Pallanuoto femminile, World League 2016, Tania Di Mario: “Questa squadra ha grandi potenzialità”

Schermata-2016-03-21-alle-18.10.31.png

Abbiamo intervistato il Capitano coraggioso del giovane Setterosa (età media: 26 anni) di Fabio Conti, che continua a vincere e convincere. Un portatore sanissimo di entusiasmo nazionalpopolare. Sorridente, a fine partita, è anche il simbolo indiscusso della squadra, la chioccia di queste indomite ragazze: Tania Di Mario. La 37enne romana può festeggiare doppiamente a Bari (terra di suo gradimento anche extra-sportivo, come dichiarato ieri in conferenza stampa): la conquista della Super Final di World League rappresenta infatti il regalo più dolce riservatole dalle sue compagne per il suo compleanno. È nata il 4 maggio…

Domani è il tuo compleanno e le tue compagne di squadra ti hanno fatto il regalo più bello… Dove e come festeggerete?

“Non penso che festeggeremo stasera perché adesso si va in albergo e domani abbiamo l’aereo sul presto… Onestamente non mi sento così pronta per festeggiare i miei primi 37 anni (ride, ndr)! Ma io il regalo che volevo l’ho già ricevuto, quindi, sto bene così…”.

Viste da fuori, sembrate un gruppo molto coeso, affiatato, che quasi si diverte in vasca, oltre a battagliare da vere guerriere. Ma coach Conti com’è con le sue ragazze? Severo o “paterno”?

“È difficile inquadrarlo in un’unica categoria. Lui è l’allenatore, quindi, fa bene ad essere severo quando c’è da essere severi; con molte di noi ha un rapporto quasi alla pari, perché alla fine è giovane (44 anni, ndr)… I suoi metodi comunque sono stati quelli giusti, visto che è riuscito a tirar fuori il meglio da ognuna di noi”.

Sappiamo qual è la tua filosofia agonistica da sempre: si gioca solo per vincere. Ma, se provassi a mettere da parte l’entusiasmo per la convincente prova di stasera, come completeresti la frase “Ora si va a Shanghai e Rio per…”

“In questo momento credo solo che siamo al 50% per poter vincere tutto ed al 50% per perdere tutto, dunque, se siamo brave, torneremo da queste trasferte con la valigia più pesante, in caso contrario potremmo pentircene amaramente, perché questa squadra ha grandi potenzialità…”.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giuseppe.urbano@oasport.it

Lascia un commento

Top