LIVE – Giro d’Italia 2016, Brixen-Andalo in DIRETTA: Kruijswijk e Valverde staccano Nibali

Schermata-2016-05-22-alle-17.01.13.png

Steven Kruijswijk in maglia rosa, Esteban Chaves a 2’12”, Vincenzo Nibali a 2’51” e Alejandro Valverde a 3’29”. Così i quattro pretendenti al Giro d’Italia entreranno oggi nella terza settimana della corsa rosa. Dopo il giorno di riposo un risveglio traumatico con la Brixen-Andalo che può fare male nonostante sulla carta possa sembrare più facile di altre. Difficile prevedere come reagiranno i corridori dopo una giornata di stop, sempre un’incognita sul metabolismo e il fisico degli atleti. Inoltre la scarsa lunghezza, solo 132 chilometri, potrebbe costituire un ulteriore punto di domanda sui valori in campo. Due salite e la necessità, per tre di questi quattro uomini, di menare sin dalle prime fasi di corsa per provare a ribaltare un Giro d’Italia che in tanti considerano già chiuso. OA Sport, come per le precedenti 15 tappe, vi offrirà la Diretta Scritta integrale anche della Brixen-Andalo, 16esima tappa della corsa rosa. La diretta testuale inizierà alle 13.40, quando anche i corridori prenderanno il via.

La tappa di oggiLa classifica generaleIl borsino dei favoriti Alleanza Nibali-Valverde?

Clicca su F5 per aggiornare la pagina

16.48: si chiude qui la nostra diretta, appuntamento a domani. Ora cronaca, classifiche e pagelle.

16.47: arriva ora, con 1’45” di ritardo Vincenzo Nibali che perde il podio.

16.46: Alejandro Valverde, senza problemi, davanti alla Maglia Rosa. Terzo Zakarin. Quarto Diego Ulissi. Chaves perde 40” dalla vetta.

16.45: Zakarin a tutta per recuperare, volata tra Valverde e Kruijswijk.

16.44: ultimo chilometro per il trio, si giocheranno la vittoria allo sprint.

16.42: si alza il distacco di Nibali, rischia di giungere a 2′ a fine tappa. Chaves dà tutto per mantenere il distacco nel giro di 40”.

16.40: un minuto di distacco per Nibali. Sembra essere finito qui il suo Giro (almeno in chiave vittoria).

16.39: nessuna difficoltà per Kruijswijk. Possibile anche che riesca a giocarsi il successo di tappa oggi.

16.37: 5 all’arrivo. Il trio al comando ha 30” di vantaggio sul gruppo Chaves, più di 40” su Nibali e Pozzovivo.

16.35: 7 chilometri all’arrivo, tra poco si ricomincia a salire. Davanti Valverde, Zakarin e Kruijswijk a tutta. Nibali ancora male.

16.34: inizia la discesa, Nibali non riesce a recuperare.

16.31: niente da fare, aumenta il ritmo Chaves e perde le ruote Nibali, si pianta il siciliano.

16.30: 10 chilometri al traguardo, ci avviciniamo al GPM.

16.29: Chaves aumenta il ritmo, Nibali tiene la sua ruota e si avvicina il trio al comando.

16.28: Nibali, Chaves, Pozzovivo, Jungels, Majka, Lopez e Ulissi nel gruppo inseguitore, sempre distante una ventina di secondi. Lo Squalo sta andando forte e recuperando qualcosa sugli uomini al comando.

16.26: ci prova ora Nibali a recuperare qualche secondo con passo regolare. Sempre 30” il distacco.

16.24: 3 chilometri al GPM, se restasse questo il ritardo non sarebbe neanche impossibile recuperare. Ma quella che preoccupa è la gamba di Vincenzo.

16.21: è Jungels che tira il gruppetto di Nibali e Chaves, circa 20” il ritardo.

16.20: Nibali malissimo. Sta per venire ripreso da Chaves, Majka e Pozzovivo. Lo Squalo rischia anche il podio in questo Giro.

16.18: niente da fare, Nibali ha già 16″ di distacco da Zakarin, Valverde e Kruijswijk.

16.16: vanno via Zakarin, Valverde e Kruijswijk, Nibali prova a rientrare con Firsanov.

16.15: scatta Valverde! Ma Kruijswijk lo segue come un’ombra. Nibali non risponde.

16.12: 6 km al GPM, per ora Nibali e Valverde non ci provano.

16.11: Lopez garcia guadagna qualche metro nel gruppo di testa. Chaves resta a 20″ e sta spendendo moltissimo.

16.10: Ulissi sta facendo fatica. Chaves, Majka e Pozzovivo a soli 18″ dai fuggitivi.

16.09: scatta Zakarin e il primo a rispondere è Kruijswijk, che vuole correre da padrone.

16.07: pazzesco Chaves, sta andando come un treno! Si è già riportato a 16″! Davanti è troppo basso il ritmo imposto da Kangert.

16.06: Chaves si porta avanti in prima persona tra gli inseguitori e guadagna già una decina di secondi rispetto ai fuggitivi.

16.03: comincia ora il Fai della Paganella per Nibali, Kangert, Valverde, Kruijswjik, Zakarin, Lopez, Jungels, Firsanov e Ulissi. 45″ il ritardo di Chaves e Uran.

16.00: 23 km all’arrivo, 3 km all’inizio del Fai della Paganella. Ripetiamo: 13 km all’8% di pendenza media, con punte del 16%. Finora si è andati ad una media spaventosa, qualcuno potrebbe davvero rimbalzare.

15.57: dietro Chaves trova un alleato prezioso nella Cannondale di Uran. Ma i due restano a 41″ dai 9 in fuga. Attenzione: sulla salita finale i gregari si staccheranno quasi subito. A quel punto sarà un tutti contro tutti tra i capitani! Conteranno solo le gambe e il cuore!

15.56: Jungels, con la sua potenza, sta dando una mano molto importante ai fuggitivi. 6 km alla salita…..

15.54: resta di 38″ il ritardo di Chaves.

15.52: 30 km all’arrivo, 10 km alla Paganella. 13 km all’8%! Prepariamoci ai fuochi d’artificio!

15.50: si rialza definitivamente Dombrowski, rientrano Jungels, Firsanov e Lopez. In 9 al comando, inseguitori con Chaves a 40″.

15.49: Jungels, Lopez, Firsanov e Dombrowski perdono terreno nel gruppo di testa. Signori, tutti stanno spendendo davvero tanto! Qualcuno potrebbe scoppiare sulla Paganella!

15.45: Ulissi primo al traguardo volante davanti a Valverde e Nibali. Lo spagnolo e l’italiano guadagnano rispettivamente 2 e 1 secondo di abbuono.

15.42: altissimo il ritmo tenuto da Kangert in un tratto in falsopiano. Chaves torna a perdere: 40″ dal gruppo con Nibali, Zakarin, Valverde e la maglia rosa Kruijswijk.

15.39: il gruppo Chaves sta recuperando e si trova a 29″ dai 10 fuggitivi.

15.36: Chaves sta sfruttando il grande lavoro di Plaza e Txurruka, portandosi a 32″ dai fuggitivi.

15.34: Jungels e Kangert, involontariamente, fanno un buco. Nibali in persona va a chiudere.

15.30: 50 km all’arrivo, ora lo svantaggio di Chaves si è stabilizzato sui 40″. Il colombiano sta approfittando del lavoro di un compagno di squadra.

15.28: ora anche Valverde e Zakarin danno una mano nei cambi.

15.26: ripreso Jungels, Chaves a 38″, con lui anche Amador.

15.24: tra i fuggitivi prova a prendere il largo Jungels.

15.22: ricapitoliamo. Sul passo della Mendola si sono avvantaggiati Nibali, Valverde, Kruijswijk, Kangert, Firsanov, Lopez, Ulissi, Dombrowski, Jungels e Zakarin. Chaves a 35″

15.21: il problema è che tra i 10 fuggitivi ci sono 2 Astana, dunque toccherà al solo Kangert tirare a tutta. Difficile che l’estone riceva cambi.

15.20: 30″ il ritardo di Chaves da Nibali, Valverde e Kruijswijk.

15.15: Nibali, Valverde, Zakarin e Kruijswijk rientrano su Firsanov, Ulissi, Dombrowski, Jungels, Lopez e Kangert. Non c’è Chaves!

15.13: Valverde, Zakarin e Kruijswijk rientrano su Nibali, ma l’olandese è sembrato fare molta fatica. Terminata la salita, ora una lunghissima discesa, prima dei Fai della Paganella (13 km all’8%) dove a questo punto può succedere di tutto.

15.11: NIBALI ALL’ATTACCO! Kruijswijk prova a rispondere, ma fa fatica a rientrare.

15.10: 3 km al GPM, ma attendiamoci attacchi anche in discesa…L’americano Dombrowski rientra sui cinque in fuga. Dunque ora un gruppetto di sei corridori con 34″ sul gruppo maglia rosa.

15.08: PAZZESCO! Kruijswijk insegue tutti! Zakarin attacca e subito la maglia rosa risponde. Tappa bellissima!

15.07: attacca Zakarin, Kruijswijk risponde ancora. L’olandese non starà esagerando? D’altronde è senza squadra….Davanti Jungels ha ripreso Ulissi, Kangert, Lopez e Firsanov. Per loro 41″ di vantaggio sul gruppo maglia rosa.

15.03: Firsanov ha ripreso Lopez, Ulissi e Kangert. Sta arrivando anche Jungels. E dietro nessuno da un cambio a Kruijswijk….

15.02: sta succedendo di tutto! Ora attacca Jungels. Kruijswijk non ha nemmeno un compagno di squadra e si sta consumando inseguendo tutti!

15.00: attacca ancora Valverde! Kruijswijk risponde senza problemi.

14.59: cambio bici per Nibali, che rientra facilmente in gruppo.

14.57: Zakarin si è rialzato, Ulissi rientra su Lopez e Kangert.

14.55: prendono 10″ di vantaggio Lopez, Zakarin e Kangert. Si muove anche Diego Ulissi.

14.53: il gruppo maglia rosa sta saltando in aria! Incredibile la selezione fatta dalla Movistar. Si staccano in tanti! Attacca Valverde!!! Kruijswijk costretto a rispondere in prima persona!

14.50: 49,600 km/h di media dopo la prima ora di corsa…

14.44: mancano 78 km all’arrivo, si sta andando davvero forte. Anton ha 12″ sul gruppo.

14.42: Anton prova ad attaccare, ma la Movistar fa sul serio.

14.40: Movistar davanti….Buon segno per Valverde.

14.34: gruppo compatto. Vedremo ora sulla prima salita se Astana o Movistar avranno interesse a rendere dura la corsa.

14.30: Coledan ha vinto il traguardo volante di Bolzano.

14.26: 39″ il vantaggio dei fuggitivi sul gruppo maglia rosa. Sta per iniziare il Passo della Mendola.

14.20: Txurruka, Kluge e Zhupa provano a rientrare sui fuggitivi, ma per ora il gruppo lascia poco spazio.

14.16: Oss, Maestri, Brutt, Clarke, Trentin, Coledan, Rosskopf e Ligthart in fuga con 30″ di vantaggio sul gruppo.

14.11: si susseguono gli scatti mentre ci avviciniamo al Passo della Mendola.

14.00: Oss, Maestri, Clarke, Zhupa e Brutt provano ad avvantaggiarsi.

13.57: gruppo compatto, andatura molto sostenuta sin da subito. 15 km percorsi.

13.37: manca poco al trasferimento dei corridori, poi la partenza.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

PHOTO CREDIT: ANSA – ZENNARO

Lascia un commento

Top