Pentathlon, Mondiali 2016: alla Russia la staffetta mista, quinto posto per gli azzurri Bonessio-Grasselli

bonessio-grasselli-fipm.jpg

I Mondiali di pentathlon si sono conclusi quest’oggi con la staffetta mista, che ha visto tra le coppie al via anche gli azzurri Lavinia Bonessio e Valerio Grasselli. Andiamo dunque ad analizzare la gara attraverso le 5 prove.

Scherma – Buona frazione degli italiani, che chiudono al quarto posto con 225 punti, dietro a Lettonia, Russia e Repubblica Ceca. Un vero dominio quello della coppia lettone composta da Elena Rublevska e Pavels Svecovs, capace di perdere solamente 10 dei 44 incontri disputati.

Nuoto – In acqua domina l‘Irlanda, con l’affermazione di Eanna Bailey e Sive Brassil in 1’56″90, seguiti da Cina e Giappone. Deludono invece gli azzurri, che non vanno oltre il 19esimo posto e 328 punti. Al termine della prova la classifica recita dunque: Lettonia 598, Russia 578, Cina 573. Italia ottava a 553.

Equitazione – Cambia la classifica. I russi Donata Rimsaite e Alexander Lesun dominano la gara a cavallo, guadagnando 300 punti e superando così la Lettonia in vetta alla classifica generale. Stupiscono gli azzurri, che con il quarto posto guadagnano ben 298 punti.

Combined – E’ la Bielorussia ad imporsi nell’ultima frazione, guadagnando 647 punti. Secondo posto per la Polonia, terza la Russia, 14esima l’Italia. Precipita invece la Lettonia, che termina solamente 21esima.

Classifica finale: Donata Rimsaite e Alexander Lesun della Russia si portano a casa la medaglia d’oro, argento alla Cina e bronzo alla Bielorussia. Quinto posto finale invece per gli azzurri Lavinia Bonessio e Valerio Grasselli, con un pizzico di rammarico per la frazione del nuoto.

Foto: FIPM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianni.lombardi@oasport.it

Lascia un commento

Top