LIVE – Ginnastica, Serie A in DIRETTA – A Torino l’Italia in mostra: rientra Ferrari! Cadute per Ferlito, nuovo libero Fasana, super Busato 15.55, Brixia verso lo scudetto

Carlotta-Ferlito-Ginnastica-3-Renzo-Brico.jpg

Il grande giorno della Finale della Serie A1 2016 di ginnastica artistica è arrivato. Il PalaVela di Torino è pronto a ospitare la quarta e ultima tappa del massimo campionato italiano a squadre, appuntamento cruciale in vista degli Europei e delle Olimpiadi di Rio, lontane ormai solo tre mesi!

Giornata importantissima perché segna anche il debutto stagionale di Vanessa Ferrari (si esibirà alla trave), rientrerà in gara anche Carlotta Ferlito dopo l’infortunio di Jesolo (solo parallele e trave), attesissimo il nuovo corpo libero di Erika Fasana, Martina Rizzelli tornerà a eseguire il doppio avvitamento. Lara Mori e Giorgia Campana tornano dal Test Event, Elisa Meneghini ed Enus Mariani devono ben figurare, ci sarà anche Tea Ugrin.

Tutte le big azzurre sono pronte per un pomeriggio di grande spettacolo. Volete seguire la gara del PalaVela? Non volete perdervi nessuno emozione, volete seguire la gara di Torino minuto per minuto?

OASport vi offrirà la DIRETTA della Finale della Serie A1 2016 di ginnastica artistica: cronaca, punteggi, analisi, commenti, classifiche, costante punto della situazione in tempo reale per non perdersi davvero nulla.

Cliccate sul tasto F5 o fate refresh sui vostri dispositivi mobile per rimanere costantemente aggiornati. 

 

Grazie a tutti per averci seguito in questo lungo pomeriggio. A breve cronaca, risultati, classifiche, approfondimenti.

19.02 Scudetto maschile alla Virtus Pasqualetti Macerata mentre Vercelli ha vinto la tappa. Retrocessione in Serie A2 femminile per Scandicci, Treviso e Savona.

19.00 La classifica finale di campionato. Trionfo Brixia Brescia, seconda l’Artistica 81 Trieste, terza la Giglio Montevarchi. La Gal Lissone è solo quarta: per la prima volta della sua storia è giù dal podio finale. Trionfo di tappa della Brixia davanti a Trieste, terza la Pro Lissone.

18.50 Si è conclusa la quarta e ultima tappa della Serie A1 2016 di ginnastica artistica. A breve la classifica finale di tappa e di campionato.

18.38 La gara si sta per concludere. In attesa dei verdetti per il podio di tappa e generale.

18.32 Elisa Meneghini 14.200 al volteggio. Non si è esibita alla trave, 13.6 alle parallele e 13.2 al corpo libero: ha gareggiato dopo un periodo di intesa febbre.

18.32 Enus Mariani ottiene 13.000 alla trave. La brianzola completa la prova con 55.500, secondo posto alle spalle di Macrì.

18.31 Elisa Meneghini chiude la sua prova al volteggio.

18.30 Questa caduta consegna a Federica Macrì il successo nel concorso generale individuale! Infinita a 25 anni.

18.29 Caduta Enus Mariani sulla trave dal giro impugnato.

18.27 Nell’ultima rotazione da guardare la rincorsa della Pro Lissone verso il terzo gradino del podio attualmente occupato dalla Giglio Montevarchi. Si infiammerà anche la lotta per non retrocedere: Treviso ci spera, Savona più indietro, la giornata difficile dell’Estate 83 potrebbe aiutarle.

18.25 La Brixia ha vinto anche la quarta tappa di Torino e ha conquistato il 14esimo scudetto della sua storia. Le Campionesse d’Italia si sono confermate.

18.24 La classifica dopo la quinta rotazione: Brixia Brescia al comando con 140.150, Artistica 81 Trieste al secondo posto (139.200), terza la Giglio Montevarchi (134.500). Quarta la Forza e Virtù 1892 Novi Ligure (132.900), quinta la Pro Lissone (108.800), sesta la Gymnasium Treviso (105.600), settima la Polisportiva Casellina (105.050), ottava la Fratellanza Savonese (103.950), nona la Olos Gym 2000 Roma (103.550), decima la Gal Lissone (101.250), undicesima la WSA (100.950), dodicesima la Estate 83 (99.400).

18.23 Si è conclusa la quinta rotazione, a breve la classifica parziale.

18.20 Macrì in grandissimo spolvero: 14.450 al corpo libero! Chiude un pomeriggio da favola con un complessivo 56.350! Se Enus Mariani farà meno di 13.8 alla trave allora vincerà addirittura l’all-around! Immensa ed eterna a 25 anni, 10 anni dopo l’apoteosi di Volos.

18.16 Tea Ugrin chiude la propria gara con 13.45. Passa il testimone a Federica Macrì.

18.13 Ora Tea Ugrin al corpo libero, ultima big di questa quinta suddivisione.

18.08 Il corpo libero di Erika Fasana viene valutato con 14.500, 5.5 il D Score e 4 decimi di bonus.

18.05 Mori 13.850 alle parallele. Nuova musica per Erika Fasana al corpo libero che ha eseguito un esercizio davvero di ottima fattura, chiuso con un bel doppio carpio.

17.57 Quinta suddivisione che vivrà sul nuovo corpo libero di Erika Fasana. Ultimo esercizio della carriera per Francesca Deagostini alla trave: appenderà il body al chiodo alla fine di questa gara.

17.53 La Brixia si avvia verso la vittoria di tappa e la conquista del 14esimo scudetto. Le Campionesse d’Italia dovranno guardarsi le spalle dell’Artistica 81 che sembra indirizzata verso il secondo posto. Scontro diretto tra Pro Lissone e Montevarchi per il terzo gradino del podio, con Novi Ligure che potrebbe introdursi. La Gal Lissone si è chiamata fuori dai discorsi che contano e ora dovrà difendersi per evitare di uscire dal podio generale.

17.51 La classifica dopo quattro rotazioni: Brixia Brescia al comando (112.450), seconda l’Artistica 81 Trieste (111.000), Pro Lissone al terzo posto (108.800). Quarta la Giglio Montevarchi (107.550), quinta la Forza e Virtù 1892 Novi Ligure (107.300), sesta la Olos Gym 2000 Roma (103.550), settima la Gal Lissone (101.250), ottava la WSA San Benedetto del Tronto (100.950), nona la Fratellanza Savonese (76.550), decima la Gymnasium Treviso (76.200), undicesima con l’Estate 83 Lograto (74.350), dodicesima la Polisportiva Casellina Scandicci (74.300).

17.48 Si è conclusa la quarta rotazione di gara, siamo in attesa della classifica parziale.

17.44 Enus Mariani al comando del concorso generale individuale, unica big sui quattro attrezzi in questa giornata.

17.42 Tea Ugrin 13.650 alla trave con qualche sbilanciamento.

17.40 Federica Macrì sta disputando una gara con i fiocchi! Prestazione super anche alla trave: 13.450. Caduta per Arianna Rocca al volteggio (12.950), bene invece Desiree Carofiglio (14.400).

17.35 Errori per Enus Mariani alle parallele: 13.700 (5.7 la nota di partenza, 2 decimi di bonus). Un peccato sul suo attrezzo preferito dopo una prima metà di gara positiva.

17.34 Vanessa Ferrari viene premiata con 13.600 (5.6 il D Score, 1 decimo di bonus). Questo il rientro in gara della Campionessa del Mondo 2006. Non andrà agli Europei, la dovremmo rivedere agli Assoluti per inseguire il sogno Olimpiadi.

17.33 Elisa Meneghini ottiene 13.200 con il suo esercizio semplificato al corpo libero.

17.32 Leolini 14.800 al volteggio mentre attendiamo il punteggio di Vanessa e mentre si è appena concluso l’esercizio al corpo libero di Elisa Meneghini.

17.30 Vanessa con cavigliera sul piede sinistro. Bene il flick, flick salto, enjambe cambio ed enjambe ad anello. Ejambé e Ribaltata senza, enjambè cambio con mezzo giro. Enjambè cambio ad anello, poi un montone e uscita in doppio carpio! Sorride in atterraggio. Ottima prova al rientro!

17.28 Bentornata Vanessa! Pronta per salire sull’attrezzo.

17.27 Mori 14.000 al volteggio.

17.22 La quarta rotazione è quella attesa per tutta la giornata: il rientro in gara di Vanessa Ferrari dopo più di sei mesi! Debutto stagionale per la bresciana, occhi puntati alla trave. Al corpo libero Elisa Meneghini, altro clou della rotazione saranno le parallele di Enus Mariani. Trave per Macrì e Ugrin.

17.20 La classifica a metà gara: Brixia Brescia al comando con 84.000, insegue l’Artistica 81 Trieste (83.900), terza la Pro Lissone (82.750). Quarta la Forza e Virtù (80.150), quinta la Giglio Montevarchi (77.650), sesta la Olos Gym 2000 Roma (77.300), settima la Fratellanza Savonese (76.550), ottava la Gymnasiu, Treviso (76.200), nona la Gal Lissone (75.000), decima l’estate 83 Lograto (75.000), undicesima la Casellina (74.300), dodicesima la WSA (61.400).

17.08 Tutte le big sono passate in questa terza suddivisione. Siamo a metà gara, a breve la classifica generale.

17.02 Molto bene l’avvitamento di Enus Mariani al volteggio: 14.350.

17.01 Carlotta Ferlito è rientrata in gara, non ci aspettavamo grandissime cose dopo la botta di Jesolo. Due cadute (una alle parallele, una alla trave): doveva riprendere confidenze.

17.00 Bellissima ribaltata senza, montone di buona fattura, si salva clamorosamente da un salto teso con un recupero da brividi poi cade sull’elemento successivo. Uscita semplifica con doppio avvitamento.

16.58 Carlotta Ferlito pronta per salire sulla trave!

16.55 Terza rotazione con Enus Mariani al volteggio, Ferlito e Meneghini alla trave, riposano Brixia e Artistica 81.

16.52 A metà gara la Brixia conduce con 84.000 punti ma con solo un decimo di vantaggio sull’Artistica 81 Trieste (83.900). A seguire Forza e Virtù (80.150) e Giglio Montevarchi (77.650). Le altre squadre in classifica hanno già osservato il turno di riposo: Pro Lissone (41.200), Estate 83 (40.500), Fratellanza Savonese (39.850), Gal Lissone (37.900), Gymnasium Treviso (37.450), Olos Gym 2000 Roma (36.550), Casellina Scandicci (35.800), WSA San Benedetto (23.950).

16.47 Ufficialmente conclusa la seconda rotazione, a breve la classifica generale.

16.44 Analizziamo la situazione delle big azzurre. Grande prova di Martina Rizzelli alle parallele: porta l’esercizio da 6.2 e si guadagna un interessante 14.750 (2 decimi di bonus). Erika Fasana sale sugli staggi ma si ferma a 13.100 (5.8). Carlotta Ferlito, Enus Mariani ed Elisa Meneghini hanno riposato. Belle parallele di Tea Ugrin (14.100) e Giorgia Campana (13.900). Lara Mori bene al corpo libero (14.000).

16.42 Ci avviamo verso la conclusione della seconda rotazione.

16.40 Intanto il responso del sorteggio per le Olimpiadi 2016. Italia in seconda suddivisione, in gara alle 16.30 italiane (le 11.30 brasiliane). Gireremo con la Russia. In prima suddivisione la Cina (14.45), in terza Brasile e Gran Bretagna (19.30), lo show degli USA alle 22.30, alla 1.30 di notte Giappone e Canada per definire il quadro delle qualificate alle Finali.

16.38 Benissimo le parallele per Tea Ugrin: 14.100 (5.8), ottimo inizio gara per la Campionessa Italiana Assoluta.

16.35 Lara Mori 14.000 al corpo libero.

16.33 Erika commette alcune incertezze e si ferma a 13.100 (5.8, 3 decimi di bonus).  La Brixia chiude la sua rotazione alle parallele.

16.30 Il turno di Erika Fasana alle parallele dopo 11.700 di Villa.

16.28 Grande punteggio per Martina Rizzelli: 14.750, 6.2 il D Score dell’esercizio che segue quello visto a Roma, 2 decimi di bonus. Subito dopo è caduta Giorgia Villa dagli staggi.

16.25 Buona prova della comasca, molto precisa e pulita nella sua esecuzione.

16.24 Sale Martina Rizzelli alle parallele.

16.21 La classifica dopo la prima rotazione. Brixia Brescia al comando con 44.450 punti, seconda l’Artistica 81 Trieste (42.900), terza la Pro Lissone (41.200). A seguire la Forza e Virtù Novi Ligure (39.100), Gal Lissone (37.900), Giglio Montevarchi (37.550), Olos Gym 2000 Roma (36.550), WSA San Benedetto del Tronto (23.950). Le altre quattro società hanno già osservato il primo turno di riposo.

16.20 Via ai consueti minuti di riscaldamento all’attrezzo.

16.17 Cambio attrezzo. Seconda rotazione abbastanza interessante. Erika Fasana inizierà la sua gara alle parallele, sugli staggi anche Martina Rizzelli. Entrano in gara anche Ugrin e Campana, impegnate alle parallele dopo le prove delle brixiane. Leolini e Mori al corpo libero. Riposo per Ferlito, Meneghini e Mariani.

16.14 Si è conclusa la prima rotazione della quarta tappa della Serie A1 2016 di ginnastica artistica.

16.08 Giorgia Campana e Tea Ugrin non si sono esibite al volteggio. Si sta per concludere la prima rotazione con le prove al corpo libero della Olos Gym 2000 Roma. A breve la classifica.

16.03 Tutte le big azzurre si sono già esibite, possiamo già tracciare un bilancio della situazione. Carlotta Ferlito è rientrata dall’infortunio di Jesolo ma è purtroppo caduta da una verticale alle parallele. Caduta anche per Lara Mori alla trave. Show di Sofia Busato con il suo dty al volteggio: sonoro 15.550 per un’esecuzione perfetta. Eterna Federica Macrì che esegue il doppio avvitamento (15.450). Eccellente corpo libero di Enus Mariani (14.500), Elisa Meneghini ci ferma a 13.600 alle parallele. Martina Rizzelli ha portato il doppio avvitamento al volteggio, 14.550 con uscita dalle linee di riferimento.

16.02 Per Elisa Meneghini 13.600 alle parallele. Viene da un periodo di febbre, non la vedremo alla trave.

16.00 Infinita Federica Macrì! A 25 anni è tornata a eseguire il doppio avvitamento al volteggio, sbalorditivo 15.450 (due decimi di bonus). Nella settimana del decimo anniversario del trionfo continentale di Volos ha voluto piazzare il suo colpaccio in quella che potrebbe essere la penultima gara della sua carriera.

15.59 Benissimo Enus Mariani al corpo libero: 14.500 (5.5 il D Score, 2 decimi di bonus)! Carlotta si ferma invece a 12.350.

15.58 Ennesima bordata di Sofia Busato al volteggio! Super doppio avvitamento, schizza a quota 15.550! Per quattro volte consecutive ha strabiliato tutti alla tavola.

15.57 Martina Rizzelli mette un piede fuori dalle linee di riferimento in atterraggio dal suo doppio avvitamento: 14.550. L’importante è essere tornata e seguire l’elemento. Nel frattempo Carlotta Ferlito porta a termine la sua prova alle parallele con l’uscita in teso mezzo giro.

15.55 Carlotta Ferlito sale alle parallele! Rientro in gara dopo un mese dall’infortunio di Jesolo, purtroppo è caduta dalla verticale dopo lo Stalder mezzo giro.

15.53 Intanto la Brixia inizia la propria marcia verso lo scudetto con il 14.350 della Villa al volteggio. Ora arrivano i doppi avvitamenti di Busato e Rizzelli!

15.52 Iniziata la gara! Lucrezia Salvadori al corpo libero.

15.48 Stanno per concludersi i minuti di riscaldamento all’attrezzo. Purtroppo in ritardo di oltre venti minuti sulla tabella di marcia…

15.43 Vediamo cosa ci aspetta nella prima rotazione. Brixia Brescia al volteggio con Villa, Busato e Rizzelli. Alle parallele Ferlito e Meneghini. Alla trave Mori e Leolini. Al corpo libero Mariani.

15.41 Eccoleeeeee! La presentazione al pubblico e alla giuria.

15.40 A breve l’ingresso delle ginnaste in campo gara.

15.38 Vengono formati i cinque cerchi con dei palloni. L’Olimpiade si inizia a far sentire.

15.35 Hanno formato un cuore pulsante, sinonimo della passione per la ginnastica artistica.

15.34 Coreografia d’apertura con le ragazze della Victoria Torino, organizzatrice dell’evento.

15.32 Viene trasmesso un VIDEO che ricorda appunto quei Giochi Olimpici. L’ideale passaggio di testimone in vista di Rio 2016.

15.30 Via alla cerimonia d’apertura. Luci soffuse al PalaVela, palazzetto che ha ospitato le Olimpiadi Invernali 2006.

15.29 Nel frattempo le ginnaste si stanno preparando per entrare in campo e presentarsi a giuria e pubblico.

15.28 Ricordiamo anche la formula di questa tappa di Serie A: ogni squadra può schierare 3 ginnaste su ogni attrezzo, solo i migliori 2 punteggi vengono considerati per il risultato finale di squadra insieme ai 2 migliori tra i 4 originariamente scartati.

15.27 La lista delle convocate provvisorie per gli Europei è già stata consegnata: Erika Fasana, Elisa Meneghini, Enus Mariani, Lara Mori, Martina Rizzelli. Vedremo se la prova odierna e il collegiale delle prossime settimane cambieranno gli equilibri oppure se sarà davvero questo il quintetto che a Berna, tra meno di un mese, andrà a caccia del podio nella prova a squadre dove Russia e Gran Bretagna dovrebbero farla da padrone.

15.26 Siamo anche in attesa dell’esito del sorteggio di suddivisioni e rotazioni per le Olimpiadi 2016. Si è svolto nella nostra mattinata a Bangkok (Thailandia) ma la Federazione Internazionale tarda a darne comunicazione: è un momento cruciale, determinante per le sorti dei Giochi.

15.25 In ballo anche il secondo posto in classifica generale conteso tra Artistica 81 Trieste, Gal Lissone e Giglio Montevarchi (tre squadre in due punti). Ricordiamo che in caso di arrivo a pari punti speciali si guarderà la somma dei punteggi raccolti nelle quattro tappe.

15.24 Lara Mori e Giorgia Campana rientrano in gara dopo il Test Event di tre settimane fa, durante il quale hanno potuto saggiare l’Olympic Arena di Rio de Janeiro.

15.23 Elisa Meneghini deve riscattare l’opaca prova di Roma e Stoccarda ma salterà la trave! Sarà attesissima per dare una riprova del proprio talento. Determinante anche l’esercizio di Enus Mariani alle parallele come lo sarà tutto il suo giro completo.

15.22 Attesissimo il doppio avvitamento al volteggio di Martina Rizzelli che torna su un attrezzo che non siano le parallele dopo l’operazione dello scorso autunno che le impedì di partecipare ai Mondiali. Dty anche per Sofia Busato che ha incantato davvero tutti alla tavola nei tre precedenti stagionali, strappando sempre dei punteggioni.

15.21 Altro grande tema di giornata è il nuovo corpo libero di Erika Fasana che torna sul suo attrezzo preferito dopo la Finale di Specialità conquistata ai Mondiali, ma non disputata a causa di problemi alle tibie e al gomito. Infortuni recuperati e ora la comasca è pronta per deliziarci al quadrato. La vedremo anche sugli staggi come già successo ad Ancona e a Roma.

15.20 Rientro in gara anche per Carlotta Ferlito che ha definitivamente smaltito la brutta botta patita a Jesolo cadendo alla trave. Un grosso spavento ma ora l’azzurra è perfettamente in forma: la vedremo proprio sull’amata trave e alle parallele, ha scelto di saltare corpo libero e volteggio.

15.19 Occhi puntati su Vanessa Ferrari, chiamata al debutto stagionale. Dopo i tanti problemi al tendine d’Achille patiti lo scorso anno, ma che non le hanno comunque impedito di trascinare la Nazionale verso la qualificazione a Rio 2016, la Campionessa del Mondo 2006 accarezzerà le pedane per la prima volta in quest’annata: la vedremo solo alla trave ma l’attesa è spasmodica per il rientro della nostra capitana.

15.18 Questo appuntamento segna a tutti gli effetti l’inizio della lunga rincorsa dell’Italia verso gli Europei (a Berna, 1-5 giugno) e soprattutto verso le Olimpiadi di Rio (5-21 agosto). Oggi saranno in pedana proprio tutte le azzurre che hanno ambizione di conquistare un body per l’evento più importante del quadriennio.

15.17 Per quanto riguarda le retrocessioni: Scandicci è già spacciata, Treviso e Savona cercano una rimonta difficilissima su Lograto e Roma ma sembra davvero impossibile.

15.16 Oggi si assegnano gli scudetti e si definiscono le retrocessioni in Serie A2. La Brixia Brescia è a un passo dal suo 14esimo tricolore tra le donne, la Virtus Macerata parte con tutti i favori del pronostico per agguantare quello maschile.

15.15 Buon pomeriggio amici della ginnastica. Ci aspetta una giornata spettacolare con la quarta e ultima tappa della Serie A1 2016 di ginnastica artistica. Il PalaVela di Torino ospita la Finale del massimo campionato italiano a squadre.

Lascia un commento

Top