Olimpiadi Rio 2016: i diritti TV nel mondo. Le reti pubbliche vincono la partita, bufera in Svezia

Televisione.jpg

I Giochi Olimpici sono l’evento più seguito al mondo in televisione, non solamente in ambito sportivo, ma in assoluto. Per due settimane, gli schermi di tutto il mondo sono in gran parte focalizzati su questo evento di portata planetaria. Ma non sempre tutti possono accedervi liberamente: tutto dipende dall’atavica questione dei diritti tv, che molto spesso vengono ceduti al miglior offerente senza tenere conto della portata di alcune scelte.

Per i 28 Paesi dell’Unione Europea, fa fede la direttiva “Televisione senza frontiere”, che obbliga, indipendentemente dall’emittente in possesso dei diritti, alla trasmissione di una parte delle competizioni olimpiche in diretta ed in chiaro. Nel caso dell’Italia, la direttiva era stata recepita già con una legge del 1998, ma solamente dopo una sanzione imposta dalle autorità comunitarie nel 2004, il governo ha apportato le modifiche per rispettare a pieno la stessa, garantendo, nel caso delle Olimpiadi, 100 ore di diretta in chiaro anche nelle edizioni nelle quali i diritti erano stati acquistat da Sky.

Ad ogni modo, in Italia come in molti Paesi europei, come Spagna, Germania o Gran Bretagna, per Rio 2016 i diritti sono stati acquistati direttamente dalle emittenti pubbliche, che dunque potranno trasmettere liberamente in chiaro, senza limiti di ore. In altri Paesi, invece, vi sarà una concomitanza tra reti pubbliche e pay-tv, come in Francia, dove France Télévisions, ben sapendo di non poter coprire tutti gli eventi con le proprie uniche forze, ha ceduto una parte dei propri diritti a Canal+, pur mantenendo la priorità nella trasmissione dei Giochi.

Il caso più discusso riguarda invece la Svezia, dove, per la prima volta nella storia, i diritti sono stati ottenuti dall’emittente satellitare MTG, che ha soffiato l’evento alla rete pubblica SVT. Non è ancora chiaro cosa accadrà, in quanto il contratto stipulato, pur cercando di rispettare la direttiva europea, resta molto vago, poiché parla di “un numero significativo di ore di televisione libera, tra cui gli eventi con uno speciale interesse nazionale”. È probabile, dunque, che MTG ceda alcune ore di trasmissione alla televisione statale, ma non se ne conosce al momento la quantità, fatto che ha già fatto drizzare i capelli a molti appassionati sportivi del Paese scandinavo.

Al di fuori dell’Unione Europea, la predominanza delle reti pubbliche è minore, ma comunque prevalente. Vi sono poi alcuni Paesi, come la Norvegia, l’Australia e la Corea del Sud, dove sarà una rete privata a trasmettere i Giochi, ma interamente in chiaro. In Brasile, il Paese che ospiterà la rassegna, diverse reti private si spartiranno la trasmissione degli eventi, almeno in parte in chiaro, mentre negli Stati Uniti il colosso NBC, che si occupa della produzione dell’evento, avrà il monopolio assoluto. Più difficile sarà la vita per i tifosi in Paesi dove tutti o quasi gli eventi dovrebbero passare su reti satellitari e/o a pagamento: tra questi Nuova Zelanda, Turchia e Israele.

Paese

Diritti TV

Tipo di emittente

 Australia Seven Network

Privata in chiaro

 Austria ORF

Pubblica statale

 Azerbaijan İTV

Pubblica statale

 Belgio VRT

Pubblica regionale

 Brasile Rede Globo, Rede Record, Rede Bandeirantes
ESPN, Fox Sports, SporTV

Privata in chiaro
Privata satellitare

 Bulgaria BNT
TV+

Pubblica statale
Privata in chiaro

 Canada CBC / Radio-Canada

Pubblica statale

 Cile TVN

Pubblica statale

 Cina CCTV

Pubblica statale

 Cuba ICRT

Pubblica statale

 Rep. Ceca ČT / Český Rozhlas
TV Nova

Pubblica statale
Privata in chiaro

 Danimarca DR
TV2

Pubblica statale
Pubblica su sottoscrizione

 Estonia ERR
MTG

Pubblica statale
Pay-tv

 Finlandia Yle

Pubblica statale

 Francia France Télévisions
Canal+

Pubblica statale
Pay-tv

 Germania ARD, ZDF

Pubblica Bundesländer

 Grecia ERT

Pubblica statale

 Hong Kong TVB

Privata in chiaro

 Ungheria MTVA

Pubblica statale

 Iran IRIB

Pubblica statale

 Irlanda RTÉ

Pubblica semistatale

 Israele Sport 5

Privata satellitare

 Italia RAI

Pubblica statale

 Lettonia LTVN
MTG

Pubblica statale
Pay-tv

 Lituania LNK, Lietuvos rytas TV
MTG

Privata in chiaro
Pay-tv

 Giappone Japan Consortium

Società mista

 Malaysia Astro
RTM

Pay-tv
Pubblica statale

 Messico Canal 22, Canal Once

Pubblica statale

 Paesi Bassi NOS

Pubblica statale

 Nuova Zelanda Sky Television

Pay-tv

 Nigeria DAAR Communications Plc, Hip TV
NTA
Silverbird Communications

Privata in chiaro
Pubblica statale
Pay-tv

 Norvegia TV 2

Privata in chiaro

 Corea Nord SBS

Pubblica statale

 Filippine Sports5 (TV5, AksyonTV, Hyper, Cignal)

Privata in chiaro / sat.

 Polonia TVP

Pubblica statale

 Portogallo RTP
Sport TV

Pubblica statale
Pay-tv

 Romania TVR

Pubblica statale

 Russia C1R, VGTRK
NTV Plus

Pubblica statale
Privata satellitare

 Slovacchia RTVS
TV Nova

Pubblica statale
Privata in chiaro

 Slovenia RTV Slovenija

Pubblica statale

 Sudafrica SABC
SuperSport

Pubblica statale
Privata satellitare

 Corea Sud SBS

Privata in chiaro

 Spagna RTVE

Pubblica statale

 Svezia MTG

Privata satellitare / pay-tv

  Svizzera SRG SSR

Pubblica statale

 Turchia FOX

Privata satellitare

 Ucraina NTKU

Pubblica statale

 Regno Unito BBC

Pubblica statale

 Stati Uniti NBC

Privata in chiaro / sat.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top