LIVE – Nuoto, Europei Londra 2016 in DIRETTA: Pizzini, che rimonta: è bronzo!!! disastro 4×200 donne

Gregorio-Paltrinieri-nuoto-foto-lapresse-da-ufficio-stampa-arena-italia.jpg

Giornata ricca per l’Italia agli Europei di nuoto di Londra. In mattinata esordirà nei 100 stile libero individuali il primatista nazionale Luca Dotto, seguito da Ilaria Bianchi (100 farfalla), da Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti nelle batterie degli 800 sl dopo la strepitosa doppietta nei 1500 e da Federica Pellegrini alla guida della 4×200 sl femminile chiamata, in serata, a difendere l’oro di Berlino 2014. Quasi en plein di finali, infine, con Simona Quadarella e Diletta Carli (800 sl), Sara Franceschi e Carlotta Toni (200 misti), Luca Pizzini (200 rana), Carlotta Zofkova (100 dorso) e Giacomo Carini (200 farfalla).

Potrete seguire tutte le emozioni di questa rassegna continentale, dal primo all’ultimo minuto, live sul nostro portale attraverso la diretta scritta. Buon divertimento!

Giovedì 19 maggio: programma, orari, tv – Giovedì 19 maggio: gli italiani in gara

CLICCA F5 PER AGGIORNARE LA PAGINA

20.58: si chiude con una pessima notizia in chiave Rio per la 4×200 azzurra la quarta giornata di gare di nuoto. Ci prendiamo il bronzo di Pizzini nella giornata dei quattro ori ungheresi, in attesa di domani dove potrebbero arrivare grandi soddisfazioni

20.56: bruttissima prestazione delle azzurre, tutte nettamente al di sopra delle loro possibilità, Pellegrini compresa. Il crono è 7’54″79, mentre l’Ungheria vince con 7’51″63

20.55: Italia giù dal podio. E’ la più grande delusione di questo Europeo. Vince l’Ungheria, argento per la Spagna, terza l’Olanda

20.54: Ungheria davanti , Gbr e Spagna, Pirozzi cambia quinta. Ora serve l’ennesimo miracolo di Pellegrini per il podio

20.52: al secondo cambio Gran Bretagna, Svezia, Ungheria. Italia è quinta ma è dietro

20.50: Svezia con Sjostroem in testa netamente con 1’55″30, alle sue spalle Gran Bretagna e Ungheria e Italia solo quinta con 1’59″02. E’ dura

20.48: partita la finale della 4×200. Mizzau in acqua per l’Italia

20.44: azzurre, campionesse in carica, sorridenti in camera di chiamata. Queste le nazionali al via: Spagna, Ungheria, Olanda, Italia, Gran Bretagna, Slovenia, Svezia, Belgio.

20.42: c’è la Belmonte al via nella Spagna (ultima frazione), c’è la Sjostroem in apertura per la Svezia, c’è Hosszu in quarta per l’Ungheria e la coppia O’Connor Miley per la Gran Bretagna, c’è Heemskerk in chiusura per l’Olanda. Grandi nomi al via

20.40: dopo la premiazione di Mie Nielsen, tra poco in vasca le atlete della 4×200 stile libero donne. Per l’Italia al via Mizzau, Musso, Pirozzi, Pellegrini

20.35: oro ancora per Lacourt con 24″77, argento per l’ungherese Bohus con 24″82, terzo Tarasevich con 24″86

20.33: questi i finalisti dei 50 dors, ultima individuale di oggi senza azzurri al via: Lacourt, Polewka, Glinta, Tarasevich, Ulyanov, Bohus, Barnea, Kopelev

20.31: queste le finaliste dei 200 rana: Tutton, Gunes, Pedersen, Luthersdottir, Vall Montero, Renshaw, Laukkanen, Moravcikova. Scarcella è 11ma, Fangio 12ma

20.30: Italia fuori dalla finale dei 200 rana donne. Vince Pedersen con 2’24″10, davanti a Vall Montero

20.26: difficile per le azzurre centrare la finale. Scarcella ha una piccolissima possibilità, Fangio è aggrappata ad un filo sottilissimo

20.24: vince Tuttun con 2’23″76, davanti a Gunes e Luthersdottir. Scarcella è quinta con 2’28″09, Fangio è sesta con 2’28″42

20.20: tra poco al via la prima semifinale dei 200 rana donne. Scarcella e Fangio vanno a caccia di un posto in finale, obiettivo molto difficile

20.10: Cseh oro con 1’52″91, Bromer secondo, Kenderesi terzo. Carini, coraggioso, è settimo con 1’56″81

20.09: Cseh, Bromer, Kenderesi ai 100 metri

20.08: partita la finale dei 200 farfalla

20.05: ora la finale dei 200 farfalla con Giacomo Carini. Questa la camposizione della finale: Cseh, Bromer, Switkowski, Kenderesi, Carini, Peralta Gallego, Dimitriadis, Croenen

20.04: Mie Nielsen vince in 58″73 (primo tempo al mondo stagionale assieme a Seebohm), davanti a Hosszu con 58″94 e Dawson (59″68). Carlotta Zofkova è sesta per il terzo europeo consecutivo con 1’00″98

19.55: tra poco la finale dei 100 dorso donne con Carlotta Zofkova a caccia del minimo per Rio. Queste le partenti: Nielsen, Hawson, Hosszu, Zevina, Gustafsdottir, Avramova, Davies, Zofkova

19.51: oro per Mordoch che con 2’08″33 batte a sorpresa Koch (2’08″40), terzo posto fantastico di Pizzini che conquista il bronzo in rimonta. Crollano tutti gli altri

19.50: bronzooooooooo!!! Luca Pizzini è terzo con 2’10″39, tempo vicinissimo al minimo per Rio!!!!

19.47: questi i finalisti dei 200 rana: Murdoch, Koch, Matsson, Persson, Samilidis, Dorinov, McKee, Pizzini

19.45: ora la finale dei 200 rana con Luca Pizzini a caccia di un buon risultato

19.37: terzo tempo per Bianchi, alle spalle delle regine Sjostrem e Ottesen. Le altre finaliste: Szilagiy, Ntountounakis, Buys, Svecena, Ignacio Sorribes

19.35: vince Sjostroem ma Ilaria Bianchi chiude in 54″47!!! Grande risultato cronometrico dell’azzurra. Di Pietro è sesta con 58″99 ma è fuori dalla finale

19.34: seconda semifinale dei 100 farfalla con Bianchi e Di Pietro

19.32: Ottesen vince la prima semifinale come da pronostico con 57″38, davanti a Ntountounaki e Buys

19.29:; prima semifinale dei 100 farfalla donne senza italiane. C’è Ottesen. Nella successiva Bianchi e Di Pietro con Sjostroem

19.28: Luca Dotto con 48″36 vince la seconda semifinale davanti a Mignon e Verschuren. Magnini è ultimo con 49″18 ed è fuori dalla finale

19.26: serve una prestazione sotto i 49″ per conquistare la finale. Ampiamente alla portata di Dotto, difficile per Magnini che quest’anno non ha mai nuotato su questi livelli

19.24: Stjepanovic vince la prima semifin ale con 48″62, davanti a Surgeloose e Stravius. Sei atleti sotto i 49″

19.22: prima semifinale dei 100 stile libero uomini senza azzurri. Entrambi inseriti nella seconda semifinale: Magnini e Dotto per un posto in finale

19.19: oro per Hosszu con 2’07″30, secondo per O’Connor, bronzo per Miley. Grande quarto posto per Sara Franceschi che chiude in 2’12″59 a mezzo secondo dal tempo per Rio, sesta Toni con 2’13″17

19.17: partita la finale dei 200 misti

19.15: ancora donne in vasca con la finale dei 200 misti e altre due azzurre in gara, Toni e Franceschi con Miley, Hosszu, O’Connor, Verraszto, Ugolkova, Van Der Zanden

19.11: l’ungherese Kapas vince l’oro con 8’21″40, davanti alla britannica Carlin, terzo posto per la slovena Oder. Quadarella è quinta con 8’31″43, settima una deludente Carli con 8’31″78

19.10: ai 600 metri Kapas, Carlin, Vlas Vidal, azzurre ancora staccate

19.09: ai 400 metri: Kapas, Vilas Vidal,  Carlin, Azzurre indietro

19.06: ai 200 metri Van Rouwendaal in testa davanti a Vilas Vidal, sesta Carli, settima Quadarella

19.04: partite le finaliste degli 800 sl

19.00 tra poco in vasca le protagoniste degli 800 stile libero donne. Queste le finaliste: Van Rouwendaal, Kapas, Carli, Quadarella, Perez Blanco, Carlin, Oder, Vilas Vidal. Possibilità delle azzurre: non tantissima ma non è una gara chiusa in partenza per le medaglie

18.45: tra 15′ il via della sessione serale della quarta giornata del nuoto agli Europei di Londra. Serata con tanto azzurro ma poche possibilità di medaglia per l’Italia che punta sulla 4×200 stile libero donne argento mondiale in carica

13.00: si chiude qui la sessione mattutina della quarta giornata dell’Europeo di Londra. Appuntamento alle 19 per le finali

12.59: non granchè la staffetta azzurra. Queste le nazionali in finale: Spagna, Ungheria, Olanda, Italia, Gran Bretagna, Slovenia, Svezia, Belgio. Squalificata la Polonia

12.58: L’Italia con 7’59″52 vince la seconda batteria davanti alla Gran Bretagna

12.55: all’ultimo cambio Gran Bretagna, Italia (vicinissima) e Svezia. Per Musso 1’59″24

12.53: dopo la seconda frazione Gran Bretagtna, Italia e Svizzera. Per De Memme 2’00″43

12.51: dopo la prima frazione Gran Bretagna, Italia, Svezia. Pirozzi: 2’00″80

12.49: partita la seconda semifinale con l’Italia. Per le azzurre Pirozzi, De Memme, Musso e Mizzau

12.48: la Spagna vince la prima batteria con 7’57″20, davanti a Ungheria e Olanda

12.46: Spagna, Ungheria, Olanda al terzo cambio

12.44: al secondo cambio Spagna, Olanda, Ungheria

12.42: Ungheria, Spagna e Slovenia al primo cambio

12.40: partita la prima batteria della 4×200 stile libero donne

12.37: questi i finalisti degli 800 stile libero domani: Péaltrinieri, Detti, Romanchuk, Shuttleworth, Micka, Christiansen, Bouchaut, Gyurta.

12.36: vince Paltrinieri l’ultima batteria con 7’49″87, secondo Detti con 7’51″40

12.35: ai 600 metri grande vantaggio per Paltrinieri e Detti sugli altri. Il modenese passa primo a 5’52″79

12.32: accelerazione decisa degli azzurri. Paltrinieri primoa 3’55″22, Detti secondo

12.30: ai 200 metri Jervis, Paltrinieri, Detti, tutti molto vicini

12.28: pronti per la seconda sfida diretta Detti-Paltrinieri

12.27: l’ucraino Romanchuk, bronzo dei 1500, vince la penutlima batteria con 7’51″83, davanti a Micka e Christiansen

12.17: il turco Karap vince la seconda batteria con 7’59″20

12.08: il britannico Shuttleworth vince la prima batteria degli 800 sl con 7’52″33

11.59: iniziate le batterie degli 800 stile libero uomini. Paltrinieri e Detti, uno contro l’altro, nella quarta batteria

11.57: queste le semifinaliste dei 100 farfalla donne: Sjostroem, Ottesen, Bianchi, Buys, Szilagyi, Ntountounaki, Svecena, Listopadova, Villars, Wattel, Di Pietro, Beckmann, Stephens, Ignacio Sorribes, Vourna, Stepanyuk

11.55: Sjostroem vince la quinta e ultima batteria con 57″20, davanti a Buys (58″47), forse la avversaria più pericolosa per Bianchi per il podio

11.53: Jeanette Ottesen vince la quarta batteria con 57″86, Di Pietro è quarta con 59″16, semifinale in ghiaccio per l’azzurra

11.49: Ilaria Bianchi vince la seconda batteria con 58″34. Buona vasca di ritorno per l’azzurra

11.48: l’islandese Hansen vince la seconda battertia con  1’00″33, Polieri ultima con 1’02″92

11.47: Stepanyuk vince la prima batteria dei 100 farfalla con 59″43

11.46: al via le batterie dei 100 farfalla donne. Nella seconda c’è Alessia Polieri, nella terza Ilaria Bianchi, nella quarta e penultima Silvia Di Pietro

11.43: questi i semifinalisti dei 100 stile libero: Mignon, Stjepanovic, Verschuren, Surgeloose, Dotto, Stravius, Timmers, Grechin, Bohus, Gkolomeev, Bilis, Majchrzak, Magnini, Tavcar, Radu, Scott.

11.42: vince Dotto in 48″68, Magnini è sesto con 49″25 e strappa il pass per la semifinale

11.40: con 48″59 Stjepanovic vince la nona batteria, davanti a Stravius. Boffa lontano dai primi, nono con 49″99

11.38: vince Mignon con 48″40, davanti a Verschuren. Leonardi è sesto con 49″37, calando molto nel finale

11.36: il serbo Tavcar vince la settima batteria con 49″27 e va in testa alla classifica provvisoria. Ora Leonardi

11.33: l’israeliano Kremer con 49″51 vince la sesta batteria

11.31: il serbo Barna con 50″10 vince la quinta batteria

11.29: il rumeno Trandafir vince la quarta batteria con 49″88

11.27: vince il rumeno Coste con 50″20 la terza batteria

11.25: il portoghese Lopes vince la seconda batteria con 51″43

11.24: per l’Italia Leonardi nell’ottava batteria, Boffa nella nona, Dotto e Magnini nella decima e ultima

11.23: iniziate le batterie dei 100 stile libero. L’armeno Mamikonyan vince la prima batteria con 53″76

11.21: Renshaw, Tutton, Pedersen, Luthersdottir, Vall Monter, Gunes, Laukkanen, Moravcikova, Sebestyen, Scarcella, Doyle, Eriksson, Steyger, Fangio, Lecluyse, Colleou le semifinale dei 200 rana donne

11.19: Vall Montero vince l’ultima batteria con 2’26″29. Fissneider è ottava con 2’30″65. Le azzurre in semifinale sono Scarcella e Fangio. Finale durissima da conquistare

11.15: Pedersen vince la quarta batteria con 2’25″90, davanti a Luthersdottir. Non bene Fangio che è sesta in 2’30″08. Qualificazione in bilico per lei, più facile per Scarcella

11.11: Renshaw vince la terza batteria con 2’24″70, quarta Ilaria Scarcella con 2’28″67. Semifinale possibile, condizione precaria per l’azzurra

11.07: la estone Romanjuk vince la seconda batteria con 2’31″55

11.03: vince la finalndese Aschan la prima batteria con 2’32″61

11.01: iniziata la sessione mattutina a Londra

10.54: buona giornata agli appassionati di nuoto! Mattinata dedicata alle batterie con tanto azzurro in vasca. Si parte tra poco con le batterie dei 200 rana donna e tre italiane a caccia della semifinale: Ilaria Scarcella nella terza batteria, Francesca Fangio nella quarta e la campionessa italiana Lisa Fissneider nella quinta

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

Foto da: LaPrese/ufficio stampa Arena Italia

 

Lascia un commento

Top