Pallamano, EHF Champions League: Kielce campione d’Europa! Superato il Veszprem al termine di una finale dalle mille emozioni

kielce-pagina-fb-ehf-champions-league.jpg

Si chiude con la vittoria dei polacchi del Vive Tauron Kielce l’edizione 2016 della EHF Champions League di pallamano maschile. Nella magica cornice della Laxness Arena di Colonia (Germania), i ragazzi allenati da Talant  Dujshebaev hanno infatti sconfitto in finale gli ungheresi del Veszprem, al termine di una sfida ricchissima di colpi di scena.

Inizio di gara in favore dei rossi, capaci di allungare sul 3-0 nei primi 4′ di gioco. Un vantaggio che resisterà per tutto il resto della frazione, poichè le reti di Mate Lekai, Laszlo Nagy e Momir Ilic limitano la rimonta polacca. Da sottolineare è la grande creatività offensiva degli ungheresi, che con l’islandese Aron Palmarsson in cabina di regia creano spazi per i tagli delle ali, senza contare il grande apporto dei terzini, infallibili dai nove metri. Al 30′ il tabellone recita dunque 17-13 in favore del Veszprem, con il Kielce nuovamente in difficoltà nei minuti finali.

Nella ripresa non cambia il leitmotiv, poichè Nagy e compagni partono a razzo, chiudendo i primi 10′ sul massimo vantaggio di 24-26, firmato dal croato Ivan Sliskovic. Sembra fatta, ma ecco che la formazione polacca ribalta la situazione con un parziale di 8-0, tenendo la porta inviolata per oltre undici minuti e portando il punteggio su un inaspettato 28-28. Una rimonta ai limiti dell’impossibile per Lijewski e compagni, che ristabiliscono la parità dopo 57′ di piena sofferenza. A 2′ dalla fine è però ancora Momir Ilic a riportare in avanti gli ungheresi, subito pareggiato da Krzysztof Lijewski, che protrae il match ai supplementari.

Nell’extra-time la formazione polacca mette per la prima volta il muso avanti, ma lo spagnolo Cristian Ugalde riporta nuovamente la sfida in parità. L’equilibrio dura fino ai rigori, poichè le due compagini riescono a chiudere in vantaggio neanche i 10′  supplementari. Grandi emozioni arrivano anche dai tiri dai 7 metri, dove ad avere la meglio dopo cinque serie è il Kielce, grazie al gol decisivo del pivot Julen Aguinagalde.

Il terzo posto va al Paris Saint-Germain, vittorioso 29-27 sul Kiel nella finalina per la medaglia di bronzo.

Foto: pagina Facebook EHF Champions League

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianni.lombardi@oasport.it

 

Lascia un commento

Top