Giro d’Italia 2016, Vincenzo Nibali: “Ho subito mille pressioni, sono diventato scemo”

Nibali-Comunicato-Rcs-2.jpg

In un’intervista pubblicata quest’oggi dalla Gazzetta dello Sport, Vincenzo Nibali ha ammesso di sentirsi “demoralizzato” dopo il pesante ko subito nella cronoscalata all’Alpe di Siusi.

Una prestazione che lo Squalo fatica a spiegarsi: “Non so neanche io cosa sia successo. La sensazione che avevo in corsa era che non stavo male. Anzi all’intermedio mi sembrava di andare bene, anche tenendo conto del tempo di Chaves. Anche durante la ricognizione mi sembrava di avere buone gambe. Il problema è stato nella seconda parte“.

Il 31enne siciliano riconosce di aver avvertito il peso della pressione: “Ho subito mille pressioni, come se dovessi vincere comunque e per forza. Sono diventato scemo“.

Ciò nonostante, Nibali resta convinto di poter ancora ribaltare il Giro: “Non si può negare che Kruijswijk sia in una condizione invidiabile. Però io e Valverde abbiamo la possibilità e la capacità per ribaltare la situazione. Kruijswijk non ha esperienza da leader, non è giovanissimo e finora nelle grandi corse a tappe ha sempre avuto un giorno nero, non ha una grande squadra. Poi c’è Chaves da tenere in considerazione“.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: comunicato Rcs

Lascia un commento

Top