Ginnastica, Europei 2016 – Gli obiettivi dell’Italia: si lotta per un podio a squadre? Finali di Specialità possibili

Rizzelli-Ginnastica-Renzo-Brico.jpg

Gli Europei 2016 di ginnastica artistica femminile, in programma alla Post Finance Arena di Berna (Svizzera) dal 1° al 5 giugno, rappresentano uno degli appuntamenti più importanti in vista delle Olimpiadi 2016. La rassegna continentale può fungere da banco di prova per molte delle atlete che saranno ai nastri di partenza.

L’Italia si presenterà senza le stelle Vanessa Ferrari, Erika Fasana e Carlotta Ferlito, con una formazione “nuova” e giovane che può fare molto bene nella capitale elvetica. La competizione può suonare anche come un ballottaggio tra le cinque azzurre in gara che, salvo stravolgimento delle carte in tavola, si giocheranno i due posti rimanenti per Rio accanto alle tre big.

I risultati che si otterranno agli Europei non sono fondamentali, non è questo l’evento in cui far saltare il banco, soprattutto a due mesi dai Giochi a cinque cerchi. L’importanza sarà mostrare un buon livello tecnico, far vedere di cosa si è capaci, mettere in campo piglio e carisma, facendo capire che si vuole e si può lottare ad alti livelli.

 

L’Italia può essere competitiva per risalire sul podio del concorso a squadre, dopo la delusione di Sòfia 2014 e il bronzo di Bruxelles 2012, anche quella volta nell’anno olimpico. Russia e Gran Bretagna sono superiori, almeno sulla carta, ma le azzurre daranno battaglia e sembrano favorite per agguantare quantomeno il terzo gradino del podio: una derelitta Romania (senza Iordache e Bulimar, le Campionesse d’Europa abdicheranno mestamente), la Germania presente con la formazione B (senza Seitz, Scheder e Schaefer), l’assenza dell’Olanda (out per prepararsi al meglio alle Olimpiadi) aiutano certamente la nostra scalata.

Il giovane Belgio e una buona Francia non sono certamente da sottovalutare, ma non possiamo temerli. La Svizzera gareggerà in casa trascinata dalla stella Giulia Steingruber ma la Campionessa d’Europa è praticamente sola (anche se la prova di squadra esibita al Test Event è da tenere ben presente).

 

A livello individuale abbiamo delle buone frecce da giocarci: Enus Mariani e Martina Rizzelli alle parallele asimmetriche, Elisa Meneghini alla trave sono le pedine più importanti. Possiamo avere qualche velleità al corpo libero ma dipenderà da come si metterà la gara, se Sofia Busato affiancasse un secondo salto al suo doppio avvitamento al volteggio si potrebbe davvero sognare.

La medaglia individuale manca dall’oro conquistato da Vanessa Ferrari al corpo libero nel 2014, difficile che possa ritornare in questa occasione anche se la strana dinamica delle gare potrebbe regalarci delle piacevoli sorprese.

A livello juniores i risultati hanno una valenza inferiore: qui l’importante è fare buona figura e maturare esperienza prima di passare alla categoria che conta davvero, tutto quel che verrà a livello di finali e piazzamenti sarà tanto di guadagnato.

 

Articoli correlati:

Europei 2016 – Calendario, programma, orari e tv: a Berna parte il treno per le Olimpiadi 2016

Europei 2016 – Tutte le suddivisioni e gli ordini di rotazioni: Italia ultima con tutte le big

Europei 2016 – Tutto il regolamento: come si vince e come ci si qualifica alle Finali

Europei 2016 – Quanto soldi guadagnano le ginnaste? Niente, non c’è montepremi a Berna!

 

Europei 2016 – Quante stelle a Berna: da Mustafina a Ponor, da Steingruber alla Gran Bretagna

Europei 2016 – Tutte le grandi assenti a Berna: Ferrari, Ferlito, Iordache, Komova

 

Europei 2016 – Preview Gara a Squadre: Russia favorita, Romania abdica, Italia da podio?

Europei 2016 – Preview Volteggio: Steingruber favorita, Paseka out, sorprese tra i due salti

Europei 2016 – Preview Parallele: show con Mustafina, Spiridonova e Downie! Rizzelli e Mariani da Finale?

Europei 2016 – Preview Trave: grande ritorno di Ponor? Solita roulette, Meneghini per la Finale

Europei 2016 – Preview Corpo libero: Afanaseva per il bis, Steingruber attesa, incomodo Ponor

 

Europei 2016 – Le convocate dell’Italia: 10 azzurre giovani all’assalto di Berna. Out Ferrari, Fasana, Ferlito

Europei 2016 – Italia, le azzurre ai raggi X: da Mariani a Meneghini, le schede del quintetto

Europei 2016 – Gli obiettivi dell’Italia: si lotta per un podio a squadre? Possibili Finali di Specialità

Europei 2016 – Un’Italia giovane e nuova all’assalto di Berna, sognando le Olimpiadi 2016

Europei 2016 – Italia, da junior a senior. Mariani/Mori/Mini, dalle imprese di Bruxelles 2012 ai numeri di Berna?

Lascia un commento

Top