547_66979714_n.jpg

Dalla condanna per il gesto del fratello alla medaglia d’oro. Nella prima giornata dei Campionati europei di Montreux, Mourad Laachraoui si è imposto nei -54 kg battendo in finale lo spagnolo Jesús Tortosa Cabrera. Il combattente belga era purtroppo balzato agli onori della cronaca per essere il fratello di uno dei kamikaze di Bruxelles e artificiere degli attacchi di Parigi. Talento in crescita esponenziale con l’argento alle Universiadi del 2015 e altri successi in vari meeting internazionali, Mourad ha conquistato in Svizzera il primo titolo continentale della carriera ad appena 21 anni.

Successo bis nei -58 kg invece per il portoghese Rui Braganca che ha sconfitto nella finale dei -58 kg l’israeliano Ron Atias. In campo femminile ori per la serba Tijana Bogdanovic nei -49 kg e per l’ucraina Iryna Romoldanova nei -46 kg.

Per quanto riguarda gli italiani Antonio Flecca nei -54 kg e Maddalena Tortorella nei -46 kg sono stati entrambi eliminati al secondo turno. Dopo il successo contro Dominik Maag il cropanese è stato eliminato dal russo Mikhail Artamonov 5-1. 18-0 invece il punteggio a favore della turca Rukiye Yıldırım contro la puteolana che nel primo incontro aveva battuto la belga Maryam Ismaili.

Donne – 46 kg

1st place: Romoldanova, Iryna (UKR)
2nd place: Palmer Soler, Blanca
3rd place: Mustapha, Hajer (FRA)
3rd place: Yildirim, Rukiye (TUR)

Donne – 49 kg

1st place: Tijana Bogdanovic (SRB)
2nd place: Ana Petrusic (SLO)
3rd place: Alexandra Lychagina (RUS)
3rd place: Lucija Zaninovic (CRO)

Uomini – 54 kg

1st place: Laachraoui, Mourad (BEL)
2nd place: Tortosa Cabrera, Jesus (ESP)
3rd place: Denisov, Stanislav (RUS)
3rd place: Artamonov, Mikhail (RUS)

Uomini – 58 kg

1st place: Rui Braganca (POR)
2nd place: Ron Atias (ISR)
3rd place: Feyi Pearce (GBR)
3rd place: Ruslan Poiseev (RUS)

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@oasport.it

Lascia un commento

Top