Giro d’Italia 2016, DIRETTA LIVE quinta tappa Praia a Mare-Benevento: Greipel batte Demare!

Schermata-2016-03-19-alle-17.04.11.png

Buongiorno e benvenuti alla Diretta Live della quinta tappa del Giro d’Italia 2016. Da Praia a Mare a Benevento, 233 km tra Calabria e Campania. Un percorso frastagliato, classico ‘mangia e bevi’ italiano, ma senza salite in grado di fare la differenza. E’ una frazione da velocisti resistenti, difficile vedere ad esempio Marcel Kittel a giocarsi lo sprint. Ma la domanda è: le squadre dei velocisti avranno la volontà (e le forze) di tenere sotto controllo una tappa dal chilometraggio così importante? Se la risposta fosse negativa, potrebbe materializzarsi una fuga che, in qualche modo, potrebbe anche cambiare la classifica. Si comincia alle 11.30. Buon divertimento!

LA TAPPA DI OGGI

Clicca F5 per aggiornare la pagina

Grazie per averci seguito, appuntamento a domani.

17.10: Greipel vince con una grande volata davanti a Demare e Colbrelli!

17.09: Demare in posizione ottima. Caduta in testa al gruppo.

17.08: ci siamo! Ultimi 1300 metri!

17.06: Greipel già in seconda posizione, ma mancano 3 km…

17.04: 5 km all’arrivo. Senza Kittel e con un arrivo in leggera salita, può succedere di tutto. Occhio a Demare, Colbrelli, Modolo e Nizzolo, ma anche Greipel.

17.03: staccato Marcel Kittel!

17.00: 7 km all’arrivo, ci avviciniamo ad una volata ‘atipica’. Gli ultimi 1,3 km sono al 3% di pendenza, asfalto in pavé.

16.57: 10 km all’arrivo! Solo 19 secondi di vantaggio per gli stremati fuggitivi.

16.55: problema per Majka (Tinkoff) che riesce subito a rientrare.

16.52: 15 km all’arrivo, ancora 36″ di vantaggio per Oss, Foliforov, Txurruka e Brutt. Ci avviciniamo alla volata.

16.50: attenzione, brutta caduta per Zilioli, Timmer e Bobridge. Fortunatamente non sembrano esserci conseguenze.

16.46: 34 secondi….Lotto a tutta in testa al gruppo. Greipel oggi si sente bene…

16.43: stiamo per arrivare a Benevento. Distacco inferiore al minuto, 55″.

16.35: 28 km all’arrivo, 1’24” per Oss, Foliforov, Txurruka e Brutt, che comunque non mollano.

16.20: ultimi 40 km, solo 1’33” per i quattro in fuga.

16.14: i fuggitivi riguadagnano qualcosa in un tratto in discesa. 3’10”.

16.08: il gruppo sta andando fortissimo ora. Il margine si è ridotto a 2’20” a 51 km dall’arrivo. Pozzovivo rientra dopo una noia meccanica.

16.04: è la Lotto di Greipel a tirare il gruppo maglia rosa, distante 3’02” dai quattro in fuga.

15.59: Oss, Foliforov, Txurruka e Brutt vedono assottigliarsi il vantaggio a 3’33”.

15.54: 61 km all’arrivo, 3’58” per i quattro in fuga. Si procede stancamente verso la volata.

15.42: pillola statistica. Nel 2002, su questo stesso arrivo, vinse in volata l’australiano McEwen. Cipollini e Petacchi si staccarono. E’ un arrivo insidioso e la leggera salita può fare malissimo dopo 233 km….

15.36: 70 km all’arrivo, 3’38” per i fuggitivi, tenuti a bagnomaria.

15.30: -74 km al traguardo. 3’46” il ritardo del gruppo maglia rosa.

15.19: 80 km all’arrivo, 4’16” di margine per Oss, Foliforov, Txurruka e Brutt. La fuga non può arrivare, salvo colpi di scena.

15.04: 90 km all’arrivo, gruppo maglia rosa a 4’57”.

15.02: grandissimo Oss. L’italiano è riuscito a rientrare nonostante la caduta. Torna un quartetto al comando.

14.57: il vantaggio del trio di testa torna a salire. 5’26”.

14.40: 1’30” il distacco di Oss dai primi tre, difficilmente potrà rientrare.

14.38: restano davanti Foliforov, Txurruka e Brutt, il loro vantaggio sul gruppo è di 4’27”. I velocisti vogliono giocarsela. Oss sta provando a rientrare sul terzetto di testa.

14.35: brutta caduta in discesa per Daniel Oss.

14.27: si ritira Fraile Matarranza. Oss, Foliforov, Txurrika e Brutt conservano 5’55” a 114 km dal traguardo.

14.12: continua a scendere il margine dei fuggitivi, ora 6’27”. Il gruppo li sta tenendo sotto controllo.

14.05: scende a 6’36” il vantaggio dei battistrada.

13.38: 150 km all’arrivo. 41,050 km/h di media fino ad ora. In fuga Oss, Foliforov, Txurruka e Brutt con 6’55” sul gruppo maglia rosa.

13.20: il vantaggio dei fuggitivi sale a 6’24 dopo 59 km.

12.50: il vantaggio dei quattro fuggitivi al km 50 cresce velocemente ed è ora di 4’10” sul gruppo

12.40: in discesa arrivano i primi attacchi. In fuga Daniel Oss (BMC), Alexandre Foliforov (Gazprom-Rusvelo), Amets Txurruka (OricaGreenEDGE) e Pavel Brutt (Tinkoff) che hanno 20″ di vantaggio sul gruppo

12.35: Cunego vince il Gpm davanti a Amezqueta, Wellens e Bisolti

12.27: il gruppo si avvicina compatto al gpm. Ci potrebbe stare un attacco di Cunego per rafforzare la leadership nella classifica per la maglia azzurra

12.23: a 5 km dal gran premio della montagna di Fortino il gruppo è ancora compatto. Non ci sono avvisaglie di attacchi

12.10: si avvicina il primo e unico Gpm di giornata ma la situazione, dopo circa 25 km di gara, non cambia. Gruppo compatto

12.00: la salita si fa più dura. Gli ultimi 3,5 chilometri del Fortino sono al 5% di media, con punte all’8%.

11.56: iniziata la salita verso Fortino, con pendenze interessanti soprattutto nella fase finale. Qualcuno avrà voglia di attaccare?

11.48: avvio di tappa tutto sommato tranquillo. Qualche schermaglia, gruppo compatto

11.39: tappa partita, la carovana lascia Praia a Mare. Si sale quasi subito verso Fortino (783 metri sul livello del mare)

11.37: tappa ondulata quella di oggi, perfetta per i colpi di mano da lontano ma non è escluso un arrivo in volata

11.25: tutto pronto a Praia a Mare per la partenza della quinta tappa del Giro d’Italia che arriverà a Benevento dove c’è il sole

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top