Giro d’Italia 2016, Vincenzo Nibali: “Buone sensazioni, ma non ho preso troppi rischi per non finire a terra”

Vincenzo-Nibali-1-Tre-Valli-2014-©-Gianluca-Santo.jpg.png

Cronometro del Chianti condizionata dalla pioggia. Grandi distacchi nella seconda domenica del Giro d’Italia 2016. Vincenzo Nibali si è ben difeso lungo le strade collinari toscane, nonostante abbia cercato di evitare al massimo i rischi provocati dalle cattive condizioni climatiche. Il ciclista della Astana ha guadagnato 7 secondi su uno scatenato Mikel Landa, 11 su Alejandro Valverde, ed ha allungato su uno sfortunato Ilnur Zakarin. Queste le impressioni a caldo del siciliano: “Le sensazioni erano buone. Spingevo senza prendere troppi rischi perchè non volevo finir per terra. Quella di oggi si è rivelata una crono molto veloce per mezzo di curve e discese. Landa è andato davvero forte. Nell’ultimo anno è migliorato tantissimo nelle prove contro il tempo. Non è stata una crono facile. L’ammiraglia mi informava sui tempi rispetto ai miei avversari, guadagnavo in salita, ma non me la sono sentita di rischiare in disceva perchè sentivo la bici che praticamente galleggiava. Nella parte dove c’era la salita più lunga mi sono messo in posizione ed ho spinto perchè stavo bene. Per me va bene così”.

Lo Squalo ha poi concluso dedicando un pensiero a Rosario Costa, lo sfortunato ciclista di 14 anni passato a miglior vita a causa di un terribile incidente: “Per le strade ho sentito tanto il calore del pubblico. Voglio però dedicare un pensiero a Rosario ed alla sua famiglia. Sono accanto a loro”.

Giornata positiva anche secondo il DS dell’Astana Giuseppe Martinelli, che commenta: “Prova buona quella di Vincenzo. Landa è andato molto forte e sarà da temere in salita. Adesso c’è un giorno di riposo che farà bene a tutti. Affrontiamo le prossime due settimane ad armi pari. Vincenzo è competitivo sin dal primo giorno. Roccaraso è passato, abbiamo fiducia in Vincenzo e siamo fiduciosi per i prossimi giorni”.

Foto: Gianluca Santo

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

ciro.salvini@oasport.it

Lascia un commento

Top