Hockey ghiaccio, Mondiali 2016: le stelle della manifestazione iridata

Hockey-ghiaccio-Taylor-Hall-Canada.jpg

Le città russe di Mosca e San Pietroburgo ospiteranno dal 6 al 22 maggio i Campionati Mondiali di hockey su ghiaccio maschile 2016. Vediamo quali potrebbero essere alcuni dei protagonisti della rassegna iridata, tenendo conto che ci siamo limitati a citare non più di un giocatore per squadra.

Taylor Hall (Canada)
Il ventiquattrenne è stato uno dei grandi protagonisti del titolo mondiale vinto dal Canada lo scorso anno. L’ala sinistra degli Edmonton Oilers, infatti, realizzò più goal di chiunque altro (sette), distribuendo anche cinque assist. Anche nella stagione NHL è stato convincente, con 65 punti realizzati. Ad ogni modo, il Canada può certamente contare su un roster tutto di altissimo livello.

Jake McCabe (Stati Uniti)
Questo difensore ventiduenne ha già vinto tutto a livello giovanile, ottenendo tre titoli mondiali in tre categorie di età diverse. In forza ai Buffalo Sabres, McCabe si è affermato quest’anno come uno dei giocatori più presenti nel suo team, e spera di fare meglio di quel sesto posto che nel 2014 segnò il suo esordio con la nazionale senior.

Viktor Tikhonov (Russia)
L’ala destra degli Arizona Coyotes è oramai una pedina imprescindibile per la nazionale russa. Tikhonov, che compirà 28 anni proprio durante la competizione iridata, fu il grande protagonista del titolo mondiale nel 2014, quando la Russia, reduce dal deludente quinto posto olimpico, si prese una rivincita grazie agli otto goal ed otto assist di questo giocatore, mentre lo scorso anno fu meno brillante in occasione del secondo posto dei suoi.

Mikko Koivu (Finlandia)
Pilastro dei Minnesota Wild e della nazionale, Koivu è stato uno dei grandi protagonisti dei successi finlandesi degli ultimi dieci anni. In bacheca, infatti, vanta due medaglie olimpiche (argento a Torino 2006 e bronzo a Vancouver 2010), il titolo mondiale del 2011 ed altri tre podi iridati (argento nel 2007, bronzo nel 2006 e nel 2008).

Tomáš Plekanec (Rep. Ceca)
Orfana per la prima volta del fuoriclasse Jaromír Jágr, la nazionale ceca cerca il suo nuovo leader. Plekanec, classe 1982, ha il carisma, l’esperienza e la qualità per ricoprire questo ruolo. In NHL da un decennio con la squadra dei Montréal Canadiens, vanta già un argento (2006) e due bronzi (2011, 2012) iridati con la nazionale, senza dimenticare il titolo mondiale junior del 2011.

Cristobal Huet (Francia)
A quarant’anni suonati, Cristobal Huet è ancora capace di determinare l’andamento di una partita con le sue prodezze. Il portiere del Losanna, che vanta una lunga esperienza in NHL, è il leader storico di una Francia che dovrà fare a meno del suo miglior giocatore, Antoine Roussel, “bloccato” dai Dallas Stars per via dei play-off del campionato professionistico nordamericano.

Mikael Backlund (Svezia)
Capitano della nazionale scandinava, il ventisettenne dei Calgary Flames, con i quali ha realizzato 47 punti in stagione, ha vinto già diverse medaglie con la nazionale, sia a livello giovanile che tra i senior. Nel 2014 realizzò cinque goal e tre assisti per portare i suoi alla medaglia di bronzo, già ottenuta nel 2010, mentre nel 2011 fu argento.

Martin Marinčin (Slovacchia)
Questo ventiquattrenne vanta già l’esperienza olimpica di Sochi 2014 e si è affermato quest’anno come uno dei cardini difensivi dei Toronto Maple Leafs. Una nazionale slovacca ringiovanita ed ambiziosa, riuscirà a ripetere i fasti del passato?

Andreas Martinsen (Norvegia)
Il venticinquenne scandinavo è reduce dalla prima stagione nel campionato professionistico nordamericano con i Colorado Avalanche, con undici punti all’attivo. I Mondiali potrebbero essere un’occasione per continuare la sua ascesa.

Tobias Rieder (Germania)
Il ventitreenne degli Arizona Coyotes è considerato come l’astro nascente della squadra teutonica, i cui risultati recenti non hanno di certo esaltato. Reduce da una stagione da 37 punti in NHL, l’ala destra sarà determinante nelle sorti della sua nazionale.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top