Equitazione: storico tris per Michael Jung, podi azzurri per salto ostacoli e paradressage

Equitazione-Michael-Jung-FB.jpg

Il trentatreenne tedesco Michael Jung ha realizzato domenica uno storico tris, vincendo in sella a La Biosthétique Sam il concorso completo di Badminton. Numero uno del mondo, Jung ha in effetti vinto in questa stagione anche le prove di Burghley e del Kentucky, realizzando un Grand Slam che nessuno era riuscito a realizzare dopo l’amazzone britannica Pippa Funnell nel 2003. Con 34.4 punti di penalità, Jung ha preceduto in classifica il connazionale Andreas Ostholt su So Is Et (43.4 penalità) e la britannica Gemma Tattersall su Arctic Soul (44.6). Ai margini del podio, invece, i neozelandesi Mark Todd su Leonidas II (44.8) e Clarke Johnstone su Balmoral Sensation (45.6).

Nel salto ostacoli, Juan Carlos Garcia ha ottenuto un prezioso secondo posto nel Grand Prix del CSIO quattro stelle di Linz, in Austria. In sella a Cocodrillo, l’azzurro ha realizzato un doppio percorso netto con un tempo finale di 44″22, superato solamente dal giapponese Taizo Sugitani su Avenzio (43″05). Terzo posto per lo spagnolo Santiago Núñez Riva su Quarela de Toscane (48″95), ultimo binomio senza errori sugli ostacoli.

Anche nel CSI tre stelle di Eindhoven, in Olanda, è arrivato un secondo posto nel Grand Prix, firmato questa volta da Lorenzo De Luca ed Ensor De Litrange Lxii (38″04). Soli cinque centesimi hanno premiato il padrone di casa Frank Schuttert su Go Easy De Muze (37″59), mentre il podio è stato completato dall’altro olandese Johnny Pals su Fernando (38″71).

Nel Grand Prix del CSI due stelle di Gorla Minore, l’azero Jamal Rahimov su Warrior si è aggiudicato la vittoria (39″56) davanti all’irlandese Mark McCauley su Censation du Ry Z (39″77) ed a Filippo Marco Bologni su Quidich de la Chavée (40″41).

Per quanto riguarda il paradressage, specialità paralimpica dell’equitazione, la campionessa mondiale Sara Morganti ha illuminato il CPEDI3* di Mannheim, in Germania. Nella prima giornata, l’iridata ha dominato il Grado I A ottenendo il primo posto con la fedele Royal Delight (73.333%) ed il secondo in versione Ferdinand di Fonte Abeti (71,377%). Nella prova finale, invece, Morganti e Royal Delight si sono dovute accontentare della seconda posizione (71,884%), con la vittoria che ha sorriso al binomio di casa composto da Philipp Elke e Regaliz (72.971%).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Michael Jung (Facebook)

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top