Giro d’Italia 2016, le pagelle della terza tappa: Kittel indomabile. Viviani e Nizzolo, difficile fare di più

Kittel-Maglia-Rosa-Ciclismo-Comunicato-Rcs.jpg

Ad Arhnem Marcel Kittel ha subito concesso il bis dominando il secondo sprint del Giro d’Italia 2016. Il tedesco, grazie ai 10 secondi di abbuono, prende anche la Maglia Rosa, ed entrerà dunque in Italia indossando il simbolo dl primato. Ovviamente per lui un voto alto, diamo uno sguardo alle pagelle della terza tappa della 99esima edizione della Corsa Rosa (clicca qui per la cronaca

Marcel Kittel, voto 9: conferma di essere il re delle volate dominando con disarmante facilità. Ottimo il lavoro della sua Etixx-Quick Step, finalizzato a dovere dallo sprinter tedesco. Entrare in Italia con  la Maglia Rosa è il giusto premio dopo questo straordinario bis.

Sacha Modolo, voto 5: dopo il grande avvio di ieri, il velocista della Lampre non riesce a replicare, scomparendo nel gruppo a 500 metri dal traguardo.

Kristian Sbaragli, voto 7: nuovamente nella top ten (6°), l’atleta  della Dimension Data conferma di attraversare un ottimo momento di forma. In Italia cercherà sicuramente il podio.

Giacomo Nizzolo ed Elia Viviani, voto 7,5: entrambi si riscattano dopo l’opaca prestazione offerta nel primo sprint. Con un Kittel in questa condizione ottengono il massimo risultato possibile.

Fabio Sabatini, voto 8: perfetto, favorisce il lavoro al suo capitano Kittel lanciandolo ai 150 metri dall’arrivo. Gregari del suo calibro fanno le fortune dei campioni.

Andrè Greipel, voto 6: deve accontentarsi della quarta posizione dopo la battuta d’arresto di Nijmegen. Obiettivo ritrovare la miglior pedalata in vista delle tappe italiane.

Johann Van Zyl, voto 8: stoico, in fuga praticamente durante tutta la frazione, è l’ultimo ad arrendersi. Il gruppo lo riprende soltanto a 1700 metri da Arnhem. Per il sudafricano soltanto applausi.

Foto: RCS

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

ciro.salvini@oasport.it

Lascia un commento

Top