LIVE – Nuoto, Europei Londra 2016 in DIRETTA: doppietta!!! Paltrinieri (record europeo) e Detti padroni!

Gregorio-Paltrinieri-Gabriele-Detti-nuoto-foto-fin-dpm.jpg

L’attesa è tutta per Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti, chiamati alla doppietta nei 1500 stile libero con rilevamenti cronometrici che potrebbero risultare più che interessanti. Ma la terza giornata azzurra degli Europei di nuoto londinesi vedrà anche le finali dei 100 rana con Martina Carraro, quella dei 100 sl con Silvia Di Pietro, quella dei 200 misti con Federico Turrini e quella dei 200 stile libero con Andrea Mitchell D’Arrigo.

Potrete seguire tutte le emozioni di questa rassegna continentale, dal primo all’ultimo minuto, live sul nostro portale attraverso la diretta scritta. Buon divertimento!

Mercoledì 18 maggio: programma, orari, tv – Mercoledì 18 maggio: gli italiani in gara

CLICCA F5 PER AGGIORNARE LA PAGINA

20.55: si conclude qui una serata indimenticabile di nuoto all’Aquatic Center. Il record europeo di Paltrinieri, l’argento di Detti, il quarto posto di Turrini, almeno un italiano in ogni finale domani (tranne i 50 dorso). E’ una bella, bellissima Italia, nonostante qualche piccola delusione targata oggi Carraro, D’Arrigo e Sabbioni. Buona serata. Appuntamento a domattina alle 11 per la quarta giornata dell’Europeo di Londra

20.54: questi i finalisti dei 50 dorso: Lacourt, Polewka, Glinta, Tarasevich, Ulyanov, Bohus, Barnea, Kopelev

20.53: il polacco Polewka vince in 24″87 la seconda semifinale, davanti a Tarasevich

20.50: Lacourt con 24″79 vince la prima semifinale, Sabbioni è settimo con 25″37 ed è fuori dalla finale

20.49: semifinale dura per Simone Sabbioni, la prima dei 50 dorso con Walker-Hebborn, GlintaLacourt e Kopelev

20.47: ecco le finaliste dei 100 dorso: Nielsen, Hawson, Hosszu, Zevina, Gustafsdottir, Avramova, Davies, Zofkova

20.46: Carlotta Zofkova è in finale!!! E’ sesta ma con 1’00″81 che è un buon tempo e le frutta l’ottavo tempo finale. Vince Nieslsen con 59″16 davanti a Dawson

20.42: vince Hosszu con 1’00″03, davanti a Davies. Male Gemo che chiude penultima con 1’01″70. Ora ci prova Zofkova

20.37: in programma ora le due semifinali dei 100 dorso donne. Nella prima Elena Gemo, nella seconda Carlotta Zofkova

20.30: vince il greco Vazaios con 1’58″18, secondo posto per il portoghese Santos, terzo l’israeliano Nevo, quarto Turrini con 2’00″28

20.26: ultima finale di giornata con Federico Turrini al via. Questi i finalisti: Santos, Carvalho, Vazaios, Nevo, Turrini, Stacchiotti, Wallace, Lichtfield

20.24: arrivano solo conferme dai 100 stile libero. Sjostroem stellare, Kromowidjojo sempre su ottimi livelli, Di Pietro non brillante.

20.23: Sarah Sjostroem oro! 52″82 per la svedese davanti a Kromowidjojo (53″24) e Heemskerk (53″72). Silvia Di Pietro è settima con 55″11

20.14: tra poco la finale dei 100 stile libero donne con Silvia Di Pietro a caccia di un buon risultato. Queste le finaliste: Kormowidjojo, Hemskerk, Sjostroem, Nielsen, Di Pietro, Bonnet, Rangelova, Murez

20.11: questi i finalisti dei 200 farfalla uomini: Cseh, Bromer, Switkowski, Kenderesi, Carini, Peralta Gallego, Dimitriadis, Croenen

20.10: Cseh con 1’54″29, record degli europei, vince la seconda semifinale davanti a Bromer

20.06: ora la seconda semifinale con Cseh

20.05: benissimo Carini che è secondo con 1’56″80, record personale e finale conquistata. Azzurri perfetti in semifinale per ora

20.02: prima semifinale dei 200 farfalla uomini con Giacomo Carini (molto bene stamani) a caccia di un posto in finale

20.01: ci si attendeva qualcosa in più da Carraro ma non aveva la condizione di Riccione e si è visto nei due giorni di gara

19.59: vince Meylutyte con 1’06″17, davanti a Luthersdottir (1’06″45), terzo posto per Tutton (1’07″50). Martina Carraro solo quinta con 1’07″81. Peccato per l’azzurra che è calata molto nella seconda parte di gara

19.57: entrano in vasca le protagoniste della finale dei 100 rana. C’è Martina Carraro che può puntare al bersaglio grosso. Queste le finaliste: Meylutyte, Luthersdottir, Carraro, Hansson, Tutton, Gunes, Renshaw, Doyle

19.56: deludente prestazione di D’Arrigo che non è riuscito a cambiare marcia nella seconda parte di gara

19.54: oro per Verschuren in 1’46″02, argento Stjepanovic (1’46″26), terzo Guy (1’46″42). Male D’Arrigo che chiude ultimo con 1’48″05

19.52: partita la finale dei 200 stile libero

19.49: tutto pronto, dopo l’inno di Mamel, per la finale dei 200 stile libero dove c’è Andrea Mitchell D’Arrigo. Questi i protagonisti della finale: Verschuren, Guy, Stjepanovic, Surgeloose, Majchrzak, D’Arrigo, Koski, Brzoskowski

19.43: Il presidente Barelli si prepara a premiare Paltrinieri e Detti per la doppietta nei 1500

19.42: Hosszu, O’Connor, Miley, Verraszto, Franceschi, Ugolkova, Toni, Van den Zanden le finaliste dei 200 misti.

19.40: due azzurre in finale!!! la seconda semifinale è vinta da Hosszu con un grande 2’08″60, davanti a O’Connor.

19.38: al via la seconda semifinale dei 200 misti con Hosszu

19.35: grandissime le azzurre. Sara Franceschi è seconda in 2’12″95, Carlotta Toni è terza in 2’13″92. Vince Miley con 2’12″39

19.32: prima semifinale dei 200 misti donne con Carlotta Toni e Sara Franceschi a caccia di un posto in finale

19.31: questi i finalisti dei 200 rana: Murdoch, Koch, Matsson, Persson, Samilidis, Dorinov, McKee, Pizzini

19.30: Murdoch vince con 2’09″72 e la buona notizia è che Pizzini è ottavo e dunque farà la finale domani

19.24: Vince il finlandese Mattson con 2’10″10. Pizzini delude: è quinto con 2’11″54

19.23: prima semifinale dei 200 rana. Pizzini in acqua a caccia della finale

19.20: fantastico Paltrinieri! E’ il secondo crono all time, battuto Hackett e Sun non è più così lontano. Per Detti 14’48″75, terzo Romanchuk 14’50″43

19.19: argentoooooo Detti è secondo con una volata bruciante su Romanchuk, terzo

19.19: orooooooooooooo!!! Paltrinieri e record europeo: 14’34″04!!!! Fantastico!

19.18: Detti è secondo a -100 al traguardo

19.17: mancano 100 metri al traguardo! Paltrinieri farà il record europeo e attacca il secondo tempo all time di Hackett

19.15: ai 1200 metri per Paltrinieri 11’40″57 va sotto i 3″ rispetto al suo record europeo!!! Romanchuk supera Detti per il secondo posto

19.13: Paltrinieri aumenta il vantaggio su se stesso, sul suo personale: -1″57 con 9’43″62 ai 1000 metri. Dietro Detti e Romanchuk vicinissimi

19.11: agli 800 metri Paltrinieri ancora sotto al record europeo. Detti è secondo

19.09: ai 600 metri Paltrinieri sotto al tempo del record europeo. Dietro Detti e Romanchuk

19.07:  ai 400 metri Paltrinieri è in testa con 3’52″02, Detti secondo a 2″52 dal compagno, terzo Romanchuk

19.03: stanno entrando gli atleti a bordo vasca. Tra poco il via della finale più attesa per noi!

18.55: questi i finalisti dei 1500 stile libero: Paltrinieri, Detti, Micka, Romanchuk, Christiansen, Frolov, Gyurta, Wojdak

18.53: ci siamo. Tra pochi minuti prende il via la terza sessione serale degli Europei di nuoto e ci sono tantissimi azzurri in vasca. Le maggiori ambizioni di medaglia l’Italia le nutre per la gara di apertura: i 1500 stile libero maschili con Paltrinieri e Detti a caccia dei gradini più alti del podio

12:55: Ci ritroveremo per le ore 19:00 italiane e cominceremo subito con il piatto forte di giornata vale a dire la finale dei 1500 stile libero con Detti e Paltrinieri che potrebbero regalarci forti emozioni.

12:51: Si conclude bene la mattinata per i colori azzurri con Diletta Carli  (8’30″41 terza) e Simona Quadarella (8’37″25 ottavo) entrambe qualificate nella finale degli 800 stile libero. Miglior tempo per l’ungherese Kapas (8’27″75) davanti alla britannica Carlin (8’29″53)

12.39: Simona Quadarella chiude la seconda batteria in 8’37”25 (quarta), non bene. Vince l’ungherese Kapas in 8’27”75. Tra poco l’ultima gara di mattinata con Diletta Carli.

12.33: iniziata la seconda batteria, c’è Simona Quadarella.

12.29: 8’47”04 per Abbie Wood nella batteria numero 1.

12.19: adesso tre batterie degli 800 sl donne, gara olimpica. C’è Simona Quadarella nella seconda serie e Diletta Carli nella terza.

12.18: 24”93 per Lacourt. Sabbioni decimo: è in semifinale. Il riepilogo dei 16: Tarasevich, Lacourt, Polewcka, Kopelev, Ryan, Glinta, Barnea, Ulyanov, Bohus, Sabbioni, Schwarz, Staselovich, Christou, Walker-Hebborn, Tribunstov, Iskender.

12.15: Sabbioni terzo nella quarta batteria, 25”45. Tarasevich domina in 24”85.

12.13: il polacco Polewca vince in 25” netto la terza batteria. Ora Sabbioni.

12.11: Il norvegese Lie in testa dopo due batterie con 26”18.

12.08: ora Simone Sabbioni nei 50 dorso, unico azzurro, E’ nella batteria numero 4 su 5.

12.05: risponde Hosszu con 59”38. Bene Zofkova: 1’00”88. Qualificata la contessa e la Gemo. Riepilogo: Nielsen, Hosszu, Dawson, Listopadova, Avramova, Davies, Zofkova, Tchorz, Zevina, Samardzic, Drakou, Gustafsodottir, Gemo, Prikhodko, Jallow, Baumrtova.

12.03: 1’01”44 Elena Gemo (quarta), 1’01”45 Margherita Panziera (quinta). Impressionante la danese Mie Nielsen, 59”26! Al momento le azzurre sono settima e nona, manca ancora l’ultima batteria con Zofkov.

12.01: 1’00”84 per la britannica Davies nella quarta batteria. Ora le prime due azzurre, a caccia della qualificazione in semifinale. Per il pass olimpico serve il record italiano, difficile anche nell’eventuale finale. Il dorso è il punto debole dell’Italnuoto femminile, anche in vista della 4×100 mista.

11.58: 1’00’82 per la tura Avramova, al comando dopo tre batterie.

11.55: 1’03”02 per la Stenkvist, svedese, nella batteria numero 2.

11.54: 1’04”84 per Joensen (Far Oer) nella prima batteria, composta da sole tre atlete.

11.52: 100 dorso al femminile, sei batterie e tre azzurre. Elena Gemo e Margherita Panziera nella penultima, Carlotta Zofkova nell’ultima.

11.50: 2’11”29 agevole per Marco Koch, primo dei 16 qualificati alla semifinale tra cui c’è anche l’azzurro Luca Pizzini, ottavo. Il riepilogo: Koch, Mattsson, Murdoch, Persson, McKee, Dorinov, Benson, Pizzini, Oseledets, Pilger, Kaeser, Faor, Dietrich, Samilidis, Horvath, Koulouris.

11.46: 2’11”78 per il finlandese Mattsson, primo al momento quando manca ancora l’ultima batteria con il favoritissimo tedesco Marco Koch.

11.42: Luca Pizzini terzo nella sua heat in 2’12”92. Dovrebbe bastare per la semifinale.

11.38: 2’14”91 per l’israeliano Gladishev nella seconda batteria.

11.34: 2’16”19 per l’azero Shemberyev nella batteria numero uno.

11.34: iniziate le batterie dei 200 rana maschili, unico azzurro Luca Pizzini nella terza batteria su cinque.

11.30: 2’11”55 per Katinka Hosszu che vince anche queste batterie. Sara Franceschi è terza in 2’13”34 e si qualifica insieme alla Toni per la semifinale del pomeriggio. Il riepilogo delle 16 che passano il turno: Hosszu, Miley, O’Connor, Toni, Verraszto, Franceschi, Zavadova, Zanden, Ugolkova, Horska, Zaiser, Kaminskaya, Kyllaienen, Gardell, Klinar, Steenbergen.

11.26: Ilaria Cusinato terza in 2’14”42, quarta Ilaria Trombetti in 2’14”70. La torinese, dunque, è già sicura dell’eliminazione in quanto terza italiana. Al comando sempre la Miley. Ora l’ultima batteria con Sara Franceschi.

11.23: 2’13”01 per Carlotta Toni, seconda dietro alla Miley (2’12”43) anche nel riepilogo parziale.

11.18: 2’16”69 per la slovena Pintar nella prima batteria.

11.15: ora i 200 misti al femminile. Quattro le azzurre in gara: Carlotta Toni (2a batteria), Ilaria Cusinato, Luisa Trombetti (3a) e Sara Franceschi (4a).

11.13: 1’54”54 per Laszlo Cseh, che mette subito le cose in chiaro in vista della finale. Carini è quarto dopo le batterie. Tutti i qualificati: Cseh, Kenderesi, Bromer, Carini, Ivanov, Dimitriadis, Peralta Gallego, Zbogar, Switkowski, Liess, Drymonakos, Quintanilha, Gierke, Jakobsson, Croenen, Bjoerk.

11.11: 1’58”28 per lo spagnolo Gallego nella penultima batteria. Carini rimane il secondo dei qualificati, per ora.

11.06: 1’57”30 per Giacomo Carini, secondo nella sua batteria dietro al danese Bromer in 1’56”67. Il suo personale è 1’57″01. Bella prova, dovrebbe andare in semifinale.

11.03: 1’59”87 per il turco Kaan Oezcan che vince la prima batteria. Ora in vasca Carini.

11.00: iniziano le batterie della terza giornata a Londra. Subito i 200 farfalla maschili, per l’Italia il solo Giacomo Carini nella seconda heat. Favorito l’ungherese Laszlo Cseh, che ieri a sorpresa ha rinunciato alla semifinale dei 200 misti dopo l’argento nei 50 delfino.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

 

Foto da: Fin/DeepBlueMedia

 

Lascia un commento

Top