Giro d’Italia 2016, i giovani italiani da seguire. Occhi puntati su Ciccone, Mareczko e Formolo

formolo.jpg

Saranno 53 i corridori italiani al via del prossimo Giro d’Italia. Tra questi, anche alcuni giovanissimi pronti ad esplodere sulle strade nostrane per presentarsi al grande pubblico.

Classe 1994, Giulio Ciccone sarà l’azzurro più giovane in corsa. Recentemente si è messo in mostra al Giro del Trentino: un principio influenzale potrebbe limitarlo nei primi giorni di gara ma potrebbe trovare via via il colpo di pedale giusto. Scalatore della Bardiani-CSF, potrebbe provare a testarsi sulle salite accanto ai big della classifica generale, oppure provare con qualche fuga a mettersi in mostra anche in ottica futura.

Passando alle volate, c’è molta curiosità per Jakub Mareczko. Esplosivo come pochi, lo sprinter della Wilier-Southeast ha appena compiuto 22 anni regalandosi due vittorie al Giro di Turchia. Questa sarà la sua prima corsa di tre settimane, un banco di prova importante. Nelle tappe più facili sarà una mina vagante anche per i Greipel e i Kittel, da valutare in quelle mosse se e in che condizioni arriverà a giocarsi la volata.

Già conosciuto per la vittoria dello scorso anno, Davide Formolo resta uno dei più giovani talenti al via di questo Giro. Nella prima parte di stagione non ha impressionato pur cogliendo qualche buon risultato: ora per lui è tempo di cambiare marcia. Possibile anche vederlo abbozzare un tentativo di classifica generale ma come 12 mesi or sono l’obiettivo principale sarà quello di conquistare una tappa.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: Pagina Facebook Giro d’Italia

Lascia un commento

Top