Equitazione, Piazza di Siena 2016: vince ancora la Gran Bretagna, Italia settima

Equitazione-John-Whitaker-FB.jpg

L’84° CSIO cinque stelle di Roma Piazza di Siena – Master Fratelli d’Inzeo ha vissuto quest’oggi uno degli appuntamenti più attesi del fine settimana, la prova della Nations Cup di salto ostacoli 2016. Come nella passata edizione, ad imporsi è stata la Gran Bretagna, che ha realizzato due ottime manche, chiedendo con sole quattro penalità al netto degli scarti. La nazionale della Union Jack, al suo decimo successo nel concorso capitolino, ha potuto beneficiare del doppio percorso netto di John Whitaker su Ornellaia, in una formazione completata da Ben Maher su Tic Tac (0 / 8), Jessica Mendoza su Spirit T (0 / 4) e Michael Whitaker su Cassionato (9 / 0). Al secondo posto, con dodici penalità, troviamo a pari merito la Francia e gli Stati Uniti. Seguono la Germania (14), i Paesi Bassi (20) ed il Canada (22).

L’Italia ha chiuso al settimo posto, con 24 penalità come la Svezia. Nessun binomio azzurro è riuscito a completare due percorsi netti, dopo che nella prima manche si erano ben comportati Emanuele Gaudiano su Caspar 232 (0 / 8) e Piergiorgio Bucci su Casallo Z (0 / 8). Un errore per prova a carico di Lorenzo De Luca con  Ensor de Litrange LXII (4 / 4), mentre ad essere scartati sono stati i punteggi di Emilio Bicocchi e Ares (4 / 16).

La seconda giornata del concorso romano si era aperta con una prova contro il tempo vinta dal colombiano Carlos López su  Ultramarine (54″28) davanti all’irlandese Billy Twomey su (56″96) ed alla svedese Petronella Andresson su Cantacorda (58″82). Miglio italiana, Matilde Giorgia Bianchi si era classificata quinta in sella a Coeur Blesse Z (61″07), mentre Massimiliano Ferrario aveva ottenuto il settimo posto su Loro Piana Cassano (61″52).

Nella tabella C, invece, il tricolore italiano è stato issato sul gradino più alto del podio da Bruno Chimirri, vincitore in sella a  Kec Giorgia (57″47) e capace di battere il campione olimpico, lo svizzero Steve Guerdat, secondo in compagnia di Concetto Son (57″86). A completare il podio è stato ancora il colombiano López, questa volta in versione Cuplandra (58″22), terzo davanti all’azzurro Luca Maria Moneta su Neptune Brecourt (4 / 58″65). Da segnalare anche il settimo posto di Davide Sbardella su Suzie II (59″58) ed il nono di Natale Chiaudani su Lucaine (59″74), entrambi senza errori.

Nella giornata di oggi ha avuto inizio anche il CSI cinque stelle di Chantilly, in Francia, che domani vedrà i binomi presenti sfidarsi in una gara valida per il Global Champions Tour 2016. Anche in questo concorso la Colombia ha ottenuto grandi risultati, con Daniel Bluman che si è aggiudicato la prima prova contro il tempo, quella con ostacoli ad 1.45 metri, su Believe (67″76), battendo l’irlandese Bertram Allen su Quiet Easy (69″04) ed il padrone di casa Jérôme Hurel su Urano (69″43).

La seconda prova contro il tempo, con ostacoli piazzati ad 1.50 metri d’altezza, ha invece premiato il belga Jérôme Guery su Alicante (69″83), davanti al brasiliano Marlon Módolo Zanotelli su Extra van Essene (70″92) ed allo svizzero dai natali francesi Romain Duguet su Otello du Soleil (72″42).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: John Whitaker (Facebook)

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top