Giro d’Italia 2016, Nibali: “La tappa dopo il giorno di riposo è sempre particolare”

Vincenzo-Nibali-Ciclismo-Ufficio-Stampa-Giro-di-Lombardia-RCS.jpg

Nemmeno oggi è arrivato il tanto atteso tentativo di Vincenzo Nibali. Il capitano dell’Astana non ha scelto di forzare troppo lungo le rampe di Pian del Falco, ma si è limitato a saggiare le condizioni dei suoi rivali: “Oggi non era una giornata dove attaccare a tutti i costi. Mancano ancora tante tappe importanti, e lungo la penultima salita abbiamo deciso di operare un forcing per misurare la forza degli altri, ma alla fine siamo scollinati tutti assieme. I secondi persi da Valverde? Alla fine ha fatto la sua solita stoccata conclusiva, nulla più. Landa ha patito il giorno di riposo, spesso capita nel ciclismo che la giornata di pausa provoca dei fastidi. La tappa che segue il giorno di riposo è sempre particolare”.

Sestola abbraccia una nuova Maglia Rosa. Si tratta del lussemburghese Bobby Jungels, che all’arrivo è incredulo: “Ovviamente sono felice di aver conquistato la Rosa. La squadra è stata fantastica. Devo ringraziare mille volte Brambilla. Io e Gianluca andiamo molto d’accordo. Non è usuale vedere la Maglia Rosa tirare per un compagno di squadra, ma io per lui lo rifarei sicuramente”.

Foto: Comunicato RCS

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

ciro.salvini@oasport.it

Lascia un commento

Top