Giro d’Italia 2016, Brambilla: “E’ stata una mia scelta per tenere la Rosa in casa Etixx”, Ciccone: “Vivo un sogno”

CcyvH9IW8AAvVLs.jpg

Giornata ricca di significati per i corridori italiani. Sestola scopre Giulio Ciccone, che trova la sua prima vittoria in carriera da professionista nella 99esima edizione del Giro d’Italia. Tanta l’emozione e la gioia del 21enne di Chieti, che ringrazia il suo team: “Sto vivendo la giornata più bella della mia vita. Sembra di essere in un sogno. Finalmente è arrivata la prima vittoria da professionista. Voglio ringraziare la mia squadra. Oggi abbiamo dimostrato di essere un team compatto e che riesce a fare gruppo, basti guardare al gesto di Boem, che ha aspettato me e Pirazzi per aiutarci ad entrare nel gruppo di fuggitivi”.

Importante e raro anche il gesto della ex Maglia Rosa Gianluca Brambilla, che con il simbolo del primato sulle spalle ha lavorato per il compagno di squadra Bobby Jungels. Queste le parole del lombardo: “E’ stata una mia decisione perchè durante la penultima salita non ho provato buone sensazioni. E’ strano vedere la Maglia Rosa tirare in testa al gruppo ma il mio obiettivo era quello di avere ancora la Rosa in casa Etixx-Quick Step. Ci siamo riusciti”.

Foto: Official Twitter Strade Bianche

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

ciro.salvini@oasport.it

Lascia un commento

Top