Canottaggio: missione possibile, l’otto cerca un biglietto per Rio

Canottaggio-Otto-Senior-Italia-Pier-Colombo.jpg

Riproporre la nostra barca ammiraglia per i prossimi Giochi olimpici dopo essere stata assente sia a Pechino 2008 che a Londra 2012 è stato uno dei punti salienti del programma varato dal d.t. Giuseppe La Mura dopo essere tornato alla guida del canottaggio italiano. Il “Progetto Otto per Rio 2016”`ha visto molti stravolgimenti in questi anni, l’ultimo dei quali (non voluto) per i controlli antidoping saltati da Vincenzo Abbagnale.

Il passo indietro del capovoga, capace di guidare l’Italia in finale ai Mondiali di Aiguebelette, non sembra tuttavia aver scalfito l’equipaggio azzurro che a Varese ha conquistato una splendida medaglia d’argento. Manca ancora l’ufficialità ma Domenico Montrone, Luca Agamennoni, Simone Venier, Giovanni Abagnale, Pierpaolo Frattini, Matteo Stefanini, Fabio Infimo, Mario Paonessa e il timoniere Enrico D’Aniello dovrebbero rappresentare l’Italia anche nelle qualificazioni olimpiche di Lucerna, dove la barca azzurra cercherà di emulare le gesta olimpiche di Sydney 2000, quando gli azzurri chiusero quarti e di Atene 2004, l’ultima rassegna olimpica con il tricolore qualificato.

Gli avversari a Lucerna: Polonia, Romania, Stati Uniti e Australia.

Le nazioni già qualificate: Gran Bretagna, Germania, Olanda, Russia e Nuova Zelanda.

I magnifici otto sul podio nella tappa di Coppa del mondo di Varese

Domenico Montrone classe 1986

Luca Agammenoni classe 1980

Simone Venier classe 1984

Giovanni Abagnale classe 1995

Pierpaolo Frattini classe 1984

Matteo Stefanini  classe 1984

Fabio Infimo classe 1988

Mario Paonessa classe 1990

Timoniere Enrico D’Aniello 1995

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top