Giro d’Italia 2016, Tom Dumoulin: “Punto tutto sulle crono. Cancellara l’uomo da battere ad Apeldoorn”

DumouTom.jpg

Il Giro d’Italia 2016 è ormai alle porte. Venerdì ad Apeldoorn al via la prima tappa, una cronometro di 9,8 km (clicca qui per i dettagli della crono). Quest’oggi si è tenuta la conferenza stampa d’apertura. Non potevano mancare i favoriti d’obbligo, e coloro che cercheranno di impensierire i principali big. Uno su tutti l’olandese Tom Dumoulin. Il corridore del Team Giant-Alpecin vorrà stupire, anche se nasconde le sue velleità: “Una delle ragioni per cui ho scelto di partecipare al Giro d’Italia è indubbiamente la partenza dai Paesi Bassi con la cronometro iniziale. Non ho svolto alcun allenamento in altura, che ormai sembra sia un elemento fondamentale per andar forte nei grandi giri”.

Dumoulin ha bene in mente gli obiettivi stagionali: ” Il mio primo obiettivo è andare a medaglia nella cronometro di Rio 2016. Qui al Giro punterò alle crono, dunque mi concentrerò sulla prima e sulla nona tappa, oltre che sulla cronoscalata che sembra adatta alle mie caratteristiche”.

Venerdì infine, come detto, la prima tappa. L’olandese non avverte particolari pressioni, nonostante sia uno dei favoriti per la vittoria della crono di Apeldoorn: “Credo di essere più rilassato rispetto al Tour de France 2015 quando si partì da Utrecht. Venerdì penso che i miei principali avversari siano Fabian Cancellara, Jos van Emden e Vassil Kiryienka. Cancellara ha vinto la crono della Tirreno-Adriatico con un tempo impossibile da replicare. Se avrà la stessa forma di allora sarà molto difficile batterlo, anche se mi piacerebbe molto”.

Foto: pagina Facebook Giant-Alpecin

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

ciro.salvini@oasport.it

Lascia un commento

Top