Giro d’Italia 2016, Greipel: “Dispiace lasciare la corsa indossando la Maglia Rossa. Non cambio idea”, Nizzolo: “Io faccio il mio dovere”

Giacomo-Nizzolo-Trek-Factory-Foto-Gianluca-Santo2-e1453024836265.png

Terza perla per Andrè Greipel .Il velocista tedesco ha dominato anche lo sprint di Bibione, ma ha inoltre già annunciato di abbandonare la 99esima edizione del Giro d’Italia prima di affrontare le grandi montagne. La sua è una decisione irrevocabile: “Non è stato facile vincere quest’oggi perchè il circuito finale era molto tortuoso. La squadra si è comportata benissimo, hanno avuto la forza di sostenermi e lanciarmi alla perfezione. Sul ritiro? Non cambierò idea, ho già fatto tantissimo al Giro e sono pienamente soddisfatto. Mi dispiace molto lasciare la corsa indossando la Maglia Rossa. Ho un grande rispetto per il Giro d’Italia, capisco i tifosi, ma sono un essere umano anche io. Mi sentivo già stanco dopo la prima vera tappa di montagna di martedì. Ho dovuto prendere delle decisioni, anche se non è facile”.

Ennesimo piazzamento per Giacomo Nizzolo, che dichiara di aver chiesto il massimo dalle sue gambe: “Oggi Greipel si è dimostrato ancora una volta imbattibile, grazie anche ad una squadra perfetta. Nell’ultimo km ho dovuto fare una scelta: restare dov’ero o pretendere di più. Le gambe mi hanno costretto a restare dov’ero. Il ritiro di Greipel? Dovreste chiederlo a lui, io rimango e cercherò di fare il mio dovere. Per me il giro è importante e lo sto dimostrando”.

Foto: Gianluca Santo

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

ciro.salvini@oasport.it

Lascia un commento

Top