Hockey su ghiaccio, Mondiali Top Division 2016: tutte le statistiche

Canada-Mondiali-hockey-ghiaccio-2016-foto-Andrea-Cardin-pagina-FB-IIHF.jpg

Terminati i Mondiali Top Division di hockey su ghiaccio 2016, ecco una panoramica delle statistiche di fine manifestazione. Che non dicono tutto, certo, ma che sono spesso e volentieri un’interessante cartina al tornasole per valutare le varie squadre impegnate. Qui il link al sito ufficiale in cui consultarle integralmente.

La Finlandia medaglia d’argento e imbattuta fino al ko in finale contro il Canada per 2-0 ha chiuso la rassegna iridata con la miglior media realizzativa (14.34% contro il 14.15% dei nordamericani oro) e il miglior portiere, quel Mikko Koskinen (94.90% di parate) premiato sia dall’organizzazione che dalla stampa, che l’hanno eletto goalie titolare dell’All Star Team dei Mondiali. Anche qui Canada subito dietro (94.55% per Cam Talbot), mentre spicca l’ottimo 34.48% (10/29) della Danimarca in powerplay, ovvero i gol segnati in situazioni di superiorità numerica. 29.27% per la Finlandia (12/41), 29.17% (!) per il Kazakistan retrocesso (7 su 24) e “solo” 28.57% per i vincitori del titolo, 10 su 35.

Cifra spaventosa, per quanto riguarda Connor McDavid e compagni, quella del penalty killing, che invece rappresenta i momenti passati in inferiorità numerica senza subire reti dagli avversari. Il Canada ha vinto la classifica con il 93.10%, solo due gol su 29 situazioni a sfavore. Sotto il 90% tutte le altre nazionali. Infine, Lettonia squadra più fallosa (114 minuti di penalità totali) e Russia, ovviamente, la più tifata: media di 11325 spettatori per i padroni di casa terzi.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Andrea Cardin/pagina Facebook IIHF

Lascia un commento

Top