Giro d’Italia 2016: Kruijswijk, l’olandese volante allunga le mani sulla rosa! Vince Foliforov, crolla Nibali

Schermata-2016-05-22-alle-17.01.13.png

Steven Kruijswijk avrà mancato per un soffio la vittoria parziale nella cronoscalata all’Alpe di Siusi ma ha messo una pietra angolare sulla costruzione della rincorsa alla maglia rosa. Una cronoscalata conclusa a pari tempo con il russo Alexander Foliforov (Gazrom-RusVelo) in uno sforzo durato 28’39”. Tra gli altri uomini di classifica ennesimo scossone, con un Alejandro Valverde in netto recupero rispetto a ieri, Chaves in ritardo e un Vincenzo Nibali mai in lotta per le prime posizioni scivolato a quasi 3′ dalla maglia rosa.

Dominante, rispetto agli altri uomini di classifica, la prova di Kruijswijk che partito per ultimo ha impostato un ritmo costante dal primo all’ultimo metro di gara con un’azione efficace quanto elegante, un concentrato di compostezza che ha dato i suoi frutti. Già all’intermedio l’atleta della LottoNL-Jumbo è transitato al comando e da lì ha gestito le forze dopo aver sfruttato la parte di gara più adatta alle sue caratteristiche.

Pronto il riscatto di Alejandro Valverde (Movistar), in difficoltà ieri ma bravo a ritrovare le giuste sensazioni già per la prova odierna e rimettersi in lotta per le prime posizioni della classifica generale. Sul traguardo terzo tempo e un distacco di 23” dalla maglia rosa e Foliforov. Quarto un altro russo della Gazprom-RusVelo, Sergey Firsanov, mentre Michele Scarponi ha chiuso in quinta piazza. Importante prova per la squadra russa, che ha finalmente lasciato il segno in un Giro d’Italia che l’aveva visto anonima fino a questo punto. Sesto, a 40”, un Esteban Chaves che si è tutto sommato difeso salendo in seconda posizione nella classifica generale.

Una debacle su tutta la linea per Vincenzo Nibali, che è passato con ritardo ai 4,4 chilometri per poi naufragare in maniera definitiva negli ultimi 6 chilometri di salita. Non può essere una scusa il salto di catena che l’ha influenzato ad un paio di chilometri dall’arrivo. Per lui, alla fine, 25esima posizione con 2’10” di distacco da Kruijswijk. Adesso l’ultima settimana rischia di trasformarsi in un calvario.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

PHOTO CREDIT: ANSA – ZENNARO – Comunicato Stampa Rcs Sport

Lascia un commento

Top