Ginnastica, Serie A 2016 – Le pagelle di Torino: Macrì gigante, bentornata Ferrari, Fasana da libero, rientro Ferlito

DSC_0845.jpg

Ieri pomeriggio si è disputata al PalaVela di Torino la quarta e ultima tappa della Serie A 2016 di ginnastica artistica.

Di seguito le nostre consuete pagelle sulle atlete di punta impegnate nella Finale del massimo campionato italiano a squadre. Come sempre i voti si riferiscono alla singola prestazione esibita in questa gara, considerando anche il valore potenziale dell’atleta.

Per vedere le varie pagelle vi basterà cliccare sulle varie pagine.

 

FEDERICA MACRÌ: 9. Che caparbietà, che determinazione, che voglia di emergere ancora ad alti livelli. Quando un’atleta torna a eseguire il doppio avvitamento al volteggio dopo addirittura 9 stagioni, quando una ginnasta torna a primeggiare a 25 anni, c’è solo da applaudire le mani. La capitana dell’Artistica 81 Trieste confeziona una delle migliori gare dell’ultimo periodo, si impone nel concorso generale individuale con un punteggio di assoluto rilievo (56.350, eccezionale 15.450 alla tavola e ottimo 14.450 al corpo libero), si mette in luce davanti a tutte le azzurre e fa capire di essere ancora estremamente competitiva. Dieci anni fa si laureava Campionessa d’Europa con l’Italia nella leggendaria Volos, questa volta Torino vale “solo” una tappa di Serie A ma la classe è sempre quella: cristallina. Il futuro? Ancora tutto da scrivere.

 

CLICCA SU PAGINA 2 PER VANESSA FERRARI

 

Articoli correlati:

Serie A – Trionfo Brixia a Torino: CAMPIONESSE D’ITALIA! Bentornata Ferrari, cadute Ferlito, bomba Busato

Serie A – Tutti i verdetti: scudetti, Golden League, promozioni e retrocessioni

Serie A – Tutti i podi individuali di giornata a Torino: le migliori sono state…

Serie A – Grazie Mille di tutto, Dea! Francesca Deagostini: “Mi ritiro dall’agonismo”. L’ultima gara

Serie A – Federica Macrì eterna: a 25 anni vince l’all-around, riporta il dty, 4 esercizi super

Serie A – VIDEO: il rientro in gara di Vanessa Ferrari. Trave a Torino, sognando le Olimpiadi

 

Lascia un commento

Top