Judo, cadetti: l’Italia chiude prima con cinque ori in Romania

Judo-Nicolle-DIsanto.jpg

Dopo le tre medaglie d’oro conquistate nella prima giornata da Biagio D’Angelo (55 kg), Patrick Cala Lesina (60 kg) e Giulia Santini (48 kg), l’Italia ha continuato a dettare legge all’European Cup cadetti di Cluj Napoca, in Romania.

Già medagliata di bronzo due mesi fa in Turchia, la campana Nicolle D’Isanto ha conquistato la sua prima medaglia d’oro internazionale nella categoria 57 kg. La diciassettenne si è fatta valere a suon di ippon, sconfiggendo la padrona di casa Alina Bud, l’israeliana Omer Atias, l’altra rumena Ilinca Moroşanu e la connazionale Silvia Pellitteri, qualificandosi così per la finale. Qui ha trovato un’opposizione maggiore da parte della serba Marica Perišić, che si è comunque dovuta arrendere per una penalità. Per quanto riguarda Pellitteri, sarebbe poi arrivato un quinto posto in seguito alla sconfitta con un’altra azzurrina, Federica Luciano, autrice di tre yuko.

Dopo la finale persa a Follonica nel mese di febbraio, anche per Anna Fortunio è arrivata la prima vittoria in European Cup. L’interprete della categoria 70 kg ha vinto per ippon tutti i suoi quattro incontri, sconfiggendo nell’ordine la rumena Diana Dorneanu, la ceca Adéla Martínková, contro la quale ha messo a segno anche un waza-ari, la finlandese Noora Nykanen e, in finale, la croata Lorena Stengl.

Sempre nel settore femminile, Claudia Cerutti ha ottenuto l’argento della categoria +70 kg, mentre nella categoria 63 kg Nadia Simeoli e Chiara Lisoni si sono classificate rispettivamente seconda e terza. Da notare anche i piazzamenti di Annalisa Calagreti (settima +70 kg), Martina Esposito (quinta 63 kg) ed Elisa Toniolo (settima 63 kg).

Per quanto riguarda i ragazzi, l’unica medaglia di giornata è stata quella di Mattia Prosdocimo, terzo nella categoria 73 kg, che ha visto anche Giacomo Gamba chiudere quinto. Tra gli 81 kg, invece, Lorenzo Tanganelli ed Antonio Apruzzesi hanno chiuso rispettivamente quinto e settimo.

Questi risultati hanno permesso all’Italia di terminare al primo posto del medagliere con cinque ori, cinque argenti e tre bronzi, precedendo l’Ungheria e la Romania padrona di casa, entrambe a quota tre titoli.

RISULTATI

MASCHILI

-73 kg
1. PIRLOGA, Andrei (ROU)
2. RAJKAI, Robert (HUN)
3. PROSDOCIMO, Mattia (ITA)
3. TOTH, Benedek (HUN)
5. GAMBA, Giacomo (ITA)
5. KOC, Muhammet (TUR)
7. BUYUKESER, Hasan (TUR)
7. DAVID, Laszlo (ROU)

-81 kg
1. GOZ, Roland (HUN)
2. JOVANOVIC, Lazar (SRB)
3. KURTAN, Zsombor (HUN)
3. MAKINEN, Oskari (FIN)
5. SERBAN, Eduard (ROU)
5. TANGANELLI, Lorenzo (ITA)
7. APRUZZESI, Antonio (ITA)
7. IKLODI, Mate (HUN)

-90 kg
1. ARVAI, Peter (HUN)
2. BRATINCEVIC, Domagoj (CRO)
3. SUFAJ, Ardian (CRO)
3. UCAR, Emrullah (TUR)
5. BAICU, Andrei (ROU)
5. TOTH, Csaba (HUN)
7. ROMAN, Alexandru (ROU)
7. ZMEU, Vladimir (MDA)

+90 kg
1. KHAKHLOU, Dzmitry (BLR)
2. BOLDIS, Marc (ROU)
3. AYDIN, Omer (TUR)
3. SKALEC, Marcel (CRO)
5. HLOBEJ, Ivan (SVK)
5. TARASEVICH, Aliaksandr (BLR)
7. AKSOY, Yusuf (TUR)
7. BOZTEPE, Yasin (TUR)

FEMMINILI

-57 kg
1. D ISANTO, Nicolle (ITA)
2. PERISIC, Marica (SRB)
3. KAJZER, Kaja (SLO)
3. LUCIANO, Federica (ITA)
5. GLIGA, Paula (ROU)
5. PELLITTERI, Silvia (ITA)
7. MOROSANU, Ilinca (ROU)
7. SZILLI, Nora (HUN)

-63 kg
1. BABIC, Lucija (CRO)
2. SIMEOLI, Nadia (ITA)
3. ANTIPINA, Anastasiya (UKR)
3. LISONI, Chiara (ITA)
5. ESPOSITO, Martina (ITA)
5. KUBRIK, Anastasiia (RUS)
7. KEREKES, Greta (HUN)
7. TONIOLO, Elisa (ITA)

-70 kg
1. FORTUNIO, Anna (ITA)
2. STENGL, Lorena (CRO)
3. HEINZ, Liane (GER)
3. VIOLIC, Andela (CRO)
5. NYKANEN, Noora (FIN)
5. PETERSEN POLLARD, Kelly (GBR)
7. MARTINKOVA, Adela (CZE)
7. NUNN, Chloe (GBR)

+70 kg
1. VUKOVIC, Helena (CRO)
2. CERUTTI, Claudia (ITA)
3. ION, Narcisa (ROU)
3. MEADOWS, Bethany (GBR)
5. FARAGO, Petra (HUN)
5. GRBIC, Milica (SRB)
7. CALAGRETI, Annalisa (ITA)
7. TOMUT POPA, Diana (ROU)

MEDAGLIERE

Nation 1st place 2nd place 3rd place 5th place 7th place
1. Italy (ITA) 5 5 3 8 9
2. Hungary (HUN) 3 3 4 3 4
3. Romania (ROU) 3 2 4 7 6
4. Croatia (CRO) 2 2 3 0 1
5. Serbia (SRB) 1 3 0 3 1
6. Finland (FIN) 1 0 1 1 1
7. Belarus (BLR) 1 0 0 1 1
8. Montenegro (MNE) 0 1 0 0 0
9. Turkey (TUR) 0 0 7 4 3
10. Great Britain (GBR) 0 0 4 1 2
11. Moldova (MDA) 0 0 2 0 1
12. Ukraine (UKR) 0 0 1 1 0
13. Germany (GER) 0 0 1 0 0
13. Macedonia (MKD) 0 0 1 0 0
13. Slovenia (SLO) 0 0 1 0 0

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: IJF

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top