Giro d’Italia 2016: le pagelle della dodicesima tappa. Greipel vince e si ritira, azzurri piazzati

f852d1c6-7f5e-4486-9aef-da5a04fbc31d1.jpg

Una volata annunciata ha deciso la dodicesima tappa del Giro d’Italia, partita da Noale e giunta a Bibione dopo 182 chilometri. Ancora un successo per il tedesco André Greipel, che ha battuto allo sprint Caleb Ewan e Giacomo Nizzolo. Andiamo a rivivere la corsa con le pagelle dei protagonisti.

André Greipel, voto 9: il tedesco vince e si ritira. E’ praticamente perfetto, colorato di rosso (indossa la maglia di leader della classifica a punti), negli ultimi 200 metri, dopo che la sua Lotto-Soudal gli aveva apparecchiato al meglio la situazione. Esce dall’ultima curva in testa e non perde mai la prima posizione, Ewan prova a scavalcarlo, ma trova la porta chiusa. Unica pecca un ritiro alquanto anticipato, che lo costringe a rinunciare alla Maglia Rossa.

Caleb Ewan, voto 7+: non ha la gamba dei giorni migliori, ma su un percorso simile era comunque annunciato tra i favoriti. Scaltrissimo a districarsi nelle curve, l’australiano dell’Orica GreenEDGE esce dall’ultima curva alla ruota di Greipel, con l’intenzione di sorpassarlo. Ci prova a 150 dall’arrivo, ma trova la porta chiusa e deve accontentarsi del piazzamento. Comunque performance discreta.

Giacomo Nizzolo, voto 6,5: è il suo 12esimo podio al Giro (8 secondi, 4 terzi). La fama di eterno piazzato, purtroppo per lui, è davvero appropriata. Non entra al meglio nell’ultima curva ed è costretto a giocarsi il podio con Modolo, giungendo terzo. Resta molto probabilmente una sola volata per smentire tutti.

Sacha Modolo, voto 6: delude lo sprinter di Conegliano, che non è ancora riuscito ad imporsi a questo Giro. Un quarto posto che sicuramente non può accontentarlo. Non ottimo il lavoro suo e di Roberto Ferrari oggi, poi si pianta leggermente sul rettilineo finale. Lo aspettiamo a Torino.

Alexander Porsev, voto 6,5: ancora un buon piazzamento per lo sprinter russo della Katusha, già per la quarta volta nella top-10 in questo Giro. Non avrà lo spunto per primeggiare, ma la sua costanza è comunque eccellente.

Foto: Comunicato RCS

Lascia un commento

Top