MotoGP: si prospetta un futuro da separato in casa per Jorge Lorenzo in Yamaha?

Jorge-Lorenzo-FOTOCATTAGNI.jpg

Il weekend di Jerez De la Frontera, con il ritorno alla vittoria di Valentino Rossi e l’annuncio di Jorge Lorenzo in Ducati, dopo 9 stagioni sotto l’insegna dei tre diapason (41 vittorie, 3 titoli mondiali), potrebbe avere degli effetti interessanti nel team di Iwata. Oltre ai dissidi tra Rossi e Lorenzo acuiti nel finale del 2015, per quanto avvenuto nel Gp della Malesia e di Valencia, il successo di Valentino, nuovamente in forma e in grande feeling con gli pneumatici Michelin, potrebbe tracciare degli scenari poco favorevoli allo stesso Jorge.

Lo spagnolo separato in casa? Un quesito non così distante dalla realtà visto che l’evoluzione contrattuale non esclude un programma differente di sviluppo per i due piloti. Essendo ormai delineati i futuri dei due centauri e le prestazioni di Rossi in grande evidenza, Lorenzo già da questo momento corre il rischio di trovarsi in una condizione di inferiorità. “Rossi all’inizio era veloce, quando ho rimontato la gomma mi faceva spinning in rettilineo, dovevo tenere l’80% del gas, senza quel problema potevo vincere con distacco, quando succedono queste cose strane è meglio finire la gara. Colpa mia o della gomma? Della gomma, spero che la Michelin ora capisca il problema e la sistemi per tutti. Se lo spinning non si ferma quando scali la marcia in quarta, quinta e sesta la cosa diventa preoccupante. Avrei potuto vincere con margine. Dichiarazioni che denunciano un certo nervosismo, non tanto per il problema alle mescole paventando dall’iberico e confermato anche da altri piloti, quanto per il proposito di un successo con margine nei confronti del suo teammate. Potremmo leggerci un certo timore?

A Le Mans il maiorchino dovrà darà una risposta esaustiva in tal senso, godendo anche di una tradizione favorevole in Francia (4 vittorie in MotoGP) e tuttora di una posizione in classifica generale, immediatamente dietro al capolista Marc Marquez e davanti al compagno di squadra (+7 lunghezze). Tenendo d’occhio anche il meteo, il circuito transalpino sarà un appuntamento già cruciale per gli equilibri non solo del campionato ma anche delle future mire di Yamaha.

TOP 5 CLASSIFICA MONDIALE

Pos. Rider Bike Nation Points
1 Marc MARQUEZ Honda SPA 82
2 Jorge LORENZO Yamaha SPA 65
3 Valentino ROSSI Yamaha ITA 58
4 Dani PEDROSA Honda SPA 40
5 Pol ESPARGARO Yamaha SPA 36

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top