Ginnastica, Serie A 2016 – Brixia pronta per lo scudetto! A Torino lotta secondo posto, battaglia retrocessione

12948349_1696792520559498_1654450178_o.jpg

Domani sarà grande spettacolo al PalaVela di Torino dove si disputerà la quarta e ultima tappa della Serie A1 2016 di ginnastica artistica. Il capoluogo piemontese assegnerà gli scudetti, decreterà piazzamenti definitivi e retrocessioni.

La Brixia Brescia è pronta per la festa. Le Campionesse d’Italia sono a un passo dalla conquista del loro 14esimo tricolore, diventando per distacco il club più titolato del nostro Paese. Alle ragazze di Enrico Casella sarà sufficiente un ottavo posto per chiudere la pratica: una banale formalità per Vanessa Ferrari e compagne, squadrone che anche senza le big a pieno servizio si è rivelato imbattibile

Riflettori puntati invece sulla lotta per il secondo posto. Per il piazzamento di prestigio sono in lotta l’Artistica 81 Trieste (75 punti) tallonata a due punti di distanza dalla Gal Lissone e dalla Giglio Montevarchi (entrambe a quota 73 punti). Testa a testa che si preannuncia mozzafiato tra il sodalizio giuliano (Ugrin, Macrì, Campana), la società brianzola (rientra Carlotta Ferlito affiancata da Elisa Meneghini) e il club toscano (Lara Mori e Alessia Leolini). Per spuntarla servirà arrivare davanti alle due avversarie, ma c’è anche un rischio arrivo a pari punti (in quel caso il pari merito si scioglie guardando piazzamenti e punti raccolti nelle varie tappe).

 

Brixia, Artistica 81, Gal, Giglio sono praticamente certe della qualificazione alla Golden League di fine anno anche se una gara con molteplici errori da parte di una di queste squadre potrebbe rimettere in corsa la Forza e Virtù 1892 di Novi Ligure.

Passiamo al discorso retrocessione. Scandicci saluta la massima serie dopo un solo anno di permanenza, Gymnasium Treviso e Fratellanza Savonese sono sull’orlo del baratro: devono recuperare rispettivamente 10 e 8 punti all’Estate 83 e addirittura 12 e 10 alla Olos Gym Roma. Sembra una missione molto difficile per entrambe ma venete e liguri non vorranno mollare la presa.

WSA e Pro Lissone concluderanno la stagione a metà classifica, contendendosi la sesta piazza al momento in mano alle marchigiane con quattro punti di vantaggio sulle brianzole.

Dalla Serie A2 sono pronte per la promozione Centro Sport Bollate (serve l’undicesimo posto per la sicurezza), Civitavecchia e Robur et Virtus Villasanta che però deve stare ben attenta a un possibile rientro della Juventus Nova Melzo (distante 6 punti) e di Sampietrina Seveso e Corpo Libero Padova (distanti 8 punti).

 

Al maschile Macerata è vicina allo scudetto, già retrocessa l’Aurora Arezzo. A rischio Serie A2 la Juventus Nova Melzo e la Livornese che devono recuperare quattro e otto punti sulla Ginnastica Meda.

 

Lascia un commento

Top