Ginnastica, Serie A 2016 – Italia a Torino verso le Olimpiadi: le azzurre sotto i riflettori. Da Ferrari a Ferlito

Vanessa-Ferrari-Novara-Cup-2.jpg

Sabato si disputerà la quarta e ultima tappa della Serie A 2016 di ginnastica artistica. Al PalaVela di Torino appuntamento determinante per il massimo campionato italiano a squadre ma soprattutto sarà l’ultima gara prima degli Europei, un crocevia fondamentale in vista delle Olimpiadi 2016 a cui mancano solo tre mesi.

Mai come questa volta, in questa prima parte di stagione, bisognerà puntare gli occhi sulle ragazze che potranno rappresentare l’Italia nell’appuntamento più importante del quadriennio. I body azzurri più desiderati passano anche dal palazzetto che nel 2006 ha ospitato le Olimpiadi Invernali.

 

La grande notizia del fine settimana è il debutto stagionale di Vanessa Ferrari. La Campionessa del Mondo 2006 non si vede in pedana dallo scorso ottobre, quando ha trascinato la Nazionale alla conquista della qualificazione alle Olimpiadi. La bresciana ha dovevo fare i conti con i problemi al tendine d’Achille, affrontando delle specifiche terapie. Dopo una lunghissima attesa è pronta per tornare nella sua prima tappa di quel cammino che, si spera, dovrà condurla a Rio per continuare a inseguire i propri sogni.

Grande rientro anche per Carlotta Ferlito che, dopo la botta patita a Jesolo e il tanto spavento accumulato, aveva dovuto rinunciare alla tappa di Roma. La siciliana sarà nuovamente della partita, in netta ripresa dalla caduta di un mese e mezzo fa. Vedremo su quali attrezzi potremo vederla all’opera, ormai in via definitiva di recupero e con gli occhi puntati sulle Olimpiadi.

 

Ferrari e Ferlito non sono state inserite nella lista provvisoria delle convocate per gli Europei, in programma a Berna dal 1° al 5 giugno. Niente di definitivo, nominativi modificabili ma già indicativi. In Svizzera ci dovrebbe essere Erika Fasana che, dopo due tappe in cui si è esibita solo alle parallele, potrebbe regalarci qualcosina in più dopo l’infortunio alle tibie e al gomito dello scorso anno.

La nutrita pattuglia comasca, pronta per brindare lo scudetto Brixia in compagnia di Vanessa, sarà agli ordini di partenza con Sofia Busato (sempre attesissimo il suo doppio avvitamento al volteggio) e Martina Rizzelli, inserita anch’ella nella lista per gli Europei, pronta a strabiliare sulle sue parallele dove ultimamente aveva portato delle novità.

Elisa Meneghini, Enus Mariani e Lara Mori (di rientro dal Test Event, lei ha già testato gli attrezzi delle Olimpiadi) sono le altre ragazze che dovrebbero tingersi d’azzurro a Berna. Sono in piena lizza per un posto alle Olimpiadi e non vorranno certamente farsi sfuggire questa occasione. C’è chi deve riscattarsi, c’è chi deve confermarsi, c’è chi vuole stupire, c’è chi vuole innovare: tutte hanno il loro valido motivo per dare il meglio di sé a Torino. Senza dimenticarci di Giorgia Campana (al rientro dal Test Event) e di Tea Ugrin che al PalaVela si è laureata Campionessa Italiana Assoluta qualche mese fa.

 

Lascia un commento

Top