Motocross, GP Spagna 2016: Gajser e Febvre chiamati a respingere gli assalti di uno scatenato Cairoli

Tony-Cairoli-Motocross-FOTOCATTAGNI.jpg

Gajser, Febvre, Cairoli. Cairoli, Febvre, Gajser. È questo lo scioglilingua speculare che meglio fotografa il Mondiale MXGP 2016, dopo otto Round disputati. Il rookie sloveno comanda ancora la classifica generale, il francese Campione in carica segue ad appena 4 lunghezze, Cairoli terzo e attardato di 25 punti dalla vetta.

Ma il trend attuale della massima categoria del motocross globale racconta altro: il fenomeno azzurro viene dalla doppia vittoria dei GP d’Italia e di Germania (3 manche su 4 conquistate, 6 i podi consecutivi, includendo anche il precedente Round lettone) ed è “psico-fisicamente” tornato quello dei tempi d’oro; Romain Febvre è stato l’unico, da gara-2 di Kegums a Pietramurata, capace di scalzare il messinese dal gradino più alto del podio e pare in procinto di potersi riappropriare della leadership iridata.

A scapito di Tim Gajser. Il diciannovenne di Ptuj è apparso meno brillante (e un po’ più iellato, c’è da dire…) nelle ultime uscite, rispetto allo sfolgorante inizio di stagione e sembra in fase involutiva anche dal punto di vista della tenuta nervosa. Seppure sia un predestinato assoluto delle ruote artigliate, Tim è al suo primo anno in MXGP e tenere testa a due ossi duri come Febvre e soprattutto, Cairoli – esattamente 11 anni più “esperto” di lui! – non è semplice…

Il resto del mondo, rappresentato dalle bandiere tedesca (Nagl), russa (Bobryshev) e belga (Van Horebeek-Strijbos), è virtualmente già fuori dalla lotta per il titolo. Quindi, a Talavera de la Reina, 1620 metri di terreno duro e compatto che l’anno scorso videro trionfare proprio Tony Cairoli davanti a Nagl e Febvre, i riflettori saranno ancora una volta tutti puntati sui tre Re della MXGP. Peccato che la Corona, alla fine dei giochi, potrà indossarla solo uno…

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

giuseppe.urbano@oasport.it

Lascia un commento

Top