MotoGP – botti di mercato in successione: Vinales in Yamaha e Iannone in Suzuki nel biennio 2017-2018

Vinales-Libera.jpg

Tutto come previsto. L’effetto domino innescato dall’ingaggio di Jorge Lorenzo da parte della Ducati si è riverberato con le due conferme, sempre nel biennio 2017-2018, di Dani Pedrosa e Andrea Dovizioso ed il cambio di casacca di Maverick Vinales e, logicamente, Andrea Iannone.

L’attuale pilota della Suzuki, come riportato da motogp.com, ha chiuso proprio rapporto con il team di Shizuoka: “Tutta la famiglia Suzuki è estremamente grata a Viñales per il suo contributo alla crescita del progetto MotoGP™ e allo sviluppo della GSX-RR, così come per i grandi risultati raggiunti”, si legge nella nota stampa della Casa nipponica. La stagione 2016 è appena iniziata e il numero 25 continuerà il suo grande impegno con Suzuki fino all’ultima gara. Il comunicato termine: “Auguriamo a Maverick Viñales un futuro brillante e di successo”. La destinazione di Maverick, come ormai anche i sassi sapevano, è la Yamaha factory Movistar che, quasi in contemporanea, ha reso noto attraverso un breve comunicato l’acquisizione del pilota spagnolo nel biennio (2017-2018) (clicca qui per saperne di più). Si costituisce dunque la tanto attesa accoppiata Valentino Rossi-Vinales con Iwata che chiaramente, grazie al talento dell’iberico, vuole costruire un futuro radioso quando il 46 terminerà la propria carriera.

La chiusura del cerchio è stata l’ufficializzazione, sempre da parte di Suzuki, del passaggio di Iannone sotto l’insegna del team nipponico sempre attraverso un contratto biennale (2017-2018). “Siamo molto contenti dell’arrivo di Andrea Iannonele prime parole del Team Manager Davide Brivio E’ uno dei migliori piloti in MotoGP ed ha tante motivazioni inserendosi perfettamente nella nostra filosofia di lavoro. Il nostro progetto tecnico è in continuo miglioramento fin dal nostro debutto nel 2015 e stiamo lavorando duramente per rendere la nostra GSX – RR molto competitiva in modo che possa combattere costantemente per la vittoria nel più breve tempo possibile. Volevamo un pilota che ci potesse aiutare a portare avanti il percorso intrapreso. Andrea è un pilota veloce che ha la fame di successo e il suo stile di guida potrebbe soddisfare le caratteristiche della nostra moto,dandoci buone speranze per una collaborazione positiva. E’ nel suo quarto anno in MotoGP nonché un pilota esperto da cui tutta la squadra beneficerà” (clicca qui per consultare la fonte ufficiale).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: fonte libera Maverick Vinales

Lascia un commento

Top