Scherma, Coppa del Mondo: Curatoli e Baldini, l’Italia sale sul podio a Madrid e San Pietroburgo

scherma-andrea-baldini-fioretto-parigi-fb-federscherma-bizzi.jpg

Nel super weekend della scherma (in pedana sciabola maschile e femminile e fioretto maschile) l’Italia festeggia il podio conquistato da Luca Curatoli ed Andrea Baldini, entrambi sconfitti all’ultima stoccata in semifinale.

A Madrid Curatoli vede interrompere il suo cammino proprio ad un passo dalla finale dal georgiano Sandro Bazadze (15-14). Una bella reazione per Luca dopo la mancata qualificazione alle Olimpiadi di Rio 2016 e un Mondiale a squadre sottotono, confermandosi uno dei migliori prospetti futuri per la scherma italiana e uno degli uomini di punta nel prossimo quadriennio olimpico.

La vittoria finale è andata a Vincent Anstett che ha sconfitto Bazadze per 15-9. Sul gradino più basso del podio oltre al nostro portacolori ci è salito anche il coreano Kim Junghwan.

Proprio il georgiano Bazadze era stato il giustiziere di Diego Occhiuzzi nei quarti di finale (15-7). I due campani sono anche gli unici azzurri riusciti ad arrivare agli ottavi di finale. Subito eliminati al primo assalto Leonardo Affede e Alberto Pellegrini, mentre un turno lo hanno superato Luigi Samele, Enrico Berrè, Gabriele Foschini, Giovanni Repetti, Francesco Bonsanto e Luigi Miracco.

 

Nella prova di fioretto maschile a San Pietroburgo l’Italia festeggia il podio di Andrea Baldini, che, come detto, si arrende solo in semifinale all’ultima stoccata per 15-14 con uno dei padroni di casa, Dmitry Zherebchenko.
Grande prestazione del livornese che torna sul podio in Coppa del Mondo dopo la tappa di San Francisco dell’ottobre 2014.

Un dominio russo quello a San Pietroburgo vista la doppietta di Rigin e Zherebchenko (finale in corso di svolgimento), con il terzo posto conquistato oltre che da Baldini anche da James Davis.

Ottima prestazione anche di Luca Simoncelli, arrivato fino ai quarti di finale e ad un passo dal podio. Dopo aver sconfitto nei turni precedenti anche il tedesco Peter Joppich, Luca si è arreso 15-9 proprio al britannico James Davis.

Eliminazione agli ottavi per Lorenzo Nista (15-7 con il francese Cadot), mentre al secondo assalto di giornata si sono fermati Alessandro Paroli, Edoardo Luperi e Giorgio Avola; mentre all’esordio sconfitta per Alessio Foconi, Tommaso Lari, Valerio Aspromonte e soprattutto Daniele Garozzo ed Andrea Cassarà, rispettivamente sconfitti dal polacco Janda (15-11) e dall’ucraino Hertsyk (15-13).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

andrea.ziglio@oasport.it

 Foto da: Augusto Bizzi/Federscherma

Lascia un commento

Top