LIVE- Giro d’Italia 2016, 18a tappa in DIRETTA: straordinario Trentin! Precede Moser e Brembilla

CjOtP-ZW0AAZXaW1.jpg

240 chilometri da Muggiò a Pinerolo, per quella che sarà la tappa più lunga del Giro d’Italia. Il diciottesimo atto della corsa rosa prevede una lunga parte pianeggiante, per poi accendersi in un finale incandescente: ai -20 il Pramartino, salita di quasi cinque km e con una media poco superiore al 10% e poi soprattutto la via Principe d’Acaja a soli due chilometri dal traguardo: un muro di 450 metri al 14% e con addirittura punte del 20% perfettamente adatto ad un corridore come Alejandro Valverde, che è uno dei grandi favoriti per la vittoria odierna.
Grandi possibilità anche per coloro che proveranno ad andare in fuga e l’Italia punta tantissimo su Diego Ulissi, già vincitore di due tappe e che punta al tris su un tracciato che ben si adatta alle caratteristiche del corridore della Lampre. Nel finale, inoltre, possibile lotta tra gli uomini di classifica, che cercheranno di mettere in difficoltà la maglia rosa Steve Krujswik.
Come sempre, OA Sport vi offrirà la Diretta scritta integrale della frazione a partire dalle 11.10.

La tappa di oggi

Clicca F5 per aggiornare la pagina

17:01: Valverde regola il gruppo degli uomini di classifica sotto lo striscione di Pinerolo.

17:00: Nibali si fa vedere in discesa in cerca di risposte diverse dalla strada. Campione d’Italia che oggi è apparso in ripresa.

16:58: Ci prova Valverde ma risponde bene sia Nibali che la maglia rosa. Un cambio di ritmo che non ha fatto male a nessuno. Ora c’è la discesa.

16:57: Giovanni Visconti prova ad allungare nella prima parte dello strappo mentre la maglia rosa gestisce con grande facilità.

16:56: Siamo vicini allo strappo di San Maurizio per gli uomini di classifica.

16:53: In attesa dell’arrivo del gruppo non manca una piccola nota polemica all’arrivo con Brambilla che, favorendo la vittoria del suo compagno di squadra Trentin, ha voluto dare una piccola lezione a Moser, reo a detta del veneto di aver giocato un po’ troppo.

16:48: Un recupero negli ultimi metri pazzesco di Trentin che come fosse una volata ha macinato metri su metri dopo l’ultimo strappo, chiudendo fortissimo e scavalcando gli altri due corridori.

16:46: Ultimo km per i duellanti di questa 18esima tappa. Incredibile recupero di Trentin! Che rientrando brucia Moser e Brambilla! Incredibile!

16:44: Sbaglia completamente la curva poco prima dello strappo. Grandissimo duello tra Moser e Brambilla coi principali inseguitori sono a 15″.

16:40: Ultimi 5 chilometri per Brambilla e Moser che hanno perso parte del loro vantaggio nei confronti degli inseguitori. Sono 17″ di vantaggio dei due uomini al comando.

16:38: Trentin, Modolo, Arndt e Rovny è il quartetto all’inseguimento del duo Brambilla e Moser, 33″ il vantaggio dell’accoppiata italiana davanti.

16:37: 12’38” al GPM per il plotone.

16:34: Uno strepitoso Battaglin sul Pramartino dove tutti sono in fase di attesa nel gruppo Maglia Rosa

16:31: Arndt e Rovny, gli immediati inseguitori, scollinando con 28 di ritardo al GPM hanno visto ampliato il proprio ritardo dalla coppia Brambilla-Moser a 48″

16:28: 13’10” per il plotone tirato da Enrico Battaglin, perfetto gregario per la Maglia Rosa.

16:26: In testa al gruppo la squadra della Maglia Rosa che scandisce il ritmo lungo le rampe del Pramartino

16:23: Al rilevamo del GPM la coppia Brambilla-Moser passano con 20″ di vantaggio sugli immediati inseguitori.

16:22: Anche il gruppo Maglia Rosa ha iniziato l’ascesa di Pramartino con gli uomini di classifica in testa per non perdere terreno.

16:20: Molto buona la cadenza dei due uomini al comando e difficile pensare che i due azzurri possano essere ripresi.

16:17: Gruppo di testa con Moser e Brambilla con 20″ di vantaggio sui più immediati inseguitori a 2km dai GPM

16:14: Sull’ascesa del Pramartino sono Brambilla e Moser ad essere quelle più pimpanti ma sono tutti al limite.

16:12: 13’40” sotto lo striscione di Pinerolo del gruppo maglia rosa

16:11: Allungo di Brambilla e Moser che sembrano avere una condizione migliore.

16:10: Brutt riassorbito ed il gruppo si è fortemente selezionato.

16:03: Dopo lo strappo impegnativo in Pavè, si fanno vedere nel gruppo dei primi inseguitori Moreno Moser e Gianluca Brambilla. Nel frattempo sono 14′ di ritardo del gruppo della maglia rosa.

16:00: Passaggio dei fuggitivi sotto lo striscione del traguardo di Pinerolo che dà inizio al circuito che prevederà gli impegnative salite di Pramartino (4,6 km), che scollina ai -20 e sale con una media del 10,4%, e la tremenda via Principia d’Acaja ai -2. Brutt con 14″ di vantaggio sul resto degli attaccanti

15:59: Più o meno 10 km di distacco tra gli attaccanti ed il gruppo Maglia Rosa che ha passato da poco l’arco dei 40 km all’arrivo.

15:56: Due gara in una dunque con i fuggitivi che sono in procinto di arrivare a Pinerolo quando mancano poco meno di 30 km all’arrivo.

15:51: Sfiora i 13′ il ritardo del gruppo e mancando 35 km all’arrivo per i battistrada sembra fatta. Sono 11 i secondi di vantaggio di Brutt sugli altri attaccanti

15:48: Pavel Brutt, uomo solo al comando, con 9″ di vantaggio sul resto dei fuggitivi.

15:42: Caduta per Kung, fortunatamente senza conseguenze per lo svizzero che sta per rientrare nel gruppo quando mancano 42,7 km all’arrivo per il gruppo dei battistrada ricompattatosi dopo lo scatto di Oss.

15:27: Ci prova Daniel Oss a rompere gli indugi a tentare un allungo rispetto ai compagni di fuga.

15:25: A 54.5 con 11″48 di margine è sempre più probabile che la fuga possa giungere all’arrivo. Verosimilmente saranno questi 24 corridori a giocarsi la vittoria di tappa. Gruppo di fuggitivi composto, lo ricordiamo da: Axel Domont (Ag2r La Mondiale), Davide Malacarne (Astana), Stefan Kung e Daniel Oss (BMC), Moreno Moser e Ramunas Navardauskas (Cannondale), Gianluca Brambilla e Matteo Trentin (Etixx QuickStep), Olivier Le Gac (FDJ), Evgeny Solomennikov (Gazprom Colnago), Roger Kluge (IAM), Sacha Modolo e Matej Mohoric (Lampre-Merida), Pim Ligthart (Lotto Soudal), Genki Yamamoto e Gianfranco Zilioli (Nippo Fantini), Nikias Arndt e Albert Timmer (Giant Alpecin), Christian Knees (Sky), Pavel Brutt, Jay McCarthy e Ivan Rovny (Tinkoff), Julen Amezqueta e Matteo Busato (Wilier Southeast).

15:11: A 62.2 km dal traguardo il gap di vantaggio dei fuggitivi aumenta a 11’48” col gruppo che procede di conserva.

15:05: a 67 km dall’arrivo rimane stabile il distacco tra gli attaccanti ed il gruppo. 11’37” il vantaggio dei 24 battistrada.

15:00: Giunge al traguardo volante di Rivoli anche il gruppo Maglia Rosa con 11’38” dai 24 fuggitivi

14:54: Nel traguardo volante di Rivoli è Ligthart ad imporsi davanti a Modolo, Trentin e Oss

14:51: Dopo 151 km di corsa è di 11’28” il gap del gruppo Maglia Rosa.

14:47: La testa della corsa a 3 km dal traguardo volante di Rivoli.

14:40: La media di gara di 46.600 km/h

14:36: Il plotone è ora a Torino con 11″28 nei confronti dei battistrada (24 fuggitivi), in testa al gruppo Lotto – Jumbo

14:13: Traguardo volante vinto da Modolo davanti a Trentin, Ligthart, Oss e Kung. Ritardo del gruppo Maglia Rosa di 11’12”

14:09: “Sono contento della vicinanza delle persone in questo momento difficile. E’ in ciò il bello del ciclismo pur non pedalando come il 2013-2014. Forse debbo sbloccarmi anch’io psicologicamente. Oggi la tappa è molto lunga, potremmo vedere una fuga da lontano e poi bisogna aspettare quanto avverrà domani e tra due giorni ” – le parole di Vincenzo NIbali alla Rai.

14:07: Sale a 11’05” il distacco del plotone dai battistrada a 120 km dall’arrivo

14:00: Sono 10’40” il vantaggio dei fuggitivi sul gruppo maglia rosa a 2 km dal traguardo volante di Chivasso.

13:58: Media dopo 2 ore di corsa: 47.350 km/h

13.25: non succede nulla in corsa con i fuggitivi che mantengono costante il vantaggio. Ritmo un po’ calato rispetto ad un inizio di tappa scoppiettante

12.45: corsa che lascia la Lombardia e passa in Piemonte. Il vantaggio dei fuggitivi oscilla tra gli otto e i nove minuti di vantaggio

12.30: sale oltre gli otto minuti il vantaggio dei fuggitivi. Questo il gruppo in fuga:  Axel Domont (Ag2r La Mondiale), Davide Malacarne (Astana), Stefan Kung e Daniel Oss (BMC), Moreno Moser e Ramunas Navardauskas (Cannondale), Gianluca Brambilla e Matteo Trentin (Etixx QuickStep), Olivier Le Gac (FDJ), Evgeny Solomennikov (Gazprom Colnago), Roger Kluge (IAM), Sacha Modolo e Matej Mohoric (Lampre-Merida), Pim Ligthart (Lotto Soudal), Genki Yamamoto e Gianfranco Zilioli (Nippo Fantini), Nikias Arndt e Albert Timmer (Giant Alpecin), Christian Knees (Sky), Pavel Brutt, Jay McCarthy e Ivan Rovny (Tinkoff), Julen Amezqueta e Matteo Busato (Wilier Southeast).

12.10: il vantaggio del gruppo in fuga è sopra i sette minuti. Nessuna intenzione da parte del gruppo maglia rosa di tenere alto il ritmo. Oggi può essere davvero il giorno giusto per chi vuole attaccare da lontano

11.55: i fuggitivi hanno un vantaggio superiore ai 5 minuti sul gruppo guidato attualmente dalla Lotto NL Jumbo, squadra della maglia rosa

11.42: subito la prima fuga: Axel Domont (Ag2r La Mondiale), Davide Malacarne (Astana), Stefan Kung e Daniel Oss (BMC), Moreno Moser e Ramunas Navardauskas (Cannondale), Gianluca Brambilla e Matteo Trentin (Etixx QuickStep), Olivier Le Gac (FDJ), Evgeny Solomennikov (Gazprom Colnago), Roger Kluge (IAM), Sacha Modolo e Matej Mohoric (Lampre-Merida), Pim Ligthart (Lotto Soudal), Genki Yamamoto e Gianfranco Zilioli (Nippo Fantini), Nikias Arndt e Albert Timmer (Giant Alpecin), Christian Knees (Sky), Pavel Brutt, Jay McCarthy e Ivan Rovny (Tinkoff), Julen Amezqueta e Matteo Busato (Wilier Southeast).

11.35: una partenza davvero lanciata e addirittura dopo 8 km il gruppo è già spaccato. La tappa è lunghissima e questa velocità iniziale potrebbe farsi sentire nel finale

11.20: è partita ufficialmente la tappa numero 18

11.15: manca ormai pochissimo alla partenza della tappa più lunga di questo Giro. Non sarà al via Manuel Belletti, fermato da un’infezione alle vie respiratorie

11.11: queste le le altre classifiche

11.10: Questa la situazione nella classifica generale per la Maglia Rosa

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

foto twitter Giro d’Italia

 

Tag

Lascia un commento

Top