Contro ogni pronostico: chi prima del Leicester nella storia del calcio?

Jamie-Vardy-Leicester-calcio-foto-youtube.jpg

Il Leicester City è campione d’Inghilterra per la prima volta nella sua storia. Ma con Manchester City e United, Arsenal e Chelsea, Liverpool e Tottenham, chi l’avrebbe mai pronosticato a inizio stagione? Nessuno. Eppure i miracoli, nel calcio, succedono ancora.

ITALIA – Se negli ultimi 25 anni solo Juventus, Inter, Milan, Roma e Lazio hanno vinto lo scudetto, l’ultima impresa della Serie A è targata Sampdoria, che nel 1990-1991 sorprese tutti allenata da Vujadin Boskov e guidata in campo da Roberto Mancini e Gianluca Vialli. Un risultato inatteso e storico a pochi anni di distanza da quello ancor più eccezionale dell’Hellas Verona di Osvaldo Bagnoli, autentica leggenda targata 1984-1985, in un periodo in cui non era raro che formazioni come Vicenza, Torino o Fiorentina arrivassero nei primi tre posti. Proprio i viola vinsero il loro secondo e finora ultimo titolo nel 1968-1969, mentre l’anno dopo festeggiò il Cagliari di Gigi Riva.

EUROPA – Allargando lo zoom ai principali campionati esteri, l’impresa più recente è quella dell’Atletico Madrid nella Liga 2013-2014. I Colchoneros di Diego Simeone, non di certo una provinciale, riuscirono a tenere testa a Barcellona e Real Madrid, alzando il titolo nazionale grazie all’1-1 dell’ultima giornata in casa dei blaugrana e perdendo la Champions League contro i cugini Blancos solo ai supplementari dopo aver subito il gol del pareggio di Sergio Ramos in pieno recupero. Restando in Spagna, il Deportivo La Coruña trionfò nel 1999-2000 grazie ai giochi di prestigio di Djalminha e ai gol di Roy Makaay, mentre un precedente incoraggiante per il Leicester, in Premier League, si è rivelato il Blackburn Rovers 1994-1995 di Alan Shearer. In Francia, nel 2011-2012, il Montpellier di Olivier Giroud e Younès Belhanda fece un notevole sgambetto al primo Paris Saint Germain made in Qatar, mentre in Germania, nel 1997-1998, il Kaiserslautern neopromosso batté addirittura il Bayern Monaco. Quella squadra era allenata da Otto Rehhagel.

NAZIONALI – Vero che vincere una manifestazione internazionale, spesso, è più “semplice” rispetto a un campionato, logorante e statisticamente meno influenzato dalla voce “fortuna”. Eppure ci sono imprese che sono ugualmente passate alla storia e la più celebre è senza dubbio quella della Grecia del 2004, che agli Europei sconfisse in finale il Portogallo padrone di casa con un’incornata di Angelos Charisteas. E chi c’era in panchina? Sempre Otto Rehhagel, autentico mago degli underdog. Nel 1992, sempre nel Vecchio Continente, toccò alla Danimarca, invitata all’ultimo per lo scioglimento della Jugoslavia, mentre nella Coppa d’Africa 2012 la Cenerentola Zambia ebbe la meglio sulla Costa d’Avorio ai rigori. Continente Nero protagonista anche alle Olimpiadi di fine millennio: oro alla Nigeria nel 1996 e poi al Camerun nel 2000.

COPPE – Infine, le coppe nazionali e internazionali. Qui la lista non è cortissima, perché a causa di vari fattori i miracoli non sono poi così impossibili. Se l’Alessandria, dopo aver eliminato Palermo e Genoa, si è inchinata in semifinale al Milan nella Coppa Italia di questa stagione, meglio andò al Wigan nella FA Cup 2013: 1-0 al 90′ contro il Manchester City nella finale di Wembley grazie a un gol di Ben Watson su azione di calcio d’angolo. Il Portsmouth che ora è fallito ed è ripartito dai bassifondi del calcio inglese supportato economicamente dai propri tifosi vinse il trofeo nel 2008, vent’anni dopo la celebre sorpresa della Crazy Gang del Wimbledon – una squadra poverissima tecnicamente ma ricca di falciatori di prim’ordine – sul Liverpool. In Champions si segnalano la doppietta del Nottingham Forest tra il 1979 e il 1980, la Steaua Bucarest 1986 e, soprattutto, il Porto di un semi esordiente José Mourinho nel 2004. Nello stesso anno, oltreoceano, i colombiani dell’Once Caldas si imposero ai rigori sulla corazzata Boca Juniors nella Copa Libertadores.


francesco.caligaris@oasport.it

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Twitter: @FCaligaris

Foto da: YouTube/libera

Lascia un commento

Top