Giro d’Italia 2016, le pagelle della quinta tappa: Greipel vola, Kittel si pianta in salita

Andrè-Greipel.jpg

Una volata imperiosa, vinta per distacco. Sembra la cronaca delle due tappe olandesi vinte da Marcel Kittel, ma in realtà ci stiamo riferendo alla quinta tappa del Giro d’Italia 2016, dominata dal suo connazionale André Greipel in quel di Benevento dopo 233 chilometri di corsa. Le pagelle dei protagonisti.

GREIPEL André, voto 10: vince la volata in scioltezza ma quella è solo la punta dell’iceberg. Sin dalla mattina fa lavorare la squadra, forte della convinzione di poter vincere. Ed è un’ottima scelta perché come vedremo Marcel Kittel si sarebbe poi staccato. Quando decide di partire coglie il momento perfetto e sfrutta un rallentamento per prendere 10 metri di vantaggio in poche pedalate e andare a tagliare per primo il traguardo.

DEMARE Arnaud, voto 8: il vincitore della Milano-Sanremo batte un bel colpo. Volata atipica per un velocista atipico, ma quando Greipel parte non ha la possibilità di prendergli la ruota. In ogni caso rimonta bene e vince la volata del gruppo, con il fuggitivo tedesco diversi metri più avanti. La gamba c’è.

COLBRELLI Sonny, voto 5.5: il podio non gli vale la sufficienza, oggi poteva fare di più. Nel finale fatica a trovare la posizione, poi quando si trova davanti rallenta. In quel momento parte Greipel, mentre il velocista della Bardiani-Csf si perde ancora una volta con il cambio. Nonostante tutto è terzo e questo la dovrebbe dire lunga sulle sue potenzialità in tappe di questo genere. La bocciatura è lieve in attesa di altre occasioni, il Colbrelli visto all’Amstel Gold Race può ambire senza dubbio ad una vittoria.

JUNGELS Bob, voto 7: il lussemburghese sembra trovarsi lì un po’ a sorpresa, complice anche la caduta di Taaramae all’ultimo chilometro. Dimostra comunque di avere le gambe con un’ottima volata. Gli è mancato qualcosa ma il quarto posto è un buonissimo risultato.

HOFLAND Moreno, voto 6.5: un piazzato ma nulla più. Anche in una tappa molto adatta come questa non sembra mai in grado di competere veramente per la vittoria. Negli ordini di arrivo c’è sempre, ma non in alto quanto vorrebbe.

BELLETTI Manuel, voto 6.5: una buona volata che gli vale la sesta posizione, piazzamento di cui può ritenersi soddisfatto.

VALVERDE Alejandro, voto 7: tra i big della classifica è l’unico a ritrovarsi nel primo gruppo. Guadagna 4” su Landa e Nibali che, pur essendo poco nell’economia del Giro, ne dimostrano l’attenzione anche in queste tappe.

NIZZOLO Giacomo, senza voto: finale convulso, nel quale è quasi stato costretto a fermarsi per la caduta. Impossibile, a quel punto, fare la volata. Peccato perché avrebbe potuto dire la sua su un arrivo di questo tipo.

KITTEL Marcel, voto 4.5: che si staccasse ieri era preventivabile. Oggi però alza bandiera bianca al primo passaggio sul traguardo, perdendo contatto da un gruppo ancora folto. Non il migliore dei modi per festeggiare il proprio compleanno.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: Comunicato Stampa Rcs Sport – PHOTO CREDIT: ANSA – DI MEO

Lascia un commento

Top