Pentathlon, Mondiali 2016: alla Corea del Sud la staffetta maschile, undicesimi gli azzurri

Colasanti.jpg

Proseguono senza sosta i Campionati Mondiali di pentathlon con la staffetta maschile, impegnata quest’oggi a Mosca. Tra le coppie impegnate in gara, spicca la presenza degli azzurri Giuseppe Parisi ed Alessandro Colasanti, intenzionati ad ottenere un buon piazzamento nella classifica finale.

La prima prova di scherma regala già le prime indicazioni sulla vittoria finale, con il dominio dei coreani Woo-Jin Hwang e Woongtae Jun, capaci di piazzarsi in prima posizione con 266 punti, seguiti dai kazaki Igor Sozinov e Denis Tyurin a 243 e dai lettoni Pavels Svecovs e Ruslan Nakonechnyi a 229. Solo quattordicesimi gli azzurri a 187 punti.

La frazione del nuoto è stata invece vinta dai britannici Thomas Toolis ed Joseph Evans con il tempo di 1’49″62, che valgono 372 punti, appena uno in più dei coreani, secondi. Anche qui Parisi e Colasanti chiudono la prova oltre i 10, più precisamente in 13esima posizione con 349 punti.

Alla vigilia dell’equitazione il podio recita dunque Corea del Sud, Lettonia e Kazakistan, con l’Italia ferma in 15esima piazza.

Nella quarta prova non accade poi molto in ottica classifica, con la vittoria del duo ungherese, davanti alla Russia e alla Bielorussia, con gli azzurri in decima posizione.

Nella combinata si regista invece la miglior prestazione di Parisi e Colasanti, capaci di conquistare il piazzamento al quarto posto, che vale 674 punti. La frazione è stata vinta dalla coppia messicana, davanti alla Russia ed alla Francia, con Corea del Sud, Kazakistan e Lettonia in netta difficoltà. Questo risultato consente dunque alle due Nazioni di agguantare il podio finale dietro alla Corea, che ha scavato il solco nelle prime battute di gara.

Woo-Jin Hwang e Woongtae Jun sono dunque i campioni del mondo, medaglia d’argento per Oleg Naumov e Ilia Frolov (Russia), mentre il bronzo va a Pierre Dejardin e Alexandre Hernard (Francia). Chiudono all’undicesimo posto gli azzurri Giuseppe Parisi ed Alessandro Colasanti.

Foto: FIPM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianni.lombardi@oasport.it

Lascia un commento

Top