MotoGP, GP Italia Mugello 2016, le pagelle: Lorenzo e Marquez più forti dei fischi. Tutti positivi gli italiani, Suzuki insufficienti


Jorge Lorenzo Yamaha

Jorge Lorenzo ha vinto al Mugello per la quinta volta negli ultimi sei anni, precedendo l’amico Marquez (battuto in modo “atipico”, al fotofinish, dopo un ultimo giro da battaglia al cardiopalma) e Iannone, che ha finalmente riportato la Ducati sul podio. Il maiorchino ha ribaltato una sorte che sembrava avversa con la rottura del motore nel warm up, ma che invece ha colpito il suo rivale per eccellenza, Valentino Rossi, costretto al forfait per la stessa, inquietante fumatona bianca dal motore… Prima del ritiro, il Dottore gli era rimasto incollato per otto giri, senza però trovare lo spunto giusto per passarlo; ne hanno approfittato alla grande Marquez, Iannone e Pedrosa, al contrario, piccolo passo indietro per le due Suzuki, dopo gli eccellenti risultati recenti. Positivi anche gli altri italiani: Dovizioso, Petrucci e Pirro, tutti nella top ten. Le pagelle.

Lorenzo: 9,5. Parte a cannone, con la cattiveria di quello che si è ripetuto fino all’ossesso: “O stra-vinco o vinco”. Non riesce a concretizzare il progetto A perché Valentino è una sanguisuga provocatrice (finché può) e l’amico Marc non intende farlo scappare nella classifica iridata così presto. Realizza comunque il progetto B, aggiudicandosi un GP che poteva complicarsi parecchio, per varie ragioni… Chiude tutte le porte, non commette sbavature, dipinge le curve come pochi sanno fare, e si volta, controlla, non si scrolla di dosso né il 46 né il 93, eppure non crolla psicologicamente. Mai. Il prematuro ritiro di Rossi lo priva del 10 pieno. Granito puro, nel fine settimana italiano, anche battagliero e un fortunato…

CLICCA PAGINA 2 PER LE PAGELLE DI MARQUEZ E PEDROSA

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top